(a proposito dello spray al peperoncino e, in generale, della legittima difesa)

Nel ferramenta sotto casa mia vendono lo spray ormai famoso, anzi famigerato.
sray

Christian (il negoziante) mi spiega che è tutto regolare: “Serve per difendersi; è perfettamente legale…” e mostra un ritaglio di giornale di cui ha fatto numerose fotocopie.

Pare che una ragazza milanese si sia difesa da un aspirante stupratore spruzzandolo al peperoncino.

Ok, va bene, ci mancherebbe altro! Sacrosanto è il diritto all’autodifesa. Amen.

Osservo però che per difendersi efficacemente contro uno o più aggressori bisogna avere riflessi pronti e mano ferma.

Se non hai riflessi ecc rischi di spruzzarti in faccia come succede in una commediola del 2009 a Hugh Grant.
morgan

Nella tragedia di Corinaldo invece non c’era Wonder Woman che si difendeva legittimamente.

C’era uno stronzo.

Detto esse-ti-erre-o-enne-zeta-o (minorenne o maggiorenne che fosse) non ha usato lo spray per legittima ecc. E ho paura che la moda di spruzzare al peperoncino si diffonda in questo carnevale perpetuo chiamato Italia.

Che facciamo? Mettiamo fuori legge lo spray, per impedire ad altri esse-ti-erre-o-enne-zeta-i di usarlo impropriamente?

Sembrerebbe una proposta sensata, ma non lo è.

L’esperienza del proibizionismo in America (1919-1933) ha dimostrato che rendere illegale qualcosa non ne impedisce l’uso. Si beveva lo stesso, anzi di più (ma la qualità dei liquori, la cui fabbricazione e smercio era nelle mani della malavita, era peggiorata).

E mi sembra altrettanto ingenuo vietare ai negozianti di vendere ai minorenni. Sospetto che gli esse-ti-ecc di cui sopra abbiano amici e/o parenti maggiorenni…

Sciocchezza per sciocchezza ne propongo anch’io un paio:

  1. Trasformare le discoteche in palestre e palazzetti dello sport. Fatela sudare un po’ di più questa gioventù e magari gli passa la voglia di tirare tardi
  2. Chiamare quel simpaticone di Thanos. Con quel gingillo in cui ha infilato la manona può cancellare dalla faccia della terra gli stronzi di cui sopra.

than

 

Published in: on dicembre 12, 2018 at 1:17 am  Comments (4)  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2018/12/12/a-proposito-dello-spray-al-peperoncino-e-in-generale-della-legittima-difesa/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Tutto inutile, non si può cambiare la testa alla gente, purtroppo. Ogni legge restrittiva non fa che aumentare il senso del proibito, dunque il desiderio di trasgredire. Non c’è niente da fare. Forse la scuola potrebbe educare un po’ al buonsenso e al rispetto, ma se non c’è dietro una famiglia come si deve, sono sforzi vani.

    Piace a 1 persona

    • Dici bene. La scuola potrebbe educare al rispetto…
      Ma ho appena letto di un insegnante di matematica (periferia nord di Milano) preso a pugni e calci dalla mamma e dallo zio di un alunno. Che cosa si può fare a questo punto?

      Piace a 1 persona

      • Rispondere ai calci e pugni non si può. Cercare di schivarli?

        Piace a 1 persona

      • Certo che se uno è stronzo, ma stronzo stronzo, ci puoi fare poco. Schivarlo, appunto.

        Piace a 1 persona


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: