e meno male che ci sono i Pubblici Ufficiali…

Alla domanda cosa sia un pubblico ufficiale si risponde

“è chiunque svolga una funzione amministrativa disciplinata da norme di diritto pubblico e caratterizzata dalla formazione e dalla manifestazione della volontà della pubblica amministrazione italiana”

Chiaro, no?

Esemplifico. Sono pubblici ufficiali:

il Capo dello Stato

i Ministri, i Sottosegretari, i Direttori Generali, i Funzionari, gli Impiegati e gli Uscieri ministeriali, i Piloti d’aereo, i Controllori sui treni e sugli autobus

i Dirigenti Scolastici e gli insegnanti (quando esercitano la funzione docente; cessano di essere pubblici ufficiali durante il collegio docenti quando si sentono liberi di insolentirsi e mettersi le mani addosso)

gli Infermieri del Pronto Soccorso

i Dirigenti e gli impiegati del Comitato Olimpico Nazionale Italiano; gli arbitri di atletica, di tennis, di pallacanestro, di calcio, di hockey su prato ecc (quando però arriva Moggi e li chiude a chiave nell’intervallo tra il primo e il secondo tempo non sono più pubblici ufficiali, credo)

i sindaci e i segretari comunali

i poliziotti, i vigili del fuoco, le guardie zoofile, i notai, gli avvocati (durante il dibattimento), i parlamentari (durante i lavori in aula e in commissione) e i curatori fallimentari

Insomma ce n’è più di millanta che tutta notte canta.

Con tanti pubblici ufficiali possiamo stare tranquilli, no?

Ma perché quando mi affaccio alla finestra o cammino per la strada mi sento così insicuro? Perché nei TG ci sono tante brutte notizie e se voglio trovare facce sorridenti e serene devo aspettare la pubblicità?
navy

Published in: on settembre 30, 2019 at 12:05 pm  Comments (2)  

Come titolo avevo pensato a FINALITA’ RIEDUCATIVA DELLA PENA… poi ho pensato “Che titolo palloso!”… devo trovarne un altro…

Domenica scorsa un ragazzotto ha ucciso a coltellate un suo amico (meno male che era un amico, pensa se c’era di mezzo una faida tra famiglie!).

E’ successo in Piemonte, ma poteva essere qualsiasi altro posto.

E adesso che si fa?

L’art. 27 della nostra Costituzione parla di “finalità rieducativa della pena” il che, in sostanza, significa “l’assassino farà un po’ di carcere, ma, se dichiara di essere pentito e si comporta bene in cella, dopo un po’ gli danno i domiciliari…”

Io non vorrei davvero essere lo psicologo-educatore-giudice (PEG) che dovrà valutare il caso. Quali parole adoprerà per farsi capire?

1 -Ti rendi conto della cosa che hai fatto? La vita umana è sacra!-

Mah! La parola SACRO oggi si usa poco. Non credo che possa smuovere i sentimenti di un ventenne. Nella Costituzione c’è il sacro dovere di difendere la patria (art. 52) ma da quando la naja è stata abolita quell’articolo sa di naftalina. Gli etnologi studiano fenomeni come il cannibalismo sacro, la prostituzione sacra, l’orrore sacro delle foreste, ecc. E’ difficile farsi capire da un giovane, è difficile, è difficile…

2 -Non senti dentro di te il desiderio di farti perdonare dalla famiglia della vittima? E dalla tua famiglia?

La parola FAMIGLIA potrebbe funzionare. Ma non so se basti. L’avvocato ha certamente consigliato di dichiararsi PENTITO (è l’unica via di uscita), però il PEG non è ingenuo: legge che l’assassino ha definito CAZZATA il suo gesto e forse occorre approfondire. Ma è difficile, è difficile…

3 -Se tutti facessero come te, se risolvessero i problemi sentimentali a coltellate, bisognerebbe costruire degli obitori più grandi. Pensaci…

Argomento kantiano. “Agisci secondo la massima che vorresti come legge universale”. Ho il sospetto che i frequentatori delle discoteche non leggano la Metafisica dei costumi” E’ difficile, caro PEG, è difficile…

4. -Cosa farai quando esci di qui? A cosa dedicherai la tua vita? Continuerai ad autodistruggerti o proverai a realizzare qualcosa di costruttivo? Sai che ci sono tante associazioni di Volontari ecc?

Mhh. A cosa si dedicherà l’assassino quando sarà libero? Alla cura dei bambini tetraplegici? Diventerà un Medico Senza Frontiere? Sposerà la causa ambientalista? Ma forse tutte quelle immagini di negretti denutriti che ha visto in televisione non gli hanno fatto né caldo né freddo (forse cambia canale appena vede uno spot di SAVE THE CHILDREN). E di Greta Thunberg pensa solo che non ha le tette. Insomma rieducare è difficile, è difficile… ma tu non perderti d’animo, caro PEG. 
cot

Published in: on agosto 29, 2019 at 11:01 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

a quando il VALLO SALVINIANO?

Ho già dato un consiglio a mr. Trump nel post precedente. Gli ho ricordato un episodio dell’Eneide (magari lui la sa a memoria, l’Eneide, ma è talmente occupato che quella storia del cavallo potrebbe averla dimenticata)
tro
Al nostro sTRUMPalato ministro degli interni occorre invece ricordare la geografia del Mediterraneo.

Ecco, Matteo, vieni qui e guarda la mappa. Vedi, in alto c’è il Nord… in basso vivono i terroni i meridionali…

(come? vuoi capire com’è che gli Svizzeri non rotolano giù fino a Reggio Calabria? Beh, c’è una legge della Gravitazione di cui si è occupato Isaac Newton… ma ne parliamo un’altra volta)

Guarda a destra: vedi come le coste italiane dell’Adriatico sono facilmente raggiungibili dai Balcani… come l’Istria è vicina alla riviera romagnola… e la Dalmazia la vedi? ecco, bravo, metti il dito indice sul Montenegro…

Sono vicinissimi alle nostre coste! I migranti possono traversare il mare con barche e barchini, magari con un pedalò!
pedal
Non farti trovare impreparato, Matteo! Corri subito a costruire una serie di baluardi in cemento armato sulle spiagge adriatiche!

L’invasione dei negracci dei migranti potrebbe iniziare da un momento all’altro!!!!

Ti suggerisco di copiare le strutture usate nel 1944. Le trovi alla voce Vallo atlantico di Wikipedia.

(ah, vuoi sapere se nel ’44 il Vallo Atlantico funzionò? beh, veramente no; ma c’è una legge scientifica secondo la quale chi invade da nord a sud vince sempre, mentre i tedeschi difendevano le spiagge a sud della Manica… per forza hanno perso!)
vallnormand

Published in: on luglio 2, 2019 at 10:14 am  Lascia un commento  
Tags: , , ,

Ha visto questa foto, mr. Trump? E riesce a dormire serenamente la notte?

Questa foto l’hanno vista in tutto il mondo.
oscarAdesso se ne parla meno (purtroppo non mancano temi altrettanto drammatici, tipo “dove andremo in vacanza?”).

La riproduco qui. E aggiungo un consiglio al Presidente degli Stati Uniti.

So che Lei è un raffinato cultore della cultura classica. Quindi Lei conosce la storia del Cavallo di Troia. Consideri che i Greci (gran brutta gente, si sa…) sono gli antenati dei latinos che cercano subdolamente di oltrepassare il Suo confine. La consiglio vivamente di fare a pezzi tutti i cavalli di legno sulle rive del Rio Grande.

E non trascuri i cavalli piccoli, quelli da giostra. Potrebbe esserci nascosto dentro qualche migrante particolarmente piccolo!”

cavallgiostr

Published in: on giugno 29, 2019 at 6:15 pm  Comments (3)  
Tags: ,

Every one is a reader… Some just haven’t found their book yet

Traduco liberamente: IL PIACERE DELLA LETTURA E’ PER TUTTI… ALCUNI NON HANNO ANCORA TROVATO IL LIBRO GIUSTO.
reader

Questa frase (ripetuta nella vignetta successiva) l’ho trovata nella scuola media ZAPPA di Bologna.

Mi piace usarla oggi, concludendo il Torneo BOOKLAND 2019.

Ecco i risultati delle finali

CLASSI PRIME – La prima D ha superato la prima B per 6 a 3

CLASSI SECONDE – La seconda A ha superato la seconda C per 4 a 2

CLASSI TERZE – La terza A ha superato la terza D per 2 a 1
read

P.S. Auguro al lettore scalzo di godere pienamente di tutti quei libri (attenzione, equilibrio precario!); magari impiegherà una vita per finirli tutti (IL GIOVANE HOLDEN, IL SIGNORE DELLE MOSCHE e ULISSE non sono tanto facili…) ma sarà una vita piena!

Published in: on giugno 8, 2019 at 7:34 am  Comments (4)  

Corso pratico di legittima difesa. Lezione 2: De scocciatoribus sterminazione

Scocciatore/scocciatrice è colui/colei che attenta alla tua qualità di vita.

Hai ovviamente diritto di difenderti uccidendolo o, almeno, impedendogli di agire.

Elenco qui alcune tra le numerosissime tipologie di Scocciatorius Scocciatororum, suggerendo le procedure opportune per la doverosa sterminazione.

  • Scocciatorius Automobilisticus – Infiniti sono i casi in cui scatena in te impulsi omicidi. Ad esempio quando aspetti che esca dal parcheggio e lui/lei si attacca al telefonino. Per eliminarlo/a propongo lo strangolamento (foto 1) o, in alternativa, segnalare il suo modo scorretto di parcheggiare al servizio rimozione (detto anche Carro Attrezzi).
  • Scocciatorius Gastronomicus – Trattasi di un cialtrone che magari manco lo conosci, ma si sente autorizzato a romperti le scatole su come si cucina le canard à l’orange o su quale vino si abbina all’erbazzone; non sta mai zitto (peggio di Salvini): averlo accanto a tavola è un’atroce tortura; un buon bicchiere di veleno (foto 2) lo farà tacere.
  • Scocciatorius Gazzettasportivus – C’è chi pratica lo sport (a tutte le età) e c’è chi ne parla soltanto; conosce a memoria il roster dei Toronto Raptors e, nei rarissimi casi in cui prende in mano un quotidiano non specializzato, la prima cosa di cui va a cercare notizie è il match Piacenza-Imolese; suggerisco di darlo in pasto a un pitone (foto 3) o, in alternativa, praticare la lobotomia (operazione ardua: difficile trovare il cervello…)
  • Scocciatorius Tronumdispadus – Analogamente allo Scocciatorius precedente c’è chi dedica la propria vita alle serie televisive invece di vivere autenticamente la propria; esiste solo per aspettare la settimana successiva e durante le ferie si rivede le puntate registrate; scopre che non sai praticamente nulla di GAME OF THRONES? comincia a raccontarti la trama dalla prima stagione; scopre che qualcosa hai visto? disquisisce sulle somiglianze e le differenze con il SIGNORE DEGLI ANELLI; in entrambi i casi non esitare: estrai lo spadone dal fodero e fallo a fettine (in alternativa va bene anche una mazza ferrata)

brasivelenpionmazza

Published in: on Mag 26, 2019 at 10:20 am  Lascia un commento  

BOOKLAND, gioco didattico – primi risultati

Quest’anno mi sono concentrato sulla scuola media ZAPPA (Bologna)
zap
Ecco i risultati dei primi incontri. L’avevo promesso e le promesse vanno mantenute!

  • II A – II B: 3 a 2 (decisivo per la II A riconoscere una frase di Merry Brandybuck)
  • I D – I C: 8 a 7 (in I D hanno dimostrato di aver letto bene LE AVVENTURE DI TOM SAWYER; non altrettanto hanno fatto in I C con ASCOLTA IL MIO CUORE)
  • I B – I A: 6 a 1 (in I B hanno letto bene CANTO DI NATALE; non altrettanto in I A con LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA)
  • III A – III C: 2 a 1 (in III A hanno letto bene TWILIGHT; non altrettanto hanno fatto in III C con BIANCA COME IL LATTE ROSSA COME IL SANGUE)

Sui particolari tecnici del gioco (nel caso interessassero) potete informarvi qui
leggere

8 MARZO

Auguri a tutte le donne!!!

A voler cavillare in origine è la festa della donna lavoratrice. Nasce in ambiente proletario e invita i lavoratori maschi a rendere omaggio alle compagne che lavorano (in casa e fuori casa).

Tempo fa ho posto la questione a mia moglie: “vanno considerate lavoratrici anche le top model, le frequentatrici dei talk show televisivi, le ballerine di lambada… insomma proprio tutte le donne?
naomlambsanta

-Voi uomini avete tutte le fortune e vi mettete anche a giudicare chi meriti o non meriti il rametto di mimosa? Hai un’idea di quanto siano fastidiose le mestruazioni? E cosa significhi il pap test? E di come sia frustrante il vedere una ruga in più ogni giorno che passa, mentre tu ti lasci crescere la barba che sembri Robinson Crusoe?-
robin

E poi ha giocato l’Asso di briscola.

-Sei nato attraverso il corpo di una donna o no?-

A un argomento del genere neanche Socrate potrebbe ribattere.

Perciò auguri a tutte, tutte le donne!!!!

 

Published in: on marzo 8, 2019 at 10:59 am  Comments (4)  

morte di una bibliotecaria

Canneto sull’Oglio (MN). Sabato, nello stesso giorno in cui si sposava Chiara Ferragni (non so di preciso chi sia; dallo spazio che occupa sulla stampa deduco abbia vinto almeno un premio Nobel) una bibliotecaria è stata uccisa a coltellate.
paola

Ti dedico questo post, Paola Beretta, e ti auguro di trovare buona accoglienza in paradiso (dove certamente c’è una biblioteca, forse diretta da S. Girolamo protettore dei bibliotecari)
gerolamo

Ecco, mi immagino la scena. Tu entri silenziosa (chi lavora in una biblioteca è abituato a fare poco rumore) e Girolamo ti saluta sorridendo.

Benvenuta, cara collega! Spero che mi insegnerai a gestire questo database…

Published in: on settembre 4, 2018 at 8:09 am  Comments (3)  
Tags: ,

Che ci faccio io nei blog di Cannibal Kid e di Mr. James Ford?

Come sapete (basta vedere la serie dei MEN IN BLACK) gli alieni vivono in mezzo a noi e influenzano da tempo il nostro modo di vivere.
alien
Uno di loro, chiamato Zucchenberg, ha trovato il modo di sapere tutto dei nostri desideri più intimi tramite un giochino chiamato Facebuk.

Ora però è stato smascherato.

Altri due, citati nel titolo, agiscono indisturbati nella valpadana tra il Monferrato e il Lodigiano. Diversamente dal Zukkenberg sopra citato sono troppo furbi per farsi notare… navigano sottacqua come si dice.

Insomma è andata così. Mi hanno incontrato in una taverna del porto vecchio, mi hanno offerto da bere (come si fa a rifiutare un bicchiere in compagnia?) e mi hanno chiesto di scrivere alcune recensioni. Per i film che escono oggi.

Ero troppo sbronzo per capire che mi stavano fregando. Perciò oggi ritrovo la mia anima messa a nudo nei loro blog: Pensieri Cannibali e White Russian

E non posso neanche negare di aver parlato con loro. Se lo facessi incorrerei nelle loro atroci rappresaglie, tipo restare chiuso in ascensore con Mattarella, Salvini e Di Maio.

Published in: on aprile 5, 2018 at 4:05 pm  Comments (4)  
Tags: ,