IUS SCHOLAE

Sta per essere discussa in parlamento una legge molto importante. E mi auguro che venga approvata.
ius
Avrà diritto alla cittadinanza italiana chi ha frequentato regolarmente 5 anni di elementari più 3 di medie più 5 di istituti superiori.

Non siete d’accordo? Frequentare (non facendosi bocciare, naturalmente) le nostre scuole familiarizza con la lingua e soprattutto con i contenuti dell’italianità. Anche se non sono tutti premi Nobel anche le studentesse e gli studenti nati all’estero hanno diritto alla cittadinanza.

Mi permetto di osservare che gli indigeni (dove indigeni sta per generati da madri e padri muniti di passaporto italiano) hanno una conoscenza della lingua italica e della nostra cultura peggio che approssimativa.

In questi giorni d’esame la Rai ha intervistato decine di diciannovenni all’uscita delle scuole. Un’incredibile antologia di cazzat di baggianate.

Una maturanda (le daranno 100 e lode?) ha trovato analogie tra D’Annunzio e Greta Thunberg. Due influencers che hanno fatto cambiare idea a tanta gente…
thungabriDavvero? Hanno influito sulle scelte dei contemporanei in modo analogo?

  • Gabriele D’Annunzio convinse molti italiani alla guerra contro gli Imperi Centrali; ma comunque la decisione era già stata presa: la casta dei militari, guidata da re Vittorio, era ansiosa di far tuonare i cannoni (le guerre permettono rapide carriere, si sa)
  • Greta si è mossa da sola suscitando un interesse mondiale per la sua crociata per il clima; ha nuotato controcorrente e ora tutti la conoscono; la ammirano soprattutto i giovani, mentre gli uomini d’affari e i politici la snobbano

Preferisco non approfondire. Sondare l’ignoranza del popolo italiesco mi dà le vertigini.

Prima di sentire che, in fondo in fondo, tra i due personaggi sotto effigiati ci sono molte somiglianze (ad es. entrambi sono famosissimi, hanno avuto 2 mogli ciascuno e hanno la lettera R al terzo posto del cognome) preferisco annegare la nausea in una varra de sangria.

neroguglielmo
varr

Published in: on giugno 26, 2022 at 12:13 am  Comments (5)  

Tema della Maturità: LE LEGGI RAZZIALI DEL 1938

(post del giugno 2018, ripubblicato per l’occasione; ma si sa che l’occasione fa l’uomo ladro)

Stanotte ho sognato di svegliarmi in un universo parallelo in cui il mondo era dominato dalle Potenze dell’Asse Roma-Berlino-Tokio (tipo LA SVASTICA NEL SOLE di Ph. K. Dick).

Dovevo scrivere le rituali 8 colonne di foglio protocollo sul tema LA PUREZZA RAZZIALE DELL’ITALICA STIRPE, inneggiando alla lungimiranza del Duce che, con occhio vigile e mano ferma, aveva sventato l’odioso complotto demoplutogiudaicomassonico diretto a indebolire la maschia gioventù del Fascismo con insidiose dottrine antirazziste. Grande merito aveva avuto in seguito il camerata Salvini, ministro dell’Educazione Nazionale, il quale aveva impartito drastiche disposizioni…

Adesso lo spunto ve l’ho dato. Continuate voi. Mica posso scriverlo io il tema!
razz

Published in: on giugno 22, 2022 at 12:32 PM  Comments (10)  

Esame di Stato – LE TRACCE

Dopo lo tsunami del covid è difficile ripartire con una prova severa come gli esami del 1965 (che ancora agitano i miei peggiori incubi).

Però non facciamolo troppo facile, tipo le domande Vero-Falso.

Esempio:

“Il verso LA DONZELLETTA VIEN DALLA CAMPAGNA è stato scritto da Quentin Tarantino” Vero  Falso

Facciamo così: quesiti di media difficoltà (almeno a me sembrano tali). Se non vi piacciono spero almeno che vi abbiano fatto sorridere.

Tema di argomento scientifico: il candidato chiarisca le caratteristiche dell’osso sacro e specifichi in cosa consista la sua sacralità

Problema geometrico: il candidato esamini i diversi tipi di triangolo (isoscele, rettangolo, equilatero, scaleno) e stabilisca quale di essi ha il numero massimo di lati

Tema filosofico: il candidato analizzi il concetto espresso nell’ultima strofa della ballata di Fanfulla da Lodi (quella che comincia con “La morale di questa storiella si riallaccia alla legge del menga…”)

Tema storico: il candidato rilevi le lievi inesattezze contenute nel seguente testo “Mille picciotti partendo da Marsala sbarcarono a Montecarlo e sollevarono la popolazione; poi con l’aiuto dei gilet gialli francesi e delle camicie brune tirolesi rovesciarono la tirannia della commissione europea e fondarono il regno delle Tre Sicilie” (ediz. CEPU)

Tema letterario: il candidato confronti le seguenti definizioni della VITA

  • “è tutta un quiz”
  • “è l’ombra di un sogno fuggente” (e stabilisca quale è da attribuirsi a Renzo Arbore e quale a Giosue Carducci)

Tema letterario-storico: il candidato valuti se Beatrice Portinari (per gli amici, Bea) abbia davvero ispirato la Commedia e quindi possa essere definita influencer
bea

POST SCRIPTUM. Non è stato Tarantino a scrivere “la donzelletta ecc”; ma provo a immaginare come sarebbero stati i versi successivi di IL SABATO DEL VILLAGGIO se l’autore fosse stato QT.

La donzelletta si chiama Beatrix Kiddo (detta “the Bride”) e il suo scopo nella vita è uccidere Bill con una katana affilatissima. In sul calar del sole the Bride entra nel villaggio e comincia a tagliare a fette la vecchierella con le sue vicine (meglio non lasciare testimoni); poi si esercita con il zappatore (secondo i libri di grammatica bisognerebbe scrivere lo zappatore; ma chi se ne frega?) e infine con un malcapitato garzoncello scherzoso. Non male come allenamento del sabato.
kill

Published in: on giugno 20, 2022 at 2:03 PM  Comments (5)  

DIALOGO SOCRATICO, in cui si discetta sull’incontro ITALIA-BRASILE e si rivela il motivo per cui l’autore di questo bloggaccio ha FINORA evitato di parlare di attori con più di 50 anni

In un pub, presso il Teatro di Dioniso.

CALLICLE – Sono lieto di vederti, o Socrate!

SOCRATE – Se dicessi la stessa cosa, o Callicle, sarei insincero.

C – Dimmi, o Socrate, vedrai la partita Italia-Brasile? La trasmettono su Raiuno…

S – Come potrei vederla, o Callicle? La televisione non è stata ancora inventata. E, anche se lo fosse, non proverei alcun interesse per quei miliardari in mutande.

C – Eppure, o Socrate, sarà una trasmissione molto seguita. Avrà certamente un’audience di molti milioni di spettatori!

S – Su questo non ho dubbi, o Callicle. Ma ora voglio farti una domanda.

C – Dimmi, o Socrate.

S – La Rai trasmette generalmente programmi di alta cultura, come le tragedie di Eschilo e le commedie di Aristofane?

C – Generalmente no, o Socrate. Trasmette più spesso programmi alquanto banali, come VOYAGER, CHI L’HA VISTO? e I FATTI VOSTRI.

S – Secondo te, o Callicle, per quale ragione alla Rai e alle altre reti preferiscono la banalità alla cultura?

C – Tiro a indovinare, o Socrate. Forse è la pubblicità che induce i programmatori a scegliere in tal modo.

S – Per Zeus Olimpio, o Callicle, questa volta hai detto qualcosa di sensato! Senza la pubblicità la televisione non avrebbe tanta importanza nella nostra vita, né i suoi dirigenti intascherebbero stipendi così cospicui. E ora dimmi: i messaggi pubblicitari a chi sono diretti?

C – Sono rivolti a tutti, o Socrate.

S – In questo ti sbagli. Sono diretti a gente particolarmente scema, che viene persuasa dagli spot a comprare questo detersivo invece di quello. Chi sa usare il proprio cervello, o Callicle, decide da solo se comprare un’auto o andare in crociera, se pagare in contanti o usare una carta di credito. Perciò i messaggi pubblicitari farciscono i programmi da encefalogramma piatto, puntando a un target di donne e uomini che, invece di ragionare su cose concrete (come lo sviluppo sostenibile, la lotta agli sprechi, lo strapotere della malavita organizzata), vivono in una caverna piena di ombre e di sogni.

C – Tu parli come un mitingaio, o Socrate, e io non ti capisco.

S – Su questo mito della caverna, o Callicle, devo ancora lavorare. Ma ora ti faccio una domanda più facile: per quale motivo il bibliofilo autore di questo blog ha finora dedicato tanto spazio agli attori e alle attrici under 50?

C – Boh, o Socrate? Forse egli ritiene che siano migliori.

S – Questa volta, o Callicle, l’hai proprio fatta fuori del vaso! Hugh Jackman e Joseph Fiennes migliori di Jack Nicholson, Morgan Freeman e Anthony Hopkins (nati tutti nel 1937)? In realtà il bibliofilo è (come ben sappiamo) un pigrone e preferisce postare su star che abbiano interpretato un numero assai limitato di ruoli!

C – Vedo che stai andando via, o Socrate.

S – Infatti ho da fare, o Callicle. Ma rispondi a quest’ultima domanda. Se un filosofo e un cretino stanno parlando e il filosofo se ne va, chi rimane?

C – Rimane il cretino, o Socrate.

S – Ti saluto, o Callicle.

Published in: on luglio 25, 2021 at 8:29 am  Comments (6)  
Tags: , , , , , ,

Mani in alto, questo è un esame!

Sogni agitati stanotte.

Prima scena. Nell’aula dell’esame entra un 18enne e pone una pistola sul banco “Tra un’ora sul verbale ci saranno le vostre firme o i vostri cervelli!”

Mi sono girato sull’altro fianco e la scena è cambiata.

E’ entrato Pennywise con un palloncino rosso manifestando subito l’intenzione di utilizzare il presidente della commissione come spuntino di mezza mattina.

Ma sono intervenuti gli altri candidati (Beverly Marsh, Richie Tozier, Ben Hascom, Bill Denbrough, Mike Hanlon e compagnia bella) e hanno annientato il pagliaccio versandogli addosso un flacone di amuchina.
it

Terza scena.

Un candidato (si chiamava Dell’Utr… il cognome non lo ricordo) ha presentato la sua tesina: l’impresa dei Mille. “Mille picciotti provenienti da Marsala sbarcano a Montecarlo e sollevano la popolazione. Poi con l’aiuto dei gilet gialli francesi e delle camicie brune tirolesi rovesciano la tirannia della commissione europea e fondano il Regno delle Tre Sicilie”

Gli esaminatori, riscontrando alcune inesattezze in questa tesina, telefonano al MIUR; ma sbagliano numero e sentono il parere di Matteo Salvini: “Merita 100 e lode! Anzi, mandatelo da me che gli trovo subito un seggio alla Camera!”
sicili

Altra scena (che notte agitata! troppa peperonata…)

Si presenta il candidato Kong. Ma ha difficoltà a mettersi la mascherina. La commissione d’esame, per motivi di opportunità, decide di soprassedere e considerare sufficiente la buona volontà del candidato.

Promosso! La felicità di Kong ha vistosi effetti sui suoi corpi cavernosi. Alcune esaminatrici svengono.
kongo

Nessun gorilla è stato maltrattato durante questo sogno.

Published in: on giugno 24, 2020 at 10:09 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

C’è ancora l’esame di maturità?

Sono andato a leggere, tra i post degli anni scorsi, le tracce balorde che proponevo per la prova scritta.

Nel 2009 suggerivo questo testo

Nel 2010 il testo da analizzare era questo

Nel 2017 il testo da analizzare era questo

Nel 2018 il testo da analizzare era questo

Nel 2019 il testo da analizzare era questo.

Non potevo prevedere che la realtà si sarebbe dimostrata molto più balorda di me.
matur

In questi 3 mesi sono saltate fuori varie proposte.

  • L’esame? non lo facciamo per niente! Poi sì, lo facciamo; poi no, poi forse.
  • Sì, facciamo una prova orale e niente più (tra un candidato e l’altro passerà una speciale squadra di sanificatori)
  • il candidato dovrà trovare analogie tra il pulcino Pio, il passero solitario di Leopardi e l’uccellino di Del Piero (naa, troppo nozionistico!)
  • il candidato dovrà dire unicamente cosa farà da grande (non il virologo, per carità)
  • il candidato dovrà rispondere all’epocale domanda: l’epidemia ci renderà migliori o peggiori?
  • i prof saranno esaminati da appositi termo scanner; se oltrepassano i 37° centigradi saranno immediatamente sostituiti dal primo che passa davanti alla scuola

Comunque una cosa è certa. Supererà la prova il 100% degli iscritti.

Anche il più incapace degli avvocati potrà vincere un eventuale ricorso per un’eventuale bocciatura. Anche se il candidato rifiuterà di aprire bocca, anche se piscerà sul banco degli esaminatori.

Published in: on giugno 4, 2020 at 11:48 am  Comments (2)  
Tags: , ,

Esame di Maturità – COME AFFRONTARE LA PROVA DI MATEMATICA E FISICA E USCIRNE VIVI

La prova scritta di matematica-fisica, in base alle direttive ministeriali, prevede un enunciato plurilingue. Così si può valutare anche la conoscenza dell’Inglese, Tedesco, Francese ecc

(la soluzione dei quesiti la trovate in fondo a questo postaccio)

A train started from the station of Cuccurumalu (fictional village of Sardina) but it never arrived to Perdasdefogu.

Infatti il treno, arrivato ai 3/4 del tragitto (di km 43,600) e raggiunta la velocità di 88 miglia orarie, entrò in un BLACK HOLE.
hole
Il candidato illustri le teorie più di moda sui Buchi Neri (pas de chocon!) e calcoli le probabilità che detto treno compaia nella plaza de toros de Manzanares l’11 agosto del 1934 alle 5 in punto della sera proprio in tempo per fracassare le ossa di Ignazio Sànchez Mejias.

Que no quiero verla!

Dile a la luna que venga

que no quiero ver la sangre

de Ignacio sobre la arena!

Que no quiero verla!

Si calcoli altresì la probabilità che il treno esca dal Buco in località Puvirnituq (Canadà) alle 19.17 (ora locale) in modo da distruggere la casetta lì fabbricata.
kanad

Er hatte ein kleines Hauslein in Kanada

mit Baecken, kleine Fische und viele lilla Blumen da.

Alle Maedchen die vorbeigingen, sagten:

-Wie schoen und anmutig ist das Hauslein in Kanada!-

SOLUZIONE: le probabilità che quel treno esca dal Buco Nero nelle località e nei tempi indicati sono calcolabili in base all’espressione e+kk(e-kazz0), dove e è la massa della cometa 5stelle, k è il peso politico della Lega e z lo spessore intellettuale di Giorgia Meloni.

Published in: on giugno 20, 2019 at 7:14 am  Comments (1)  
Tags: , ,

Esame di Maturità – ANALISI DEL TESTO (poesia aeronautica)

Si analizzi questa lirica

A mezzanotte in punto

passava un aeroplano

e dietro c’era scritto

Pirulin Pirulin stai zitto!

Si raccomanda la concisione: l’elaborato non deve superare le 81 parole, in modo da poter essere trascritto nello striscione rimorchiato dal velivolo sottoillustrato.
plne

Published in: on giugno 19, 2019 at 7:25 am  Comments (2)  

ESAME DI MATURITA’ – Argomento storico-sociologico-pedagogico-politico-criminale

il candidato svisceri i contenuti di questo testo di Max Pezzali, inquadrandoli nel contesto dell’insicurezza nelle masse suburbane e nella problematica della legittima difesa.

Alla centrale della polizia

il commissario dice “Che volete che sia…

quel che è accaduto non ci fermerà

il crimine non vincerà!

Ma per le strada c’è il panico ormai:

nessuno esce di casa, nessuno vuol guai

ed agli appelli alla calma in tivù

adesso chi ci crede più?

Hanno ucciso l’Uomo ragno

chi sia stato non si sa;

forse quelli della mala, forse la pubblicità…

Hanno ucciso l’uomo ragno, non si sa neanche perché;

avrà fatto qualche sgarro all’industria del caffè…

ragno

Published in: on giugno 14, 2019 at 8:00 am  Comments (1)  

Esame di maturità – LE NUOVE NORME

(Avvertenza. Ho finito di scrivere questo post alle ore 6.39 di lunedì 10 giugno. Può essere che nelle ore successive i cervelloni del MIUR introducano qualche nuova modifica)
cerv

  1. La prova scritta consisterà nell’analisi di un testo scelto tra 
  • gli scritti di Leonardo (ad esempio “chi porta la moglie ad ogni fiera e fa bere il cavallo a ogni fontana in capo a un anno il cavallo è bolso e la moglie è puttana”)
  • le liriche di Renato Rascel (ad esempio “è arrivata la bufera è arrivato il temporale: chi sta bene chi sta male e chi sta come gli par”)
  • le canzoni di Luigi Tenco (ad esempio “mi sono innamorato di te perché non avevo niente da fare; di giorno mi pento d’averti incontrata, la notte ti vengo a cercare”)
  • le dichiarazioni di Luigi Di Maio (ad esempio “io ho detto da sempre che noi volessimo fare un referendum sull’euro”)

2. Per la prova orale al candidato sarà presentata una speciale scheda del GRATTA E VINCI (lo chiameremo GRATTA E MATURA). Usando apposita monetina al candidato appariranno scritte come

  • CENTO E LODE
  • IL 60 NON SI NEGA A NESSUNO…
  • VAI IN PRIGIONE DIRETTAMENTE SENZA PASSARE DAL VIA
  • COSA FA LA CAPRA SOTTO LA PANCA?
  • SEI UN PIRLA!!!!
  • NON POSSONO INTERROGARTI SE NON C’E’ L’AVVOCATO!!!
  • GUARDA IN SU GUARDA IN GIU’ DAI UN BACIO A CHI VUOI TU
  • PROVA ANCORA, SARAI PIU’ FORTUNATO!

gratt
Attenzione! Per tutti gli elaborati si usino penne d’oca intinte in inchiostro blu di Prussia.
penn

Published in: on giugno 10, 2019 at 6:40 am  Comments (3)