Era una notte buia e tempestosa…

…quando si riunirono, presso la rocchetta Mattei (sull’appennino tosco-emiliano).

Erano in 3

  1. Renzo Mattei, il padrone di casa
  2. Bersano Pierre-Louis, proveniente da Bettola
  3. Old man Romano, sceriffo bolognese
    matt

Sto indagando -cominciò Romano- su un delitto avvenuto nel 2013. E’ stato ucciso il PD…

(gli altri 2 si irrigidirono ma non dissero niente)

… che vinse le elezioni di febbraio e, sulla base del sistema elettorale di allora, si assicurò una larga maggioranza alla Camera e una quasi-maggioranza al Senato. Ora vi domando: chi è stato incaricato di formare il nuovo governo?

(Bersano sospirando alzò la mano)

E chi perse tempo ed energie nel tentare un accordo con quel buffone di Grillo?

(come sopra)

E chi propose allora l’infelice figura di Franko Marini per il Quirinale?

(nuovo sospiro bersaniano)

A quel punto, unicamente per sboccare lo stallo, il sottoscritto accettò di candidarsi alla Presidenza… ma nella votazione decisiva mancarono circa 100 voti. Tu, Renzo, ne sai qualcosa?

No, Sceriffo, non ne so nulla! E se non dico la verità possa un asteroide colpirmi…

SBRAAAAAAANG!!!!!!!!

P. S. nessun asteroide è stato maltrattato nella stesura di questo post.
mott

 

Annunci
Published in: on novembre 22, 2017 at 8:12 am  Comments (1)  
Tags: , , ,

il “destino” ha preferito Amsterdam a Milano

Quando un uomo col panettone incontra un uomo col cannone quello col panettone è un uomo morto.
volon

Published in: on novembre 21, 2017 at 10:55 am  Lascia un commento  

Non me ne può fregare di meno

Ci sono cose che mi interessano meno di quello che fanno quei milionari vestiti d’azzurro?

Forse ci sono, ma non mi vengono in mente.
nazio

Published in: on novembre 14, 2017 at 7:45 am  Comments (3)  

THE PLACE – parte seconda – Sensazionale anticipazione!!! ma non citate la fonte (per motivi che vi saranno subito chiari…)

L’uomo era sempre lì.

Seduto al tavolino in fondo al locale.
pla
Si avvicinò un ultraottantenne con 3 strati di cerone sulla pelle.

“Ecco il mio desiderio: ciulare con energia insauribile! Da troppo tempo devo ricorrere a mezzi meccanici, iniezioni e balle varie… Voglio tornare a quello che ero a vent’anni!!! Vuole in cambio la mia anima?”

“Della tua anima non so che farmene. Non vale niente. Soddisferò il tuo desiderio a questa condizione: dirai al mondo intero che devi tutto agli amici di Marcello, che hai riciclato per decenni i capitali della mafia e che puoi documentare questi traffici in modo incontrovertibile”

“Tutto qui? Lo consideri già fatto!!!”

L’ultraottantenne schizzò fuori dal locale. La sera seguente una conferenza stampa rivelò ogni cosa (c’erano tutti i giornalisti del mondo, da Oprah Winfrey a Platinette, da Mentana a Giletti).

Da allora non se ne seppe più nulla.

I casi sono 2:

  1. gli “amici” non hanno gradito certe affermazioni e gli hanno chiuso la bocca…
  2. il desiderio è stato realizzato e l’ultraottantenne ha lasciato la vita pubblica per dedicarsi ad altre attività (magari restandoci secco)
Published in: on novembre 12, 2017 at 1:31 pm  Lascia un commento  

Alcuni motivi per scegliere Fabio Fazio come Presidente della Repubblica

Fabius Fazio, natus die 30 novembris in Savone, est conductor televisivus italicus, qui RAI operam dat…

(scusatemi, mi succede quando c’è Luna Piena)

Dicevo che Fabio è il Presidente ideale degli Italiani. Infatti sintetizza perfettamente la caratteristica del nostro popolo di conciliare gli opposti (o, se preferite, di essere un Arlecchino abilissimo nell’arte di tenere il piede in due scarpe)
https://i2.wp.com/www.iicbarcellona.esteri.it/iicmanager/img/barcellona/arlecchino.JPG

  • Fabio è a sinistra, ma anche no (se mi dite che questa è la sinistra del nostro tempo mi metto a piangere, credetemi)
  • Fabio ama Massimo D’Alema, ma anche no (aspetta i risultati delle prossime elezioni per scegliere da che parte schierarsi)
  • Fabio è trasgressivo, ma anche no (lascia che Lucianina dica qualche battuta spinta, ma se non sei un conformista Sanremo non te lo fanno condurre)
  • Fabio è sobrio, ma anche no (la megavilla di Varazze gli serve per ospitare i profughi siriani?)
  • Fabio è settentrionale, ma anche no (nato in Liguria ma i suoi antenati sono calabresi)
  • Fabio ama tutto ciò che è italiano; accoglie con la stessa gioia Saviano e Orietta Berti, Nanni Moretti e la signora Longari…

ris

Conseguentemente prevedo la sua elezione (meno male che non sarò commentato dalla Littizzetto…) a Capo dello Stato. Me lo vedo nel messaggio di San Silvestro agli Italiani, sciorinando tutte le ovvietà possibili, incoraggiando i giovani a studiare, esortando i fornai a cuocere bene il pane, invitando i becchini a scavare buche profonde…

Se però al Quirinale non lo prendono andrebbe benissimo come conduttore di PORTA A PORTA. Brunovespa ormai è stracotto: nato nel 1944, 9 mesi dopo la permanenza di Mussolini in terra aquilana… e 9 mesi prima della nascita del Nostro (30/11/1964) chi transitò a Savona?rischiat

Published in: on novembre 3, 2017 at 9:50 am  Lascia un commento  

da Caporetto a Ustica e a Mangano

100 anni fa sul fronte della Seconda Armata successe quel che successe.
retto
I numeri tondi fanno colpo. Di conseguenza articoli, libri e programmi tv ci rendono edotti su come e qualmente andarono le cose, su cosa fece il generale tale e cosa disse il generale talaltro.

Non voglio farmi nemici tra gli storici e i divulgatori, ma…

Ma vorrei tanto che avvenimenti più vicini venissero esaminati con altrettanto zelo e altrettante ricerche coinvolgessero USTICA (la prima cosa che mi è venuta in mente) o quel bravuomo di Vittorio Mangano “stalliere di Arcore”, nel libro paga di un personaggio un po’ più attuale di Cadorna o Badoglio.
berl

Guardatelo bene questo signore. Sembrava finito… e magari tra qualche mese se la sinistra non smette di autodistruggersi il presidente Mattarella gli chiederà di formare il nuovo governo.

Avete toccato quel che va toccato?

Beh, adesso sdrammatizziamo un po’.

Siano convocati il commissario Montalbano, don Matteo, la prof. Baudino, gli ispettori Coliandro, Barnaby e Cordier!!!!

Vogliamo scoprire chi lo ha ucciso e perché!!! Avrà fatto qualche sgarbo a qualche industria del caffè?
ragn

Published in: on ottobre 26, 2017 at 7:34 pm  Lascia un commento  
Tags: , ,

ANNA FRANK e gli imbecilli

Perdonali, cara Anna, perché non capiscono un cazzo.
fran

Avevo cominciato a scrivere di te, ma non ero in vena. Copio perciò qualche riga dell’articolo di Mario Calabresi su Repubblica. Non saprei dire di meglio.

“L’idea che l’immagine di Anna Frank possa essere utilizzata per insultare è talmente arretrata e grottesca da squalificare per sempre chi l’ha pensata… Ribaltiamo i piani, restituiamole il suo valore, trasformiamola in un omaggio, non lasciamola sola e in mano all’ignoranza.”

Published in: on ottobre 25, 2017 at 9:27 am  Comments (8)  

Dialogo con Garibaldi, mentre i fratelli Lumière giocano a morra cinese…

Mi càpita spesso, dopo il terzo Cartizze, di scambiare qualche parola con Giuseppe Garibaldi.
gar
-Generale, ha visto cosa è successo a Napoli? L’aspirante premier Di Maio che bacia l’ampolla…-

-E ti meraviglia? Qui siamo in Italia, mica in Messico! Questo popolo ha bisogno di Madonne e Santi! Anch’io mi sono inginocchiato devotamente davanti a San Gennaro (come avevo fatto a Palermo, sull’altare di Santa Rosalia). E pensa che io, nella mia qualifica di Dittatore, avevo un potere sconfinato! Più che Cesare e Mussolini messi insieme! Ero il più amato dagli Italiani, altroché Lorella Cuccarini! Se non ho fatto la rivoluzione io, chi credi possa farla?-

A quel punto è intervenuto Auguste Lumière interrompendo la sua discussione con Luis (litigano spesso, sul tema “chi ha avuto l’idea per primo”).

-La rivoluzione? Voi italiens non la farete mai!!! Noi sì: la nostra Grand Revolution ha fatto tremare tout le monde! Voi invece siete i “gattopardi” che cambiano tutto perché nulla cambi. Basti pensare che fate ancora il festivàl di San Remò…-

Garibaldi però non ci stava. Seccatissimo per quel “voi italiani” ha ribattuto che se non c’era lui a Digione chissà come andava a finire.

Ma mia moglie pose fine al diverbio. Preoccupata per me (parlavo con l’attaccapanni) mi svegliò e mi portò a letto. Dove sognai che Garibaldi, entrato trionfalmente a Roma, fondava la Repubblica italiana e convinceva Pio IX a trasferirsi a Napoli.

Nessun garibaldino è stato maltrattato nella stesura di questo post.
digion

truffe telefoniche

Guidavo. Suona il telefonino.

Buongiorno, sig. Frangini. Sono l’avvocato XY dello studio legale YZ. Ci risulta che lei non è in regola sui pagamenti…

Mi scusi, sto guidando; mi richiami tra mezz’ora.

D’accordo!

Avevo risposto d’istinto (e infatti stavo proprio guidando). Ma un vago sapore d’imbroglio l’avevo già in bocca. Un avvocato serio scrive lettere, non telefona.

Comunque XY non si è più fatto vivo…

Concludo con l’esortazione a non dire mai SI’ (monosillabo che può essere estrapolato e utilizzato in modi truffaldini) e a fingere di essere al volante.

Siete capaci di fare brum brum con la bocca o a imitare il clacson?

P.S. Nessun avvocato onesto è stato maltrattato nella stesura di questo post
truff

Published in: on agosto 10, 2017 at 12:17 am  Lascia un commento  

CRISI con Austria e Ungheria (100 anni dopo Caporetto)

I governi Austro-Ungarici ci hanno rimproverati. “Chiudete i porti! O sbarreremo il confine del Brennero!”

Ma noi abbiamo pronte le contromisure. Richiamato il servizio il maresciallo Diaz.
diaz

Published in: on luglio 22, 2017 at 11:43 am  Lascia un commento