Ricostruire Venezia (dalla seconda lettera di Silvio Berlusconi agli operai di Taranto)

Carissimi, mi hanno informato che molti di voi non hanno accolto con favore le proposte da me avanzate la settimana scorsa

Tranquilli, ne ho una di riserva! (mi vengono continuamente, soprattutto dopo aver sniffato)

Come sapete io dispongo di qualche decina di ettari in Sardegna e non so cosa farne.
villa
Visto che Venezia sta per scomparire (non c’è Mosè che tenga, quando le calotte polari si sciolgono e il livello dei mari aumenta di almeno 3 metri) sto progettando di costruire una Venezia 2 intorno a Villa Certosa, che verrà ristrutturata per somigliare a Palazzo Ducale (le dimensioni sono simili).
null

Poi scaveremo un Canal Grande (magari un po’ più corto) e costruiremo una piazza San Silvio San Marco, un ponticello di Rialto ecc

(l’idea me l’hanno suggerita i mafios gli imprenditori di Las Vegas)
vegas

E cosa c’entriamo noi? (vi chiederete a Taranto)

Voi e le vostre famiglie potrete venire in Sardegna! Molto meglio lavorare come baristi, pizzaioli, gondolieri e croupiers (ci saranno i casinò, altroché se ci saranno!!!) che come operai e impiegati in quella acciaieria di merd in quell’ambiente malsano!

Prevengo l’obiezione. I turisti potrebbero trovare strano il vostro accento terron meridionale. Ma credete davvero che i bovari del Kansas, i petrolieri sauditi e i dirigenti del Partito Capitalista Comunista Cinese noteranno la differenza?
china

 

Published in: on novembre 18, 2019 at 4:36 pm  Lascia un commento  

dalla lettera di Silvio Berlusconi sugli operai di Taranto…

Carissimi, sento dire che lì a Taranto avete qualche problema. Adesso sono troppo occupato per venire lì e risolvere tutto (sono il presidente del Monza Calcio che sta per salire in serie B, dove l’anno prossimo potrebbe incontrare il Milan; più che un match sarebbe un incesto).

Però qualche ideuzza su cosa fare delle maestranze dell’acciaieria e dell’indotto mi ha sfiorato la mente. Ve le anticipo e voi provate a svilupparle.

La prima idea era trasformare gli operai e le loro famiglie in braciole; ma non mi sembra attuabile.
car

Ci sono dei rompiscatole dei medici, come sapete, che sostengono che la carne rossa non è un alimento sano, che è cancerogena… se poi si scopre che quella carne viene da Taranto… no no no, non se ne parli più!

Progetto preti. In Amazzonia (non so di preciso dove sia, credo nel sud) si parla già di ordinare uomini sposati.

Perché in Amazzonia sì e a Taranto no? Gli operai diventano preti, le mogli anche loro… tutti contenti! Contento il Papa, che non ha abbastanza maestranze, contenti gli ex operai e le loro famiglie, che non vivranno più in zone inquinate…

sposat

Progetto gigolò. Se poi ci sono operai che si rompono le balle a stare in un confessionale a sentire suocere che si lamentano delle nuore e nuore che si lamentano delle suocere gli si proporrà la professione di trombator di intrattenitore per signore.

Sono sicuro che avrebbero successo e incrementerebbero anche il turismo. La Puglia è la terra di Rodolfo Valentino, di Riccardo Scamarcio, di Domenico Modugno ecc
gigo
Progetto Circo. Nei circhi non si possono più maltrattare gli animali? Prendiamo qualche migliaio di operai e facciamogli indossare maschere di animali o di clown.

Girerebbero il mondo, farebbero ridere i bambini e rilancerebbero il settore circense che non naviga in buone acque. Se vi sembra poco dignitosa come occupazione vuol dire che non avete mai lavorato in un altoforno…
scimpcanewildmostr

Published in: on novembre 13, 2019 at 1:06 pm  Comments (1)  
Tags:

Questa volta Grillo ha perso una buona occasione per stare zitto…

L’ipotesi grillesca è che gli anziani (over 60? over 70? bah!) sarebbero prevalentemente dei gretti egoisti xenofobi, non interessati al futuro, alle problematiche a lungo termine, all’ambiente ecc

“Dopo di noi il diluvio!” sarebbe il loro motto.
scroo

E cita il caso della Brexit: secondo un sondaggio gli over 50 britannici sono stati determinanti nella vittoria del LEAVE, mentre i giovani sono per il REMAIN.

Tra parentesi, i sondaggi di questo genere mi sembrano poco significativi: il campione è spesso molto limitato, molti intervistati non rispondono e l’elettorato scozzese (dove sono in media più anziani che in Inghilterra e, guarda caso, sono molto più europeisti) è sottostimato. Chiusa la parentesi.

Comunque, visto che siamo in vena di vaccate, propongo anch’io dei criteri per limitare il diritto di voto.

  • potranno votare solo gli esperti in climatologia (sarà predisposto un esame scritto e orale)
  • saranno esclusi i maleducati (quelli che portano fuori il cane e non raccolgono le deiezioni, quelli sorpresi a viaggiare senza biglietto, quelli che in moto rompono i timpani ecc)
  • sarà escluso dal voto chi non ha le idee chiare sulla raccolta dei rifiuti (il polistirolo, i cartoni con i residui della pizza, i bicchieri rotti ecc dove vanno messi?)
  • serà escluso dal voto chi non sa spiegare esattamente cosa siano il PIL, l’OCSE, il WTO, il FMI e il GATT
  • già che abbiamo sfiorato l’argomento GATT, sarà escluso dal voto chi non dimostra di conoscere il Paradosso di Schrodinger (insomma, quel benedetto gatto è vivo o morto?)
Published in: on ottobre 19, 2019 at 11:27 am  Comments (2)  

e meno male che ci sono i Pubblici Ufficiali…

Alla domanda cosa sia un pubblico ufficiale si risponde

“è chiunque svolga una funzione amministrativa disciplinata da norme di diritto pubblico e caratterizzata dalla formazione e dalla manifestazione della volontà della pubblica amministrazione italiana”

Chiaro, no?

Esemplifico. Sono pubblici ufficiali:

il Capo dello Stato

i Ministri, i Sottosegretari, i Direttori Generali, i Funzionari, gli Impiegati e gli Uscieri ministeriali, i Piloti d’aereo, i Controllori sui treni e sugli autobus

i Dirigenti Scolastici e gli insegnanti (quando esercitano la funzione docente; cessano di essere pubblici ufficiali durante il collegio docenti quando si sentono liberi di insolentirsi e mettersi le mani addosso)

gli Infermieri del Pronto Soccorso

i Dirigenti e gli impiegati del Comitato Olimpico Nazionale Italiano; gli arbitri di atletica, di tennis, di pallacanestro, di calcio, di hockey su prato ecc (quando però arriva Moggi e li chiude a chiave nell’intervallo tra il primo e il secondo tempo non sono più pubblici ufficiali, credo)

i sindaci e i segretari comunali

i poliziotti, i vigili del fuoco, le guardie zoofile, i notai, gli avvocati (durante il dibattimento), i parlamentari (durante i lavori in aula e in commissione) e i curatori fallimentari

Insomma ce n’è più di millanta che tutta notte canta.

Con tanti pubblici ufficiali possiamo stare tranquilli, no?

Ma perché quando mi affaccio alla finestra o cammino per la strada mi sento così insicuro? Perché nei TG ci sono tante brutte notizie e se voglio trovare facce sorridenti e serene devo aspettare la pubblicità?
navy

Published in: on settembre 30, 2019 at 12:05 pm  Comments (2)  

Ogni mattina a Roma sorge il sole…

romaOgni mattina a Roma sorge il sole. Mattarella si sveglia e sa che se non si muove bene la crisi peggiorerà (al peggio non c’è mai fine).

Ogni mattina a Roma sorge il sole. Mentana si sveglia e sa che se non sceglie bene chi invitare al suo maratonashow il pubblico si annoierà e cambierà canale.

Ogni mattina a Roma sorge il sole. Luca Telese si sveglia e sa che se non sceglie bene chi invitare a In Onda… (vedi sopra)
mattmentluca

Ogni mattina a Roma sorge il sole. Non importa se ti chiami Mattarella, Mentana o Telese.

L’importante è che ti concentri e scegli bene.

Published in: on agosto 22, 2019 at 7:57 am  Lascia un commento  
Tags: , , ,

il mio nome è Nessuno…

Polifemo attirò nella sua grotta i leaders dei partiti italiani e cominciò a mangiarseli…
salv

Quando ne rimase uno solo gli chiese: Tu chi sei?

Io sono Nessuno!

Ah, ho capito: (ruttò) sei adatto a fare il Presidente della Repubblica!

Published in: on agosto 12, 2019 at 10:16 am  Lascia un commento  

Quiz di ferragosto: chi sarà il nuovo capo del governo?

Impossibile sciogliere le Camere ora. Si devono prima prendere improcrastinabili decisioni.

  • riduzione del numero dei parlamentari
  • approvazione del progetto del tunnel Paperopoli-Topolinia
  • chiarimento definitivo del significato del verso “pape satan pape satan aleppe”
  • nomina dell’ambasciatore italiano presso l’atollo di Kiribati

Però un pres del cons ci vuole. Poiché Salvini è indisponibile (deve farsi sfumare la barba) elenco qui alcuni candidati alla poltrona di Palazzo Chigi:

    • JEEG Robot d’Acciaio (è uno tosto, non si lascia intimidire; magari un po’ tonto, ma siamo abituati alla tonteria…)

robot

  • Michel de Nostredame, in arte Nostradamus (quando parla non si capisce molto cosa voglia dire, ma in politica questo è un pregio)

nos

  • Josephine, ange gardien (essere soprannaturale che piacerebbe a Macron; arriva, risolve conflitti e ritorna in paradiso con uno schiocco di dita; ma qui ci vorrebbe un reggimento di Josephine… e non dovrebbero mai andar via)
    jose
  • Barbarella (più che a Macron piacerebbe a Trump, per via della sua abitudine di togliersi i vestiti con gran disinvoltura; senza dubbio le riunioni del consiglio dei ministri sarebbero molto vivaci)

barb

  • Quentin Tarantino (la fantasia non gli manca; spesso però quando dirige lui tutto finisce in un bagno di sangue: ricordate INGLORIOUS BASTERDS, DJANGO UNCHAINED, THE HATEFUL EIGHT?)

taren

  • Gesù Bambino (nell’ipotesi non irreale che a dicembre il problema del governo non sia risolto, ci rivolgeremo a Lui; se non va fuggiamo tutti in Egitto)

scrov

Published in: on agosto 10, 2019 at 5:51 pm  Comments (2)  

L’alternativa al TAV (dalle Lettere di Silvio ai Vicepresidenti)

Carissimi, mi addolora assai che quel buco nelle montagne chiamato TAV crei tanti problemi.

Ascoltate dunque la mia proposta.

La galleria lasciatela così com’è, incompiuta! Potrà servire in futuro come location per film di fantascienza, tipo ORRORE NEL TUNNEL o IL MOSTRO DELLA VALLE.

Per il traffico dei viaggiatori VIP la vera alternativa è comprarsi qualche bel macchinone, tipo il Suv della Lamborghini o della Maserati. Perché (credete a me che so cogliere la qualità della vita) viaggiare in treno, veloce o meno, è roba da gente ordinaria!
uruslevante
(mi hanno raccontato che nei vagoni ferroviari si incontra gente molto ordinaria, che magari legge Repubblica…)

Per i barbon per quelli che ancora non hanno il SUV si utilizzerà (con qualche ritocco, tipo un’uscita a Chivasso) il tunnel di cui la mia impareggiabile Gelmini mi parla sempre…
gelm

Published in: on luglio 26, 2019 at 9:33 am  Lascia un commento  

4 cose che non sapete sull’orso M49 e sulle sue abitudini alimentari (queste informazioni sono strettamente confidenziali! potete diffonderle, ma non citate la fonte per carità!!!)

orso

  • non è un orso qualunque! è un orso geneticamente modificato! questo spiega le sue straordinarie capacità (arrampicarsi su una recinzione elettrificata alta 4 metri, scavare gallerie con le unghie ecc)
  • si nutre esclusivamente di carne umana e ha un appetito insaziabile! un numero imprecisato di istruttori della Cia hanno sacrificato la loro vita per addestrarlo.
  • inizialmente doveva servire a scoraggiare i latinos sul confine tra il Messico e gli USA, ma non ha funzionato (i messicani apprezzano molto la carne degli orsi, anche cruda)
  • il nostro Ministro degli Interni ne ha richiesto un esemplare: pare che gli immigrati nordafricani gli piacciano moltissimo, i mediorientali un po’ meno (attualmente è in allenamento in Trentino, presto sarà trasferito al confine sloveno; altri esemplari saranno impiegati sulle coste della Calabria)

can

Published in: on luglio 16, 2019 at 11:46 am  Lascia un commento  

C’è un momento in cui persino noi italiani diventiamo gente civile

Sotto casa mia passano spesso le autoambulanze. Qualcuna va verso l’Ospedale Maggiore, qualcuna verso l’Istituto Ortopedico Rizzoli.
rizzol

Si sente la sirena, si vede lampeggiare il segnale d’emergenza… e le auto sul viale danno spazio, chi accostando a destra chi a sinistra.
ambul
Voi mi direte che questo è perfettamente normale e che non c’è bisogno di parlarne.

Ma di questi tempi, quando si vincono le lezioni sbattendo la porta in faccia agli immigrati e facendo del cinismo una religione, a me sembra quasi un miracolo che gli automobilisti facciano il loro dovere senza prima chiedere se chi è trasportato dall’ambulanza sia indigeno o forestiero.

Published in: on luglio 9, 2019 at 8:46 am  Lascia un commento  
Tags: , ,