VACCINEIDE – parte terza

In seguito a recentissimi studi sulla materia mi sento in dovere di riformulare il piano nazionale di vaccinazione-; il Nuovo Piano di Vaccinazione stabilisce la seguente priorità

  • i Cavalieri di Gran Croce di Grazia e Devozione del Sovrano Militare Ordine di San Giovanni di Gerusalemme e di Malta
  • le rispettive mogli, figlie, concubine e figlie delle concubine, col titolo di Dame di Grazia e Devozione del Sovrano Militare ecc
  • gli addetti alla tosatura di cani di compagnia e assimilati
  • gli acrobati, le acrobate, i domatori e le domatrici di belve feroci
  • le badanti con regolare permesso di soggiorno (se hanno meno di 36 anni e misurano 90-60-90 cm si può sorvolare sul permesso di soggiorno)
  • le baby sitter di età compresa tra i 18 e i 24 anni
  • gli idraulici, gli arrotini e quelli che aggiustano gli ombrelli rotti
  • i maniscalchi
  • gli atleti in grado di lanciare il giavellotto oltre il limite di 83 metri; per le atlete il limite è 62 m
  • i/le componenti dell’Orchestra e Coro del Teatro La Fenice di Venezia
  • Francesca Pellegrini
  • Ambra Angiolini
  • Nino Frassica
  • Renato Pozzetto
  • Cochi Ponzoni
  • Zlatan Ibracomesiscrive
  • il pulcino Pio
  • e alla fine saranno vaccinati tutti quelli che non sono elencati qua sopra, partendo dai nati nel 1909, poi la classe 1910, 1911 e via così

vac

Published in: on gennaio 30, 2021 at 9:20 am  Comments (6)  
Tags: , , ,

Non odiare, film di Mauro Mancini

Se tu che mi leggi conosci il finale di NON ODIARE non serve che te lo racconti.

Se non lo conosci e detesti chi spoilerizza a maggior ragione terrò la bocca chiusa e scriverò una decina di righe di riassunto dopo l’ultima immagine.

Comunque ora ti espongo il problema morale da cui parte tutto.
odio
Grave incidente stradale.

Un medico accorre e si adopera per salvare la vittima da una emorragia quasi inarrestabile. Sa che l’ambulanza non arriverà in tempo e l’unica cosa da fare è stringere un laccio emostatico attorno alle arterie femorali.

Sembra che possa salvarlo; ma scopre tatuaggi nazisti sul braccio e sul torace (il medico è figlio di un reduce dal lager e, comprensibilmente, i nazisti non gli sono simpatici).

Cosa farà?

Farà di tutto per salvare la vittima o lo lascerà morire dissanguato?

Tu cosa avresti fatto?

odiare

Come va a finire? (attenzione: Spoiler!!!!)

I casi della vita (o vogliamo chiamarla giustizia?) intrecciano i destini del medico (interpretato da Alessandro Gassmann) e del figlio della vittima, Marcello.

Marcello ha ucciso un usuraio che però ha fatto in tempo a piantargli una pallottola nella pancia. Sarebbe prudente portare Marcello all’ospedale. Ma finirebbe in carcere per lunghi anni.

Ci pensa il medico a donargli il proprio sangue e ricucire la ferita (come chirurgo è bravissimo).

Così il sangue che il medico-chirurgo aveva negato al padre viene equilibrato dal sangue donato al figlio.

(nessun gattino è stato annegato nella stesura di questo post)

Published in: on gennaio 28, 2021 at 12:02 am  Lascia un commento  

non ti dimenticheremo….

Mercoledì è il giorno della memoria.

Ma io certe cose le ricordo tutti i giorni dell’anno. Perciò pubblico questa foto.

Anne Frank, simbolo di tutte le vittime dell’Olocausto, sia sempre nella nostra memoria!
fran

Published in: on gennaio 24, 2021 at 8:56 am  Comments (2)  
Tags: , ,

IL CAVALLO DELLA STREGA (versione 2019)

Visto su SKY Cinema.
palehors

Attenzione, SPOILER. Dimenticatevi il romanzo di Agatha (The Pale Horse, 1961) dove il bel tomo che vedete nella foto e che si chiama Mark Easterbrook è nella lista dei “buoni” mentre in questa versione è esattamente dall’altra parte.

Allo stesso modo sono stati modificati i profili delle “streghe” (qua sotto; riconoscete Rita Tushingham, vero?) che nel villaggio “stregato” di Much Deeping (non cercatelo nelle mappe: non c’è) predicono il futuro per uno scellino.
witches

Insomma è quasi tutto cambiato.

Quello che non cambia è il movente dei delitti: l’avidità. Un nipote vuole la morte della zia zoofila (“cosa resterà dei suoi milioni se si ostina a beneficare gli animali?”), una matrigna vuole la morte della ricca figliastra, per non parlare del farmacista…

P.S. Per la verità c’è anche un omicidio dovuto alla gelosia (gelosia del tutto immotivata, tipo Otello)

Published in: on gennaio 22, 2021 at 10:18 am  Comments (2)  
Tags: , , ,

TANA LIBERA TUTTI, ovvero I delitti del Barlume all’epoca della pandemia

Le avventure di Massimo, Tiziana, del commissario Fusco e dei 4 terribili vecchietti del BarLume (e di tutta la compagnia) mi piacevano nei primi anni

Adesso un po’ meno.
balume
I primi episodi erano sostanzialmente dei “gialli” con qualche battuta fulminante (“se vuoi perdere peso tagliati una gamba! per quello che ti serve!”)

Poi, progressivamente, l’intreccio poliziesco è diventato un pretesto.

Contava più che altro l’intreccio erotico. Ad esempio Massimo è il padre del piccolo Ampelio, figlio di Tiziana (“mater certa est, pater mica tantum”)? E perché la Fusco non si è mai sposata? Le fanno schifo gli uomini? (vabbè, c’è stata una sveltina con il Viviani; ma poca roba)

E si arriva all’ultimo episodio, andato in onda lunedì sera: TANA LIBERA TUTTI

Dove si toccano argomenti più seri. Assistiamo all’inizio dell’epidemia. Tassone, capo della polizia, non prende sul serio la tosse insistente del suo autista. “Cosa vuoi che sia? Prendi un’aspirina e passa tutto…”

Poi Tassone abbraccia la Fusco e la frittata è fatta.
tasson

Finale ottimista. Arrivata l’estate anche al Barlume si tolgono la mascherina e servono cocktails ghiacciati ai tavolini.

Liberi tutti?

Era meglio esse più prudenti, maremma boia!
balume

Published in: on gennaio 20, 2021 at 12:15 PM  Comments (3)  

IN MEMORIA DI GUIDO FERRARINI

Avevo parlato di Ferrarini in questo blog dieci anni fa

Parlando del Teatro Duse avevo apprezzato l’idea che lo gestisse lui.

Dicendo che era più bravo come impresario che come attore.

Lui non la prese bene.
avaro
Allora gli scrissi che lo consideravo un BRAVO attore, ma la qualifica di GRANDE attore era riservata a pochissimi: Albertazzi, Gassman, Salvo Randone, Gianni Santuccio…

Ora Guido Ferrarini non c’è più e (sperando che mi abbia perdonato) mi auguro di trovarlo un giorno nel paradiso dei teatranti.

Certamente allestirà una nuova versione del CARDINALE LAMBERTINI (era la sua commedia preferita) e gli chiederò se può provinarmi per la parte del conte Davia.
dav

Published in: on gennaio 18, 2021 at 9:54 am  Lascia un commento  

L’INGANNO PERFETTO, un anno dopo

Ieri era in programma THE GOOD LIAR (in italiano L’INGANNO PERFETTO) che avevo giudicato un bel film lo scorso 9/12/2019.

Non ho molto da aggiungere a quello che scrivevo 13 mesi fa. Se ci tenete posso spoilerare (dopo l’immagine) quale delle 10 ipotesi che avevo enumerato è veramente vera, in una storia dove tutti barano fin dal primo minuto.

Voglio esprimere questo concetto. Sembra passato un secolo dal dicembre del ’19.

  • andiamo in giro con mascherine di tutti i colori
  • niente più abbracci, strette di mano e, generalmente, la vita sociale è ridotta al minimo
  • le poche volte che incontro i vicini si parla unicamente di vaccinazioni
  • niente teatri, niente concerti, niente musei
  • la mia vita da cinefilo organizzato è cambiata da così a così (meno male che c’è sky)
  • in sintesi una vita di merda la qualità della vita è alquanto peggiorata

Auguro a te che leggi questo sfogo una buona giornata e, come promesso, rivelo nell’ultima riga il nocciolo della storia.
ingann

L’ipotesi 8 è giusta!

Published in: on gennaio 16, 2021 at 11:00 am  Lascia un commento  

Sincerità a tutti i costi?

In linea di principio si deve sempre dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità.

Senza se e senza ma.

Tuttavia ci sono dei casi limite in cui si possono esprimere opinioni meno brutali.

Esemplifico.

CASO UNO. Conosco uno che si diletta di pittura (acquarelli). Non lo vedo da anni, ma ogni tanto mi rompe i coglioni mi telefona per dirmi che ha trovato uno spazio per esporre i suoi capolavori. L’ultima volta è stato a giugno. Avrei potuto dirgli “hai paura che al vernissage siate in 4 gatti e mi chiami per essere il quinto gatto?” Invece ho ringraziato per l’invito, ma ho invocato un impegno indifferibile.

Bugia diplomatica. Scusabile?
gatt

CASO DUE. Ricevo tra i regali natalizi l’ultimo libro vespesco. Detesto sinceramente Vespa e avrei potuto reagire con rabbia “come osi regalarmi questa robaccia????”.

Ma non ho avuto la sincerità di esprimermi così. E poi si dice che a caval donato…

Però sarebbe così liberatorio dire l’ho gettato nella spazzatura!
blu

Published in: on gennaio 14, 2021 at 11:58 am  Comments (4)  
Tags: , ,

Vorrei Non Averlo Visto

Signore e signori, il Premio VNAV 2020 è assegnato a (pausa ad effetto) GLI ANNI PIU’ BELLI di G. Muccino. Motivazione: “Deprimente descrizione di come è peggiorata l’Italia dal 1974 a oggi. Basti pensare a cosa cantano nel finale i protagonisti del capolavoro di Scola (MARCIAVAMO CON L’ANIMA IN SPALLA, canzone partigiana) e cosa cantano Giulio, Paolo e Riccardo (LA SOCIETA’ DEI MAGNACCION, inno delle osterie romane)”
scolbell

Ma non è solo questione di canzoni.

Mettete uno davanti all’altro i protagonisti dei 2 film:

    1. Gianni (interpretato da V. Gassman) è un avvocato che si arrampica rapidamente sulla scala sociale e sposa senza amore la figlia di un palazzinaro; ma si vergogna del suo cinismo e nasconde ai vecchi amici la sua ricchezza
    2. Giulio (P. Favino) ha fatto i soldi nella stessa maniera, sposando la figlia di un son-of-mignott; ma non si vergogna manco pe’ gnente della sua BMW superaccessoriata; finisce a tarallucci e champagne; basta che c’è la salute

Nota finale. Non ho trovato il vecchio modello della Fiat 600D che Nicola ha portato a casa (come premio di consolazione a LASCIA O RADDOPPIA). Comunque la foto a sinistra rende l’idea. Nella foto a destra una bmw nuova di pacca e destinata al garage di Giulio.

multipbww

Published in: on gennaio 12, 2021 at 9:59 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

in questo post si parla della pubblicità delle merendine, della caduta degli asteroidi e del fenomeno detto complottismo

Ve lo ricordate lo spot del Buondì motta e della signora super snob schiantata dall’asteroide?

“Non esiste una merendina che possa coniugare la leggerezza e la golosità! Se esiste possa colpirmi un asteroide…” SBRAAANG

Era il 2017 e tutti, almeno nel settore dei creativi, ne parlarono.buon

Nel 2020 è uscita una nuova serie di spot, che però hanno avuto meno successo. Li avete visti?
buon
La merendina è la stessa, ma la scena è diversa. Non c’è la villona e il prato all’inglese. I protagonisti sono gente alla buona: madre, padre e due figli (età 12-14 anni).

E c’è il Complottista: uno con la barba, la faccia incazzata e un cappuccio sulla testa, a metà strada tra un rapinatore e i Raminghi di Tolkien.

Ne ho visti 3 (mi dicono che ce ne sono altri)

  1. Appare il Complottista e osserva che loro sono in 4, ma la confezione è da 6 -“e le altre due merendine per chi sono? non ce lo dicono!”
  2. Appare il Complottista e chiede: “continuereste a mangiare queste merendine se sapeste che lo slogan contiene 5 G?
  3. Appare il Complottista e capovolge la merendina: “vi siete mai chiesti perché la colazione golosa e leggera è piatta come la Terra? coincidenze?

La famigliola non fa drammi (non gli chiedono neanche chi lo ha autorizzato a entrare in casa).

Si limitano a ridicolizzarlo. Questo complottista incappucciato è un coglione e non merita risposta.
mott

Conclusione. Questi spot sono andati in onda nell’autunno scorso, ma non hanno avuto successo.

Perché?

Pare (da approfondite indagini) che una quota importante del mercato sia rappresentata da persone che hanno in testa idee complottiste, convinte che un Potere Occulto ci tenga nascoste inquietanti verità.

Pare che

  • il Virus sia stato creato nei laboratori Pfizer (o nell’Area 51 nel Nevada)
  • la Terra sia piatta (o al più assomigli a un uovo al tegamino)
  • gli attentati dell’11 Settembre siano stati organizzati dal Mossad e dalla Cia
  • le sequenze cinematografiche dei primi uomini sulla Luna siano state girate a Hollywood (Stanley Kubrick o Neri Parenti?)
  • i Protocolli dei Savi di Sion contengano i piani segreti per dominare il mondo
  • Matteo Renzi sia la reincarnazione di Machiavelli e che abbia influito sull’elezione di Biden
  • e via così, complottando e occultando.

Forse i dirigenti della Campagna pubblicitaria si sono detti -qui si rischia di perdere una fetta cospicua di mercato; ritiriamo quegli spot e prepariamone altri, magari con coloriture erotiche… lo slogan sarà il buondì degli orgasmi multipli-
meren

Published in: on gennaio 8, 2021 at 12:16 am  Comments (2)  
Tags: , , ,