SOGGETTI MASCHERATI NON IDENTIFICATI (Unidentified Persons with Mask)

Sono da sempre convinto della necessità delle mascherine.

Ma riconosco che la maschera (coprendo dalla punta del naso al mento) crea dei problemi di identificazione.
masc

A partire dal marzo scorso incontro persone che non so chi siano, ma mi salutano cordialmente.

Per brevità li definisco UPM. Gli UPM differiscono dagli UFO perché non volano.

E perché creano situazioni imbarazzanti.

-Chi è questa? Chi è questo?– Nel dubbio saluto tutti, un po’ frettolosamente.

E poi c’è chi, accorgendosi della mia perplessità, mi chiede “Non mi riconosci?”

La tentazione sarebbe rispondere Sei una carogna! Io ho già 75 anni e non ci vedo bene! Pretendi che con quella maschera riesca a riconoscerti? Dimmelo tu chi sei e farò finta di essere contento di averti incontrato!”

Inoltro la seguente proposta al Consiglio dei Ministri.

“Siano distribuiti dei badge individuali in modo da rendere identificabili gli UPM ed evitare figuracce a chi ha poca vista e poca memoria”
bad

Published in: on ottobre 22, 2020 at 7:49 am  Comments (2)  

TRITTICO – tre storie papali dirette da E. Lubitsch, Q. Tarantino e E. Vanzina

NON E’ COME SEMBRA (regia di Ernst Lubitsch)

La scena è una lussuosa suite dell’Albergo del Libero Scambio. Su una poltrona Frau siede Madame Marogna. Sta aggiustando l’orlo di un paio di pantaloni bianchi.
hotel

Entra il cardinale Pell. E’ appena tornato dall’Australia e risente del jet lag. Tuttavia non gli sfugge il colore dei pantaloni e arguisce che appartengano al Sommo pontefice.

-Confessate, Madame! Papa Francesco è nascosto in uno di questi armadi?-

-Non è come sembra, signor cardinale! Posso giurare che non c’è nessun papa in questi armadi!-

Pell non è convinto e apre, uno dopo l’altro, gli armadi sul fondo della scena. Nell’ultimo appare il cardinale Becciu vestito di bianco.

-Non è quello che pensi, caro Pell: è solo un gioco! So benissimo che non sarò mai papa e allora, adesso che ho tanto tempo libero, ogni tanto vengo qui a vestirmi…-
becc

Rendendosi conto di non essere gradito Becciu scatta come un centometrista ed esce di corsa inseguito da Pell, appesantito dagli anni e dal jet lag.

Quando il baccano si placa la porta del bagno si apre. Ne esce papa Francesco, privo di pantaloni.

-Hai finito l’orlo, Cecilia? Sai, comincio ad avere un po’ freddo…-

———————————————————————————————————————————————–

IL CONCISTORO DI ITACA (regia di Quentin Tarantino)

Papa Francesco convoca tutti i cardinali in un convento abbandonato nell’isola di Itaca.
taca

-Vi ho riuniti qui, cari confratelli, per dirvi che intendo preparare un nuovo conclave!-

Mentre quelli sono paralizzati dallo stupore estrae dal suo scrittoio un lanciafiamme e li incenerisce in pochi secondi (è un modello miniaturizzato, brevetto Elon Musk).

Ottenuto il silenzio dichiara aperte le votazioni. Fumata bianca. Votanti 1, voti a suo favore 1.


A SPASSO NEL TEMPO (regia di Enrico Vanzina)

Leonardo da Vinci, com’è noto, costruì una macchina del tempo nel 1499 e la sperimentò inviando nel 2020 i discepoli più grulli della sua scuola: Massimo da Luino e Christian da Roma.
viaggi

I due grulli, sbagliando a ingranare la marcia indietro, si ritrovano nel 1860 su una delle navi di Garibaldi. Cercano di convincere il Generale a sbarcare a Montecarlo per tentare la fortuna al casinò ma vengono gettati in mare.

Dopo una serie di maldestri tentativi di far funzionare la Macchina si ritrovano a Gerusalemme la mattina del Sabato santo.

Lì incontrano Simon Pietro, devastato dai sensi di colpa per aver rinnegato il Maestro.

“Dai Pietro, non ti abbattere! Noi sappiamo che ti perdonerà! E comunque se sali nella macchina con noi ti facciamo tornare indietro di 36 ore e così correggi i tuoi errori!”

Come al solito Massimo schiaccia il pulsante sbagliato e si ritrovano tutti e 3 nel 1499 dove ad accoglierli ci sono Leonardo e una donna dai capelli neri.

Pietro la riconosce subito: Maddalena, come hai fatto ad arrivare fin qui?
maddalena santa
Maddalena spiega tutto. E’ stato Leonardo a trovarla con un modello perfezionato della macchina del tempo.

Ora è massimamente opportuno, aggiunge Leonardo, che Maddalena e Pietro viaggino fino al 2020 e chiedano udienza a Francesco, successore di Pietro.

Lo devono convincere che la Chiesa deve valorizzare le capacità delle donne.

-Non tutte le donne sono perfette; ma guardate Maddalena! Non solo è una santa, ma sa pilotare la Macchina con un’abilità sbalorditiva! Sembra che non abbia fatto altro nella sua vita!-

-Grazie dei complimenti, Leonardo! Ma perché proprio nel 2020? Non ci sono anni più vicini?-

-Ogni fiore ha la sua stagione, Maddalena. Ci vorranno secoli prima che possa maturare l’idea che le donne valgono almeno quanto gli uomini.- 
donn

Published in: on ottobre 16, 2020 at 12:17 am  Comments (2)  

Quattro cose che migliorano la qualità della vita

Elenco 4 cose buone della vita. Ce ne sono certamente altre, ma adesso non mi vengono in mente.

  1. I gelati della Funivia, in particolare i gusti “50 special” “Cioccolata&Rhum” e “Leonardo”
  2. Andare al cinema (non importa se il film è un capolavoro o è noioso come LACCI; l’importante è mettersi comodi in attesa del buio in sala)
  3. I cannoli di Laganà
  4. Farmi aggiustare la barba, possibilmente da Fabio

funivnosadlaganfabio

Mi accorgo di aver elencato quattro categorie di servizi che il lockdown della primavera scorsa aveva costretto a chiudere:

  1. gelaterie
  2. sale cinematografiche
  3. pasticcerie
  4. barbieri, parrucchieri et similia

Devo preoccuparmi ora che il comportamento irresponsabile di alcune teste di cazzo teste vuote provochi un altro lockdown?

Perciò, per non privarmi dei cannoli e del cinema, mettetevi la mascherina quando uscite, lavatevi BENE le mani quando tornate a casa e mantenete la distanza di sicurezza.

Fatelo per me.

N. B. Lo so, l’effetto di un nuovo lockdown sull’economia sarebbe disastroso (altro che gelati); ma l’ho buttata sul frivolo.

Published in: on ottobre 5, 2020 at 11:25 pm  Comments (5)  

Dear mister Johnson…

To: Mr Alexander Boris Johnson

10 Downing St. Westminster, London SW1A

boriCon la presente propongo uno scambio culturale. Se voi ci inviate uno dei vostri premi nobel (uno a caso; ne avete tanti come ho annotato nell’ultima riga) noi vi spediamo Vittorio Sgarbi, deputato scrittore e polemista.

Soprattutto polemista.
polem

Come lei sa noi italiani siamo disciplinati, rispettosi delle regole, fedeli in amore e paghiamo volentieri le tasse. Ma Sgarbi è l’eccezione che conferma la regola.

Nella foto lo si può ammirare mentre lo portano via dalla Camera dei Deputati per aver contestato provocatoriamente l’obbligo di portare la mascherina antivirus in aula.

Nel comune italiano di cui è sindaco Sgarbi ha stabilito di multare chi indossa la mascherina all’aperto.

Ma non le sto a elencare tutte le trasgressioni e le provocazioni verbali e fisiche di questo clown. Non la finirei più.

Ho detto clown?

Sì, l’ho detto.

Sgarbi sarebbe piaciuto a Shakespeare, presumo. Nelle opere del Bardo compaiono spesso tipi bizzarri che, anche all’interno di un dramma, strappano una risata alla platea:

  • Mercuzio in ROMEO AND JULIET
  • Holofernes in LOVE’S LABOUR’S LOST
  • Touchstone in AS YOU LIKE IT
  • and so on

E non solo Shakespeare.

Personaggi alla Sgarbi si possono trovare nello stile paradossale di autori recenti come Oscar Wilde, G.K. Chesterton e G.B. Shaw.
wildchestshaw

Concludo affermando che Sgarbi sarebbe molto apprezzato dal pubblico britannico che ha qualche difetto, ma certamente ha un discreto senso dell’umorismo.

P.S. I britanni insigniti del Nobel dal 1991 sono ventinove.

Published in: on settembre 27, 2020 at 11:32 am  Comments (3)  

a Foligno, cercando il Centro del Mondo…

L’ultima volta che ero stato qui erano ancora aperte le ferite del terremoto del 1997.
terre

Ma adesso l’hanno rifatta nuova. E’ stato un vero piacere rivisitarla.

Sono andato subito in piazza della Repubblica e mi sono dedicato alla ricerca del pirolo-centro-del-mondo

Come ogni folignate sa esiste un pirolo di colore rosso che fu considerato il centro del mondo in base a queste premesse:

  • l’Italia è il centro del mondo (non ci sono dubbi a riguardo: basta considerare che è equidistante dal Polo e dall’Equatore)
  • l’Umbria è il centro dell’Italia (a metà strada tra le Alpi e il Mediterraneo)
  • Foligno è il cuore dell’Umbria, compresa tra Gubbio (estremità Nord), Terni (estremità Sud), Orvieto (estremità Ovest) e Norcia (estremità Est)
  • nel centro di Foligno c’era un caffè; si chiamava Gran Caffè Sassovivo e nel caffè c’era una sala biliardi; al centro della sala c’era il biliardo centrale al centro del quale c’erano i rituali 5 piroli (a Bologna li chiamiamo birilli); tra i 4 piroli bianchi ce n’è uno rosso: il centro del mondo!

foli

E qui cominciano i misteri.

Che fine ha fatto quel biliardo?

Gran Caffè Sassovivo non esiste più. C’è una banca al posto suo.

Qualcuno mormora che quel biliardo sia in possesso di un facoltoso professionista.

(non manca chi sostiene che quel biliardo servisse un tempo ad arredare una casa di tolleranza; ma all’Antico Caffè della Piazza smentiscono sdegnati)

Tornerò a Foligno e proseguirò le indagini.

Published in: on settembre 5, 2020 at 5:03 pm  Comments (3)  

Mi rivolgo ai tanti “odiatori” di Armine Comesiscrive

Per chi non lo sapesse sono denominati haters (da to hate, odiare) quelli che passano il loro tempo a insultare tramite internet questo o quel personaggio, questa o quella istituzione.

Lo fanno perché non hanno un cazzo da fare perché la loro mente non è impegnata in modo totale da attività di autoformazione? O perché li pagano? O per altri misteriosi motivi?
harun

Pare che alcuni di loro si accaniscano con questa modella armena (sfila per Gucci) che ha una bellezza tutta sua. Soprattutto ha un naso che ricorda la prua di un rompighiaccio.

Voglio farvi sapere, signori haters, che la bellezza è un fatto puramente soggettivo.

A voi piacciono i faccini banali di Barbie? Cazzi vostri è un vostro diritto ammirarla, la biondina.

Io sono talmente vecchio da ricordare che agli inizi la bellezza esotica di Naomi Campbell a molti non piaceva.
barbnaom

In conclusione, la bellezza non convenzionale di Armine mi affascina. E non aggiungo altro perché mia moglie è molto gelosa.

Published in: on settembre 1, 2020 at 1:34 pm  Lascia un commento  

Quello che dovrebbero dirci i giornali di oggi

Oggi, 16 agosto, non escono i quotidiani.

Poco male. Da molto tempo i giornalisti mi hanno stancato (con qualche rara eccezione): inseguono l’attualità e invece di approfondire i temi veramente importanti si precipitano a scrivere su fatterelli “attuali” (dopo l’immagine vi segnalo qualche esempio)
messagg
Notizie pubblicate ieri, 15 agosto

  • una famosa cantante sarà ospite speciale della Notte della Taranta a Melpignano (spero la paghino bene)
  • una 24enne influencer inglese ha sprecato kili di inchiostro per scrivere il suo nome su una scogliera nel Dorset, nel canale della Manica (quella scogliera era stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità; spero che questa sbirolata non influenzi anche i visitatori della Cappella Sistina)
  • il fratello di D. Trump sta molto male (mi dispiace per lui e gli auguro di guarire, ma sinceramente kissenefrega? il destino dell’America e conseguentemente del mondo non dipende da questo; sarebbe diverso se l’attuale inquilino di quella casa bianca dicesse “sono sconvolto dalla malattia di mio fratello e mi ritiro a vita privata”… ma vi sembra il tipo?)

Queste vi sembrano notizie epocali, degne di essere pubblicate?

A me no.

Allora vi dico cosa andrebbe pubblicato oggi, 16 agosto, se i quotidiani apparissero in edicola.

Notizie serie, su cui i lettori potrebbero riflettere.

  1. IL DISASTRO AMBIENTALE CONTINUA A MINACCIARE IL MONDO. ABBIAMO FATTO MALE A SNOBBARE GRETA THUNBERG. MENTRE SI SCIOLGONO I GHIACCIAI DELL’ANTARTIDE E DELLA GROENLANDIA LE ESTATI SONO SEMPRE PIU’ CALDE.
  2. LA MAGGIOR PARTE DELLA POPOLAZIONE MONDIALE VIVE SOTTO REGIMI AUTORITARI IN CUI NON CI SONO LIBERE ELEZIONI (CINA, KOREA DEL NORD, CUBA) O LE ELEZIONI SONO UNA FINZIONE (RUSSIA, EGITTO, BIELORUSSIA, PAKISTAN, TURKMENISTAN, INDONESIA). PAESI DOVE LE PROTESTE DEI DISSIDENTI HANNO VITA BREVE…
  3. CI ERAVAMO ILLUSI CHE LE GUERRE DI RELIGIONE FOSSERO PASSATE DI MODA. QUEL SIMPATICONE DI ERDOGAN, TRASFORMANDO IL MUSEO DI SANTA SOFIA IN UNA MOSCHEA, LA PENSA DIVERSAMENTE.
  4. IL GOVERNO ITALIANO DIMOSTRA OGNI GIORNO DI PIU’ LA SUA INCAPACITA’ A GESTIRE LE EMERGENZE. E NON ILLUDIAMOCI CHE IL CENTRODESTRA FARA’ MEGLIO. SUCCEDE QUANDO SI PENSA PIU’ ALLE PROSSIME ELEZIONI CHE ALLE PROSSIME GENERAZIONI…

POST SCRIPTUM delle ore 10. Apprendo da Internet che Robert Trump, fratello di Donald, è passato a miglior vita. Comunque il mio commento non cambia.

Published in: on agosto 16, 2020 at 12:05 am  Comments (4)  

Eravamo 3 nemici al bar (Camillo, Klemens e io) parlando della torta Sacher, della Juventus e di quella “gioia maligna” chiamata Schadenfreude

cavklemsache

Camillo di Cavour (d’ora in poi lo chiamerò C) e Klemens von Metternich (d’ora in poi K) sono in disaccordo su molte cose ma non sulla Sacher.

Era una gara a magnificarla, per cui a un certo punto provai a cambiare discorso.

“Avete saputo della Juventus? E’ stato uno shock per i torinesi essere eliminati agli ottavi…”

C mi interruppe. A lui, torinista da sempre, non dispiaceva per niente la sconfitta dei “gobbi”. Anzi confessò di aver provato quella “schadenfreude” che fa gioire immensamente quando uno che ti sta antipatico pesta una merda inciampa nei suoi piedi. Dopo di che si servì di una altra grossa fetta di torta.

K aveva ascoltato distrattamente. Non sapeva niente di sport di squadra e si era fatto l’idea che si parlasse di un cavallo da corsa rimasto azzoppato. Mi chiese ragguagli.

Provai a spiegare le regole del calcio e, già che c’ero, del rugby: “Rugby is a beastly game played by gentlemen, soccer is a gentleman’s game played by beasts”

Aggiunsi che nelle plebi urbane e inurbane il risultato di una gara di calcio causa spesso grandi emozioni e qualche volta degli atti di violenza.
neuo
K dischiuse le labbra in un sorrisetto sarcastico. “Se ho capito bene la sconfitta della Juventus (squadra italiana) non ha suscitato molto dolore nella vostra penisola. Dunque non avevo tutti i torti quando scrissi che Italia è solo un’espressione geografica!”

C diventò rosso paonazzo dalla rabbia (è sempre stato un tipo collerico) e sbottò: “Se il nostro popolo non è ancora una nazione solidale la colpa è soprattutto di voi stranieri che le avete studiate tutte per tenerci divisi! E quanto a quella stronzata dell’espressione geografica dovreste ricordare i calci nel culo che vi hanno dato i nostri bersaglieri…”

A quel punto ho pensato bene di svegliarmi.

Magari nel sogno entravano anche Mazzini, Garibaldi, Bixio, i fratelli Bandiera e Silvio Pellico e a quel punto non c’era più torta per tutti.

Published in: on agosto 10, 2020 at 12:09 am  Comments (7)  

Cosa John Watson chiese a Sherlock Holmes a proposito della Cina e cosa gli fu risposto (per la scabrosità dell’argomento e per le immagini in esso contenute la lettura di questo post è sconsigliata a chi non ha ancora 12 anni)

Mio caro Watson, vi vedo molto perplesso. I calcoli in cui vi siete immerso hanno evidentemente generato nuovi dubbi su quello che succede in Cile e in Cina.

Infatti, Holmes. Secondo i dati in mio possesso questa epidemia ha provocato solo 4.641 decessi in Cina (che significa solo un decesso ogni 310.000 abitanti) mentre in Cile, la cui popolazione è stimata attorno ai 19.458.000, i decessi sono più di 7000 (1 decesso ogni 2.750 abitanti). Potete spiegarmi questa evidente sproporzione, Holmes?

Mio caro Watson, i dati forniti dal Governo della Repubblica Popolare Cinese non convincono nessuno. Dobbiamo tener presente la difficoltà oggettiva di censire tanta gente in un territorio immenso che si estende dal versante nord dell’Everest a Hulunbuir, nella regione del Gobi.

Quanto al numero dei decessi è chiaramente fasullo. I vertici del governo, o meglio del Partito, non ammetteranno mai che la situazione è stata gestita male. Ai tempi di Confucio si chiedeva agli Dei di garantire l’Armonia del Creato e oggi il Partito garantisce il Perfetto Equilibrio: “decidiamo noi quanti sono morti e di cosa sono morti”

Equilibrio e Armonia sono i valori supremi nell’Oriente.
confmao

E per noi occidentali qual è il valore fondamentale?

Ditemelo voi, Watson.

Tiro a indovinare: la LIBERTA’!

Elementare, mio caro Watson! Per noi la Libertà è un bene supremo. Per cui ci adeguiamo con scarso slancio alle disposizioni dei nostri governi e ci fidiamo fino a un certo punto delle statistiche ufficiali.

Libertà che è stata effigiata da Eugene Delacroix in un quadro famoso.

Non ve lo descrivo perché lo conoscete benissimo; ne conservate una copia nella vostra camera e ho osservato delle tracce di sperma sul pavimento. Indizio inequivocabile dell’entusiasmo che quella figura femminile suscita in voi.

liberta

Published in: on luglio 10, 2020 at 12:01 am  Comments (3)  

Siamo i nemici del genere umano, siamo i SALMONI

Accidenti, maledetti cinesi! Ci hanno scoperti!

Tanto vale ammetterlo. Siamo noi che abbiamo diffuso il Virus che tanto vi spaventa.

Un’antichissima profezia prevede che questa terra sarà dominata da noi o dalla razza degli umani. Una brutta razza, bruttissima. E particolarmente ghiotta della nostra carne.

Perciò le abbiamo provate tutte per sterminarvi.

  • Abbiamo provocato il diluvio universale (in realtà era solo uno tsunami originato dal movimento frenetico delle nostre pinne)
  • Abbiamo diffuso notizie esagerate sulle infedeltà di Elena, moglie di quel cornutone di Menelao; così è scoppiata la guerra di Troia
  • Abbiamo portato la Peste Nera a Firenze (risalendo l’Arno dalla foce al Ponte Vecchio) in modo che 6 secoli dopo non nascesse Giorgio Panariello; non ci siamo riusciti e peggio per voi!
  • Abbiamo affondato il Titanic, abbiamo provocato il crack del 1929, abbiamo fatto sbagliare il rigore a Roberto Baggio a Pasadena (non chiedetemi come ci siamo riusciti: abbiamo i nostri piccoli segreti)

salm

E non finisce qui!!!!

Torneremo a colpirvi, hasta la victoria!
salm

Published in: on giugno 18, 2020 at 10:41 am  Comments (4)