Manuale di Marketing romagnolo

Dieci giorni fa promettevo di approfondire l’argomento Cevoli. Le promesse vanno mantenute.

Paolo Cevoli, il romagnolo D.O.P. a denominazione di origine protetta, ci ha deliziati con le sue teorie sull’ignorantezza, sul patachismo e sulla sburonaggine.

  1. IGNORANTEZZA – da non confondersi con Ignoranza; è l’arte di improvvisare; dotato di inguaribile ottimismo il Romagnolo DOP si getta in imprese apparentemente disperate senza pensarci troppo: Cristoforo Colombo è stato un esempio di clamorosa ignorantezza (era romagnolo senza saperlo)
  2. SBURONAGGINE – avete presente l’aurea mediocritas di Orazio? beh, lo Sburone non la conosce; deve sempre strafare, essere sempre oltre ogni limite, in un’enfasi permanente, il che lo conduce spesso a disastri incredibili; Mussolini (per disgrazia sua e degli italiani) era un campione intercontinentale di sburonaggine
  3. PATACHISMO – qui Cevoli ha discettato sulle analogie tra i termini romagnoli (il patacca, la patacca) e veneti (il mona, la mona), dove i sinonimi la patacca e la mona si possono definire il buco della contentezz… ALT!!!! mi accorgo che sto procedendo su un terreno scivoloso! Queste sono battute sessiste e con l’aria che tira corro anch’io dei rischi a riprodurle.

Meglio glissare, magari citando un’altra metafora. Nei miei appunti leggo “è inutile, inutile come un culo senza buco!” Anche questa è una frase da cancellare! Mi accorgo che Cevoli è pericoloso.

Farò così: rinchiuderò il mio blocco degli appunti in una Capsula del Tempo. Potrà essere aperta solo tra 200 anni quando, passata questa moda di ipermoralismo, ci sarà (forse) maggiore tolleranza per le battute goliardiche.

Vediamo di concludere con una battutina innocua.

All’inizio Cevoli ha mostrato agli spettatori un grafico dicendo “quando si fa marketing bisogna cominciare con un grafico ben colorato; in realtà questo non serve a un cazzo, ma va bene lo stesso; nessuno va a controllare…”

Ahi, ci sono caduto di nuovo! Bisogna proprio che cambi argomento, magari con cabarettisti meno romagnoli.

graf

Published in: on Maggio 12, 2022 at 11:39 am  Comments (3)  

buon compleanno, Lucio!!!

Sembra ieri che ci hai lasciati.
dall
e scusami se non ti ho cercato ieri: ci sono dei gran casini qui….

E comunque come era bella la tua musica!

Published in: on marzo 2, 2022 at 12:26 PM  Comments (1)  
Tags:

Hotel Paradiso

Ieri sera sono morto. Mi sono presentato all’entrata del paradiso…
parad
…ma non mi hanno fatto entrare.

Un arcangelo in tuta mimetica con i gradi di generale di corpo d’armata mi ha spiegato che senza il Green Pass Supermaggiorato ai sensi dell’art.763 quater del D.P.C.M. in fila per 6 col resto di 2 ecc ecc non avevo diritto di accesso.

Io avevo solo un Greenpass light (con poca caffeina). Al massimo potevo accomodarmi al bar e consumare in piedi.

Però il barista era bolognese. E noi bolognesi siamo una specie di mafia: ci aiutiamo sempre.
verdmarcondal
In breve abbiamo risolto il problema. Una reincarnazione! Potevo rinascere e procurarmi (col tempo) i documenti necessari.

Però mi resta un ultimo dubbio. Reincarnarmi con un codice genetico perfetto (senza difetti neanche lievi) o nascere in casa di Matteo Salvini?
salv
Ci devo pensare.

Published in: on febbraio 10, 2022 at 12:37 am  Comments (6)  

Anno che va. Anno che viene.

Va in archivio il 2021.

Passerà alla storia come l’anno dei Vaccini? vacc

Rileggo i post dei mesi scorsi e mi sembra di non aver parlato d’altro.

Ne ho parlato a gennaio

ne ho parlato a febbraio

ne ho parlato a marzo

ad aprile

a maggio

a giugno

e così via…

Ad agosto l’argomento più interessante è stato il ritorno dei Talebani a Kabul.
kabu

Figuraccia per gli USA. Gli strateghi del Pentagono ipotizzavano che l’esercito regolare afgano avrebbe retto per mesi, forse per anni. Tipo Vietnam.

Andò molto diversamente. Mentre i militari della NATO (compresi gli italiani) si mettevano in fila per salire sugli aerei i militari afgani si precipitavano a vendere al mercato nero tutto quello che riuscivano ad arraffare. Compresi i cessi ed altro materiale sanitario.

Risultato finale. I costosissimi blindati della nostra coalizione finiscono nelle mani dei talebani. Lo stesso vale per le armi da fuoco, le munizioni, gli elicotteri ecc

Non so se usano il bidet i truci guerrieri di Allah (il Corano non ne parla), ma mi informerò.

Chi sta veramente male sono le donne afghane.

  • non possono fare sport (Allah non vuole)
  • non possono cantare (Allah non vuole)
  • non possono fare viaggi senza essere accompagnate da marito, fratello maggiore, padre…
  • non so cosa Allah pensi delle donne che suonano il violino, che usano lo smalto per le unghie, che giocano a ping pong, che vanno in bicicletta, che leggono romanzi d’amore… perciò non posso sapere che cosa potranno fare le donne nel Afghanistan del futuro.

bur

Del doman non v’è certezza come diceva Lucio Dalla un fiorentino di cui non mi sovviene il nome.

Posso solo augurare a tutte le donne e a tutti gli uomini un 2022 di libertà di pace e di gioia. 

Published in: on dicembre 31, 2021 at 12:09 am  Comments (2)  

dal vangelo secondo Matteo (salvini?)

Arrivarono i Magi alla capanna di Bethlehem… e non trovarono nessuno!
capanna

Cosa era successo?

Al vertice dei SSP (servizi segreti paradisiaci) avevano saputo che in Palestina tirava una brutta aria (se non sai prevedere il futuro non fai carriera nei SSP)

Perciò Giuseppe, Maria e il Nascituro erano stati dirottati a Dubai (Emirati Arabi Uniti).

I pastori erano venuti con le loro pecore; ma non avevano il Green Pass e le guardie di Erode li cacciarono via.

Gli angeli avevano tutte le carte in regola, ci mancherebbe. Ma non si misero d’accordo su quale evento organizzare al posto della Nascita.

Mentre 4 angeli di Liverpool proponevano un concerto, un certo Eric di Marsiglia insisteva per un match sportivo. La discussione si accese in modo preoccupante, per cui non se ne fece niente. Pro bono pacis.
beatlcant

Beh, ho voluto scherzare con la magia del Natale.

Ma i miei auguri sono sinceri.

Buon Natale a tutte/i

Published in: on dicembre 23, 2021 at 11:54 PM  Comments (4)  

vaccinato! (allego alcune fantasie ucroniche su Napoleone, Rommel e l’ammiraglio Isoroku Yamamoto)

Mi sono vaccinato ieri. Terza dose.

Lo so, non è una gran notizia. Ma ci tenevo a dirvelo perché sono convinto che ci dobbiamo vaccinare tutti. Punto.

Per aggiungere qualcosa a questo post (talmente scarno che lo dovrei chiamare postino) provo a cazzeggiare.

Ho saputo che alcuni atleti passano da una squadra all’altra per motivi venali. Uno lascia la maglia del Barcellona per quella del Paris Saint Germain, oppure quella dell’Inter per quella del Roccacannuccia. Lo sapevate già?

Sì, credo che lo sappiano tutti.

Immagino adesso che nel 1789 il ventenne ufficiale d’artiglieria Bonaparte, disgustato dagli eccessi dei sanculotti, abbia lasciato Parigi per mettersi al servizio di Caterina, Imperatrice di Russia. Cosa sarebbe successo?
nap

E se Erwin Rommel nel 1939 avesse traversato la Manica per arruolarsi nell’esercito di Giorgio VI? E se l’ammiraglio Yamamoto, alla vigilia di Pearl Harbour, fosse passato dalla parte degli Americani?
rommoyam

Beh, vado a dormire e vediamo cosa mi viene in mente.

Published in: on dicembre 5, 2021 at 12:27 am  Comments (5)  

Ogni giorno in Africa…

Ogni giorno in Africa sorge il sole. La gazzella si sveglia e sa che se non si procura il GREEN PASS rafforzato non potrà salire sull’autobus.

Ogni giorno in Africa sorge il sole e il leone si sveglia e sa che se non si procura il SUPER GREEN PASS morirà di fame perché non lo lasceranno entrare nel ristorante.

Ogni giorno in Africa sorge il sole. Non importa che tu sia una gazzella o un leone, un’echidna o un armadillo. L’importante è che tu abbia con te il GREEN PASS.
afric

Published in: on dicembre 3, 2021 at 11:39 am  Comments (2)  

Questa notte sono morto…

…e sono andato in paradiso. Mi aspettavo di incontrare S. Pietro sulla porta, ma era occupato (doveva smistare i pacchi di Amazon) e ad accogliermi c’era Gianni Agnelli.
agnell
Cominciarono i problemi.

L’avvocato pretese che mi sottoponessi al test molecolare paradisiaco PCR e che sottoscrivessi una polizza assicurativa sanitaria per almeno 30.000 dollari celestiali.

“Se sei venuto qui per essere curato gratis dai virus non hai capito niente del capitalismo!”

Ero rimasto a bocca aperta (me l’aspettavo diverso il paradiso). Ma una risata mise tutto a posto. Agnelli si dissolse e al suo posto davanti a me c’erano Giorgio Gaber e Dario Fo.
gabefo

Lo scherzo era riuscito. Ci mettemmo a ridere e a cantare vecchie canzoni, tipo questa

Un’idea un concetto un’idea

finché resta un’idea è soltanto un’astrazione

se potessi mangiare un’idea

avrei fatto la mia rivoluzione.
gab

Published in: on dicembre 1, 2021 at 11:42 am  Comments (5)  

Sui giornali di oggi

Un conto sono i quotidiani, legati all’attualità. Un conto sono i libri di storia, dai quali ci si aspetta un respiro più ampio. Me ne rendo conto.

Ma resto a bocca aperta quando sfogliando giornali anche autorevoli (Corriere della sera, Repubblica, il Giorno, The Washington post eccetera) vedo pagine intere dedicate alla gara Musk-Bezos sul tema il più ricco sono me!

Una settimana fa le stesse pagine erano riempite da servizi sulle nozze di un granduca russo e la figlia di un ambasciatore italiano.
ricchezzaroman

E invece (mi chiedo) dei problemi dell’ambiente non si parla più? L’intervento di Greta Thunberg a Milano è già stato dimenticato?

A mio modesto parere è più importante parlare (e agire) di questi problemi. O ci siamo rassegnati alla catastrofe ecologica che renderà inabitabile il nostro pianeta, alla faccia di granduchi, ambasciatori e miliardari?
ambient

Published in: on ottobre 13, 2021 at 2:10 PM  Comments (4)  

Ho preso il treno per Verona…

… e non ho pagato il biglietto!

E’ andata così. Quando è arrivato il controllore l’ho fissato negli occhi.

-Sono un diplomatico! Rappresento uno stato extragalattico e quindi non sono tenuto a rispettare le arcaiche usanze terrestri!!!-

Preso alla sprovvista il controllore è andato a cercare un suo superiore. Ecco dunque il Controllore Capo: si avvicina, accenna un saluto militare e mi chiede i documenti.

-Vengo da un universo parallelo e da noi non usano i documenti. Comunichiamo tra noi telepaticamente, cosa che lei evidentemente non è in grado di fare!-

Sembra interessato. Chiede com’è fatto il nostro universo.

Gli faccio un disegno.

Come può vedere tutto poggia sulle schiene di tre titanici elefanti che a loro volta poggiano su un’enorme tartaruga che nuota eternamente in un oceano senza sponde-
cosmo
A questo punto si era formato un assembramento nel vagone. Un tale, presentatosi come docente di Cosmologia all’Università del Valpolicella, ha sostenuto che la Tartaruga avanza all’infinito su un Serpente Cosmico che si morde la coda.
serpente
-Niente affatto! Questa è una dottrina sconcia ed eretica e stiamo andando a Verona proprio per confutarla! interviene il Divino Otelma.

La confusione aumenta. Tutti vogliono dire la loro, a cominciare da Will Shakespeare (non perde mai l’occasione per tornare a Verona). Intervengono anche Sergej Sergeevic Prokofiev (per via del balletto) e Omorzo Cactaceo, oste della Locanda del Puledro Impennato.
willpony

L’ipotesi del Serpente Cosmico è respinta a grande maggioranza. Anche perché i Controllori non saprebbero se far pagare il biglietto anche a lui (il regolamento non è chiaro a proposito dei serpenti).
controll

Shakespeare si domanda da dove venga l’acqua in cui nuota la Tartaruga.

-Where it comes from all that water? This is the question…-

La risposta viene da Bilbo Baggins (dimenticavo di dire che nel treno c’è una carrozza speciale per Hobbit)
bilbsam

-Avevo dato il compito di innaffiare il prato al mio giardiniere, Sam Gamgee; lui si è distratto un momento e l’universo è rimasto allagato; quando ripasserà Gandalf dalle mie parti ristabilirà l’equilibrio!-

Sam protesta. Dice che la colpa è del tubo di gomma che Mr. Baggins si ostina a non sostituire; e che lo sanno tutti che la gomma prima o poi si deteriora; e che comunque farà ricorso ai sindacati (ci sono i sindacati, anche nella Contea) per proteggere la sua reputazione.

Quando si butta in politica anche una questione seria come gli universi paralleli non se viene più fuori

  • salta fuori che c’è un Universo a 5 Stelle dove tutti sono onesti e le decisioni vengono prese on line
  • e c’è un Universo Democratico in cui hanno appena fatto le primarie
  • e c’è la Lega Universale dove però se non sei un settentrionale non fai carriera

Eccetera eccetera eccetera. Io però sono riuscito a non pagare il biglietto relativo alla tratta Bologna Centrale – Verona Porta Nuova.

(la prima versione di questo postaccio risale al marzo 2019)

Published in: on agosto 12, 2021 at 12:09 am  Comments (6)