Come ho cercato di vendere la via lattea a Trump… e cosa mi è stato risposto

Ero di passaggio a Biarritz. Ho saputo dei progetti di Donaldo sulla Groenlandia e mi sono presentato come Primo Ministro della Mesopotamia.
sales

“Ho un affare vantaggiosissimo per il Presidente! Vendo l’intera Via Lattea a un prezzo d’occasione! Aggiungo anche le costellazioni dello Zodiaco e una mountain bike con cambio Shimano…”

Non mi hanno lasciato finire.

Uno degli uomini dello staff era di Santa Maria Capua Vetere e mi ha accompagnato all’uscita con modi piuttosto bruschi:

-Paisà, arrivi tardi!! Da quando si è sparsa la voce qua c’è la fila! Si è presentata una morra di fetenti che voleva vendere di tutto! La Torre Eifel, il Colosseo, la costiera Malfitana, il Tropico del Capricorno e ‘a fess ‘e soreta! Ma sai come diciamo alla Casa Bianca? Here nobody is a STUPID! Ccà nisciun è fess!!!-

Published in: on agosto 16, 2019 at 9:23 pm  Lascia un commento  

LE VITE PARALLELE: GM e QT si incontreranno mai?

Ho illustrato le vite parallele di 2 attori e di 2 attrici. Stavolta tocca a due registi: uno nato nel Tennessee nel 1963 (lo chiamerò QT), l’altro a Roma nel 1967 (d’ora in poi GM).

QT e GM, per quanto ne so, non si sono mai incontrati e non per motivi geografici.

GM è stato a Hollywood dal 2006 al 2015, ma sono i soggetti a separarlo da QT. Chi si occupa di PULP e chi si dedica a ULTIMI BACI difficilmente hanno punti di contatto.

Mai dire mai, comunque.

Allego alcune foto dei due registi tra gli anni 90 e ieri l’altro.
umaQT accanto a Uma Thurman a Cannes, ai tempi di PULP FICTION
muccinGM accanto a suo fratello Silvio ai tempi di COME TE NESSUNO MAI
bradQT accanto a Brad Pitt ai tempi di BASTARDI SENZA GLORIA
willGM con Will Smith ai tempi di LA RICERCA DELLA FELICITA’
tarantQT con Leonardo Di Caprio ai tempi di DJANGO UNCHAINED
spaesata
GM ai tempi di QUELLO CHE SO SULL’AMORE (nel cast c’è anche Uma Thurman ma, a giudicare dalla foto in basso a destra, mi sembra un po’ spaesata…)
eight
Guardate come se la ride QT sul set di THE HATEFUL EIGHT
mucciGM accanto a Pierfrancesco Favino in A CASA TUTTI BENE

Published in: on agosto 14, 2019 at 12:22 am  Lascia un commento  

il mio nome è Nessuno…

Polifemo attirò nella sua grotta i leaders dei partiti italiani e cominciò a mangiarseli…
salv

Quando ne rimase uno solo gli chiese: Tu chi sei?

Io sono Nessuno!

Ah, ho capito: (ruttò) sei adatto a fare il Presidente della Repubblica!

Published in: on agosto 12, 2019 at 10:16 am  Lascia un commento  

Quiz di ferragosto: chi sarà il nuovo capo del governo?

Impossibile sciogliere le Camere ora. Si devono prima prendere improcrastinabili decisioni.

  • riduzione del numero dei parlamentari
  • approvazione del progetto del tunnel Paperopoli-Topolinia
  • chiarimento definitivo del significato del verso “pape satan pape satan aleppe”
  • nomina dell’ambasciatore italiano presso l’atollo di Kiribati

Però un pres del cons ci vuole. Poiché Salvini è indisponibile (deve farsi sfumare la barba) elenco qui alcuni candidati alla poltrona di Palazzo Chigi:

    • JEEG Robot d’Acciaio (è uno tosto, non si lascia intimidire; magari un po’ tonto, ma siamo abituati alla tonteria…)

robot

  • Michel de Nostredame, in arte Nostradamus (quando parla non si capisce molto cosa voglia dire, ma in politica questo è un pregio)

nos

  • Josephine, ange gardien (essere soprannaturale che piacerebbe a Macron; arriva, risolve conflitti e ritorna in paradiso con uno schiocco di dita; ma qui ci vorrebbe un reggimento di Josephine… e non dovrebbero mai andar via)
    jose
  • Barbarella (più che a Macron piacerebbe a Trump, per via della sua abitudine di togliersi i vestiti con gran disinvoltura; senza dubbio le riunioni del consiglio dei ministri sarebbero molto vivaci)

barb

  • Quentin Tarantino (la fantasia non gli manca; spesso però quando dirige lui tutto finisce in un bagno di sangue: ricordate INGLORIOUS BASTERDS, DJANGO UNCHAINED, THE HATEFUL EIGHT?)

taren

  • Gesù Bambino (nell’ipotesi non irreale che a dicembre il problema del governo non sia risolto, ci rivolgeremo a Lui; se non va fuggiamo tutti in Egitto)

scrov

Published in: on agosto 10, 2019 at 5:51 pm  Comments (2)  

3 film (al sopra del BAH) nel cuore dell’Agosto

Ci sono buoni, anzi ottimi, motivi per andare al cinema in questi giorni.

  • c’è l’aria condizionata
  • scopri che non sei il solo a vivere in città: c’è molta più gente del previsto
  • c’è qualche film passabile (in mezzo al solito ciarpame di fastfuriosi e bambole assassine)

edisonmen
dolci

    1. Ho rivisto EDISON (l’uomo che illuminò ecc) in un piovoso pomeriggio asiaghese. Mi è piaciuto più della prima volta. La storia della spietata concorrenza tra Edison e Westinghouse (una vera guerra, come dice il titolo originale) illustra con efficacia lo spirito del capitalismo (vinca il migliore e chi perde vada in malora!). Stringe il cuore la sorte di Nikola Tesla, forse il più geniale inventore dell’epoca, ma incapace di trarre ricchezza dalle sue intuizioni. Infine resti di stucco a vedere che il brevetto del Kinetoscopio precede di alcuni anni il Cinematografo dei Lumiere: ma secondo me il vero cinema richiede una folla di spettatori davanti a un grande schermo, per cui sia dato il dovuto applauso ai francesi. Chapeau!
    2. C’era proprio bisogno del quarto episodio dei MEN IN BLACK? Sì e no. L’idea base è sempre la stessa: imprecisate Autorità Nascoste sanno cose che noi dobbiamo ignorare (qualcosa come l’Area 51 moltiplicata per cento). Per evitare che la gente comune sappia che siamo pieni di alieni non sempre amichevoli si ricorre al neuralizzatore e tutto finisce bene. In sostanza è un inno alla beata ignoranza. Stavolta c’è una novità: Molly sa tutto fin da bambina e cerca con tutti i mezzi di diventare una Donna in Nero. Poiché il Boss Supremo è donna anche lei abbiamo una prova di come i ruoli donna-uomo si siano capovolti dal primo film. La brillante agente M è donna e negr diversamente pigmentata. Questo è un punto a favore del film (l’altro è che Manhattan non è più il centro del mondo: esiste anche l’affascinante Europa). Purtroppo non mancano le banalità: gli alieni che si nascondono nei corpi umani li avevamo già visti nell’INVASIONE DEGLI ULTRACORPI (1956).. A proposito, qualcuno ha sospettato che Matteo Salvini potrebbe essere un alieno…

alian

3. Concludo con DOLCISSIME, una deliziosa commedia italiana torinese che ha i suoi punti di forza nei bignè alla panna e nel nuoto sincronizzato (entrambe cose che apprezzo molto). Trama essenziale: tre adolescenti chiatton diversamente magre sono perseguitate da compagne/i di liceo, ma non si demoralizzano; anzi passano al contrattacco e, con una strategia non proprio raccomandabile, ottengono la complicità di una coetanea campionessa di nuoto sincronizzato. Finale molto prevedibile. Non credo che avrà un successone al botteghino: il pubblico italiesco si muove solo se c’è qualche diva/o e qui di nomi noti c’è solo Valeria Solarino (ve la ricordate in VIOLA DI MARE o in SMETTO QUANDO VOGLIO?)
solar

Published in: on agosto 9, 2019 at 8:26 am  Comments (6)  

LE VITE PARALLELE: sono nate nello stesso anno (una a NYC e una a Viareggio) e non si sono mai incontrate

Avevo riassunto le vite parallele di Stanley e di Timothy (ST e TS), ma stavolta le iniziali sono le stesse. Per cui le distinguerò con il loro birthday: 5/06 la viareggina, 4/10 la niuiorchese.

Nel 1974 4/10 è accanto a Walter Matthau in PRIMA PAGINA
susan

Nello stesso 1974 5/06 è con Nino Manfredi in C’ERAVAMO TANTO AMATI
scol

Nel 1985 4/10 interpreta Edda Ciano, nello stesso anno 5/06 si ispira ai romanzi di Alberto Moravia.
eddmorav

Nel 1991 4/10 si getta nel Canyon del Colorado insieme a Geena Davis. Nello stesso anno 5/06 seduce Javier Bardem.
colorbardem
Nel 1995 la niuiorkese interpreta una suora (avrà l’Oscar per questo). Nel frattempo la viareggina va in chiesa con Marco Messeri, ma non la premiano.
deadocchi

Credete che 4/10 abbia perso il suo talento? Eccola qui, madre di John Donovan. Nello stesso tempo 5/06 balla il liscio con Ivano Marescotti.
donomares

Come già detto, sono due leonesse che non si sono mai incontrate sul set. Ma non si sa mai; anche perché Susan Sarandon ha sangue italiano (nonni ragusani) e parla discretamente la nostra lingua.

Published in: on agosto 8, 2019 at 6:26 am  Comments (1)  

GREEN BOOK, miglior film della stagione 2018/19 (ovvero cosa significa “classico”)

Già da tempo SKY CINEMA ha smesso di usare la parola “classico”.

C’era il canale Sky Cinema Classic, dove potevi trovare Richard Burton, Alec Guinness, Aldo Fabrizi, Totò e Peppino… insomma delle vecchie glorie italiane e straniere. Di quelle che non passano mai di moda.
mio

Io credo che tra qualche decennio avremo completamente dimenticato le facce inespressive di attori come Tom Holland (tanto per fare un nome) e questi cinecomic che sembrano fatti con lo stampino…

Invece questo GREEN BOOK rimarrà nella storia del cinema. Non tanto per l’originalità della trama (come ho già scritto, sembra A SPASSO CON DAISY con l’autista bianco al posto di Morgan Freeman).

Ma le interpretazioni di Mortensen (ascoltatelo nella v.o. quando parla italiano) e di Mahercomesiscrive Alì saranno ricordate.

E’ nato un classico!
vigg

Published in: on agosto 6, 2019 at 10:17 am  Comments (3)  
Tags: ,

le vite parallele: TS (nato nel 1957) e ST (nato nel 1960)

Due vite parallele sono destinate a non incontrarsi mai, a meno che non ne parli Aldo Moro.

Infatti TS, inglese, e ST, americano, non hanno mai lavorato insieme.

Tra parentesi, gli attori inglesi non amano lavorare a Hollywood: sono ambienti molto diversi (ci sono eccezioni che confermano la regola, naturalmente: Peter Sellers, Sean Connery, Christian Bale ecc). Chiusa parentesi.

Ecco qui, in ordine cronologico, TS nel 2003 e ST nel 2004.
spallfilmTS accanto a Tom Cruise in L’ULTIMO SAMURAI, ST di fronte a Tom Hanks in THE TERMINAL
alantuccTS accanto a Alan Rickman in SWEENEY TODD (2007), ST accanto a Meryl Streep in IL DIAVOLO VESTE PRADA (2006)
speechstanl
TS è Churchill in IL DISCORSO DEL RE (2010), ST è il Duca d’Orleans in LE REGOLE DEL CAOS (2014)

Chissà… forse un giorno gireranno insieme, per via delle moresche “convergenze parallele”.

Published in: on agosto 2, 2019 at 5:42 pm  Comments (2)