Le promozioni del Serpente

Eva viveva nuda e scalza nel paradiso terrestre.

Ma venne il Serpente sotto forma di schermo televisivo.
emin

“Ma tu sei scalza, povera cara! Ma come puoi andare in giro così quando è arrivata la bella stagione? Guarda cosa abbiamo in serbo per te! Le nuove collezioni primavera-estate!”

Eva venne bombardata dalle super offerte e si accorse di essere infelice…

Infelicissima. Come aveva potuto vivere fino a quel giorno senza quelle cose meravigliose? E c’erano anche i saldi…
urloscarpeimmagchanelaccess

…il resto è noto.
cometivest

Published in: on gennaio 30, 2019 at 10:38 am  Lascia un commento  

THE FAVOURITE all’italiana (ho fatto un brutto sogno)

Dopo aver visto LA FAVORITA, complice la vernaccia di San Gimignano, ho avuto un sogno molto agitato.

In Italia era stata instaurata la monarchia. Sul trono sedeva Reginalda Sveva Mathilda Elisabetta Alberta Casellata del casato di Brunswick-Wolfenbuttel-Kartoffeln.
regin

La corte del Quirinale era divisa in molte e litigiose fazioni.

All’inizio sembrava prevalere quella di Lady Giorgia, appoggiata da Lord Salvini.

Lady Giorgia, innalzata al rango di Marchesa di Caffelatte e insignita della decorazione della Giarrettiera, tentava di convincere l’Augusta Sovrana a invadere Montecarlo, Malta e la Libia restaurando l’Impero Mediterraneo.
salvi

Un’altra fazione sosteneva Lady Daniela, duchessa di Sant’Anche e contessa di Pastaefagioli, membro dell’Ordine del Dentifricio, appoggiata da Lord Sallusti.
santa

Daniela era riuscita a far approvare molte leggi a favore della chirurgia estetica e cercava di far dichiarare il filo interdentale patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Ma era caduta in disgrazia dopo essersi separata da Lord Sallusti e aver scoreggiato in presenza di Sua Maestà.
sallust

Era invece in ascesa la fazione di Lord Di Mayor, barone di Impepatadicozze
di maio

Lord Di Maior aveva sposato Ruby, nipote del Sultano Mubarak di Kebab, e cercava di influenzare la politica dell’Arciregina in senso filomediorientale.
bacuori

Bisogna dire che le feste a Corte erano diventate molto più vivaci da quando veniva invitata Ruby…
ruby

Poi, sul fare dell’alba, mi sono svegliato. Riconoscendo che la repubblica non permetterebbe mai questo casin questa agitazione mi sono girato dall’altra parte e mi sono riaddormentato.

Published in: on gennaio 28, 2019 at 12:31 am  Comments (2)  

Giornata della memoria. Ricordarsi di vedere UN SACCHETTO DI BIGLIE

Domani sera sappiamo cosa vedere in tv.

Già ho elencato i meglio film sulle persecuzioni antisemite. Per quest’anno non credo ci sia da aggiornare la lista: difficile fare meglio di Spielberg, Polanski, Mihaileanu, Jugnot e Malle.

Segnalo però UN SACCHETTO DI BIGLIE (diretto dal canadese Duguay nel 2017): non eccelso, ma veramente commovente e vero!

E’ successo veramente e i due fratelli protagonisti appaiono sullo schermo alla fine a ricordarcelo.

Dopo l’immagine riassumo la storia. Prometto di non spoilerare.
bigli

Parigi 1941. Nella Francia occupata direttamente dai nazisti sembra che gli ebrei siano rispettati, ma la macchina dello Sterminio sta per mettersi in modo. Papà Joffò (barbiere di qualità e di risolute decisioni) non perde tempo e ordina ai due figli più piccoli di rifugiarsi sulla Costa Azzurra, come hanno fatto già loro parenti.

Aiutati da un prete, attraversano la Francia e sembrano al sicuro a Nizza (occupata dagli italiani). Ma dopo l’8 settembre 1943 all’autorità italiana subentra quella della Gestapo e tutto diventa molto, molto difficile…

P.S. Sarà trasmesso da Sky Cinema domenica 27 alle 21,15

Published in: on gennaio 26, 2019 at 8:35 am  Comments (1)  

… una cameriera lasciva, un leguleio gallese e un miserabile dissoluto…

Non ho ancora visto LA FAVORITA. Però mi sono documentato, risalendo alle fonti.

Cito un contemporaneo: John Sheffield, duca di Qualchecosa, nominato nel 1703 Lord del Sigillo (qualsiasi cosa ciò significhi) dalla regina Anna.

“Buon Dio, come è stata governata questa povera nazione in questi tempi! Quando c’era re Carlo II eravamo governati da una cricca di puttane francesi; quando c’era Giacomo II da una cricca di preti papisti, quando c’era re William da una cricca di lacchè olandesi. Ora siamo governati da una lasciva cameriera, da un leguleio gallese e da un mascalzone dissoluto senza onore e senza onestà!”

Credo di aver capito chi è la “dirty chambermaid”

Quanto al “Welsh attorney” e al “profligate wretch” spero di individuarli mentre vedo il film.

Vi farò sapere.
favor

Published in: on gennaio 25, 2019 at 10:36 am  Comments (3)  

considerazioni sociopoliticogastroenteriche su ROMA (inteso come film) e sulla cacca del cane

Una grandinata di nominations: best picture, best foreign-language film, best director, best actress, best supporting actress, best cinematography…

Non mancheranno le statuette.

Volete sapere come la penso?

E’ il ritorno al realismo. 

L’anno scorso fu premiato un dio fluviale che salva la povera sordomuta e le dona (credo) l’immortalità.
water
E prima erano stati premiati Uomini-Uccello, ragazzi usciti dagli slums che vincono 20 milioni di rupie tirando a indovinare, artisti rovinati dal sonoro che sfuggono alla morte per l’intervento del cagnolino e così via.
birdartistslum

Nel film di Cuaron il cane non salva nessuno. Fa solo la cacca per terra e bisogna raccoglierla senza sperare che intervenga il mago Gandalf.

Pongo un quesito. Se in casa ci sono una padrona e una serva a chi tocca raccogliere l’escremento? Per buona e democratica sia la padrona immagino che rinuncerà a questo piacere, no?

Se poi vogliamo buttarla in politica il futuro probabilissimo trionfo di ROMA sarà un gesto (del dito medio) contro Trump e il suo muro.

“Ti sembrerà strano, Donald… ma oltre quel confine ci sono degli esseri umani, sai?”

Published in: on gennaio 24, 2019 at 12:04 am  Comments (2)  

GLASS, seconda parte (dove si spiega il casino che ho combinato ieri, parlando di tasti sbagliati e di coccodrilli)

Ieri mattina mi ero messo a recensire GLASS.

Avevo scritto poche parole, dicendo che il film non è così brutto come dicono, quando sono stato drammaticamente interrotto.

Mi hanno avvisato che alcuni piccoli coccodrilli (o erano dinosauri?) stavano uscendo dallo scarico della vasca da bagno.

Date le circostanze ho sospeso la stesura del post e sono andato a contrastare l’invasione.

(vi sembra strano? non vi è mai capitato un coccodrillo in bagno?)
smile

Nella fretta ho cliccato su PUBBLICA invece che su SALVA BOZZA. Per cui in rete è stata pubblicata la bozza della bozza della bozza.

La cosa buffa è che a molti piaceva così.

Voglio provarci ancora. Pubblicherò delle bozze molto essenziali, tipo

“Beh, insomma… poteva essere peggio!”

“Fa veramente cagare”

“La legge Basaglia necessita di ritocchi”

“Andrebbero arrestati tutti per truffa: produttore, regista, attrici, attori, tecnico del sonoro, costumista…”

Magari avrò un sacco di like.

Post Scriptum. I coccodrillini, accuratamente desquamati, li ho fritti con aglio e prezzemolo. Non male.

Published in: on gennaio 22, 2019 at 4:01 pm  Lascia un commento  

e se L’UOMO DI VETRO fosse figlio di Darth Vader e di Cleopatra?

GLASS non è così male come ne avevo letto. Basta non prenderlo troppo sul serio.
glassses

Mi spiego meglio.

M.N.S. ha una grandissima fantasia. Qualche volta la sa controllare e dirigere a risultati veramente brillanti.

IL SESTO SENSO, THE VILLAGE, UNBREAKABLE… bastano come esempi?

Altre volte la ciambella non viene col buco. LADY IN THE WATER, tanto per dirne uno, è un film mal riuscito; ma ha il suo fascino nell’esuberanza fantastica di Shycomesiscrive, capace di popolare il condominio di una folla esagerata di inquilini di tutte le razze.

Poi è venuto SPLIT.

Shylaminchia è partito dal più famoso di tutti i romanzi sulla personalità dissociata e si è chiesto “perché solo due?”
jeckyll

Ecco. Viene fuori l’Orda.

E contro tutti e 3 (David, Elijah e Kevin) si scatena la Dott. Staple, nemica di tutti i supereroi.

Non è giusto che ci siano megalomani nella nostra società: “It’s unfair!”

Tutto finito, quindi? Ora che i supereroi non ci sono più possiamo chiudere la Trilogia?

Dipende dai produttori. Se il film incasserà un bel po’ di fantasdollari non escludo che emergano altre personalità spettacolari (anche tra gli spettatori)

Sapete quando i fuochi d’artificio sembrano finiti e invece non finiscono più?
firew

Nel caso servisse accludo qualche idea per l’Orda prossima ventura
dackulachewmonropulcsancisturmandreottcelentmonkpipolelecongstripperlaudamattattiltot

Published in: on gennaio 21, 2019 at 6:00 pm  Comments (3)  

MARIA REGINA DI SCOZIA (Avviso ai naviganti! Aspettatevi una Margot Robbie molto diversa da quella di THE WOLF OF WS!)

Filmone britannico che abbiamo visto con molto piacere.
saoirs
Avrà forse l’Oscar per i Costumi.

Per le attrici la vedo più difficile.

Un po’ legnosa S. Ronan (mi dispiace molto dirlo, perché l’ho molto apprezzata nei suoi primi film). Qualche possibilità in più per M. Robbie come non protagonista.

Bisogna dire che interpretare Elisabetta I non è facile.

Bisogna scegliere tra due personalità: era davvero un maschiaccio, costretta ad aggrapparsi al suo trono e quindi a comportarsi cinicamente come fanno gli uomini di potere? oppure era molto femminile e quindi spinta a invidiare le donne più belle di lei?

In questo caso M. Robbie è piena d’invidia.

Di fatto Elisabetta era uno scorfan era meno giovane (9 anni) e meno bella della cugina Maria. Lo so con certezza perché c’ero (grazie alla macchina di Leonardo qui descritta). Quando il vaiolo le rovinò la pelle la Vergine Incoronata si ricoprì la faccia con uno strato di belletto, ma c’era poco da fare…

Nel sottofinale le due regine si incontrano in una scena molto teatrale (storicamente mai avvenuta; riuscirono benissimo a odiarsi a distanza) in cui sembra che la politica non c’entri niente.
movie
Ma la politica c’entrava eccome!

E c’era la misoginia di quei secoli in cui la moglie valeva meno di un buon cane da caccia. “Una donna sul trono è la sventura più grande!” tuona il calvinista Knox… e ascoltando le sue furibonde invettive contro la “regina delle prostitute” mi vengono in mente le poco garbate parole di Jeremy Corbyn verso la sua avversaria May.

“Be polite, please, mister Corbyn!”knoxcorb

Published in: on gennaio 20, 2019 at 8:54 pm  Comments (1)  

Ponti a rischio e “ponti” che funzionano benissimo

Ci sono problemi seri sul viadotto Puleto, a Valsavignone (superstrada E45; ci siamo passati spesso, turisti verso Perugia e Gubbio).

Speriamo che li risolvano bene e senza impiegarci decenni (si dice “presto e bene raro avviene”, ma non esageriamo).
pule

Nell’attesa, assicuro che funzionerà benissimo (data l’abilità “pontificale” degli Italici) il SUPERPONTE tra Pasqua e Maggio.

Pasqua sarà il 21 aprile; inevitabile il ponte col 25.

Altra arcata tra il 25 (giovedì) e il 28 (domenica)

Ai tempi di Ugo Lamalfa si sarebbe proposto di accorpare la Festa della Liberazione con la domenica successiva; ma adesso il primo che lo proponesse sarebbe sommerso dai fischi e dalle accuse di neofascismo!

E chi oserà spostare il PRIMO MAGGIO alla domenica precedente o a quella successiva (4 maggio)? Chi convincerà i sindacati, col Concertone e tutto?

Neanche a parlarne!

TOTALE. Dal week end pasquale al 1/5 un ponte, anzi un viadotto di quasi 2 settimane! Una superpacchia per gli albergatori!
magg

Published in: on gennaio 18, 2019 at 12:20 am  Comments (3)  
Tags: ,

nessun VICEpresidente è stato maltrattato nella stesura di questo post (neanche i VICEpresidenti di qui: Salvaio e Di Mini)

VICE è un bel film, molto AL DI SOPRA DEL BAH. Prevedo qualche Oscar (o almeno qualche nominescion)
edsfr

Per la verità mi aspettavo qualcosa di meglio, ma notoriamente sono un incontentabile.

Mi sembra un po’ troppo pre-elettorale (le elezioni presidenziali distano solo un anno), col mostrare il partito repubblicano come una congrega di cinici opportunisti e di fessi (il più fesso è il presidente W. Bush).

Comunque il film, che merita (ripeto) di essere visto, poggia sulle spalle di Ch. Bale e di A. Adams. Dopo le immagini darò a entrambi l’elogio che meritano.
busdamy

Amy Adams (nata a VICEnza) ha aggiunto una nuova prova della sua bravura. Per lo più è brillante nel genere comedy, ma se la cava alla grande anche nel drama:

  • è stata cuoca in JULIA&JULIE
  • si è associata con un supertruffatore in AMERICAN HUSTLE
  • ha affrontato in tribunale un marito un po’ fetente in BIG EYES
  • è stata moglie di altro supertruffatore in THE MASTER
  • è stata ingannata dal Re dei Falsari in PROVA A PRENDERMI
  • ha affrontato impavidamente le terribili sorelle Ward in THE FIGHTER
  • ha rischiato la vita per dialogare con gli alieni eptapodi in ARRIVAL

Questa volta ondeggia tra la satira e il dramma familiare (quando si accorge che una delle figlie è lesbica mamma Cheney va in crisi…)

E di Christian Bale (per lo più adatto a ruoli drammatici) cosa possiamo dire?

Mi hanno riferito che, ringraziando Satana per il Goldenglobo, ha suscitato molto scalpore.

Ci sta. Nello showbiz devi far parlare di te; in bene o in male non importa, basta che parlino di te; se non sei famoso o famigerato passi di moda.

Ora, dico la verità, non sono molto al corrente delle tecniche di Mefistofele.

Credo però che le vittime della sua seduzione siano spesso persone mediocri che, senza la spinta diabolica, non combinerebbero niente. Se Hitler non fosse stato “spinto in su” dalla crisi del ’29 e dal caos degli anni ’30 sarebbe rimasto il mediocre leader di un partitino.

E mi chiedo se Christian, col nome cristiano che ha, non sia tentato di invocare Belzebù per la statuetta dorata.
vitellosca

Post Scrotum

L’idea di citare i nostri Vicepresidenti italioti (mica tanto nell’ombra) era venuta a Cannibal Kid prima di me!

Mannaggia!!!!!

E adesso cosa faccio?

Sia dato merito a lui per essere stato il primo. E biasimo alla mia pigrizia: VICE l’avevo visto 5 giorni fa e solo stamattina mi sono messo al lavoro. MEA CULPA.

Published in: on gennaio 16, 2019 at 10:53 am  Comments (2)  
Tags: , , ,