Insomma queste mascherine sono indispensabili o no?

Qualche giorno fa ero molto preoccupato per il rischio di una Guerra mondiale.

Sembra che forse la Superguerra non ci sarà.

Perciò mi distraggo con un argomento molto meno grave.
mask

L’Ufficio complicazione degli Affari Semplici (UCAS) comunica quanto segue.

Le mascherine FFP2 sono raccomandate sempre (è noto che senza raccomandazioni non si va da nessuna parte); sono obbligatorie solo nei seguenti casi:

  • nelle pasticcerie dove si vendono cannoli siciliani, pandori e panettoni (purché di tipo tradizionale; se hanno la glassa la FFP2 è facoltativa) 
  • nei negozi dove si vendono ombrelli, stuzzicadenti, orologi a cucù e imbuti
  • sui mezzi pubblici (compresi filobus e tram) i cui numeri non siano primi (ad esempio, l’87 che collega Bologna a Castelfranco Emilia non è primo perché è divisibile per 3)
  • negli stadi di calcio, se il mare più vicino dista più di 5 km (la distanza va misurata dal dischetto del rigore); ad esempio lo stadio Cibali di Catania è sufficientemente vicino al mar Ionio
  • nei tribunali situati a meno di 40 km dall’aeroporto più vicino (la distanza va misurata dalla macchinetta del caffè della torre di controllo)
  • nelle discoteche, tranne quelle nel cui nome compare una doppia N
  • nei bocciodromi, negli ippodromi, cinodromi, camellodromi e struzzodromi
  • sulle ruote panoramiche, a parte quelle da cui si può vedere il Lago di Garda.

gard

(nessuna mascherina è stata molestata nella stesura di questo post)

Published in: on Maggio 6, 2022 at 10:00 am  Comments (5)  

In attesa della Fine

Sabato abbiamo riso fino alle lacrime al Teatro delle Celebrazioni.
celebcevol

Paolo Cevoli, romagnolo DOP (Denominazione Origine Protetta) ci ha illustrato nel corso del suo one-romagnol-show i concetti base della romagnolità:

  • il patacchismo
  • la sburonaggine
  • l’ignorantezza

Ho in mente di recensire lo spettacolo.

Ma forse non ne avrò il tempo. Ci sono troppi indizi di un futura apocalisse nucleare.

Ho visto troppe volte DR. STRANGELOVE (1964; da noi DR. STRANAMORE) per non essere preparato psicologicamente.
amore

In quel film si progettava di salvare qualche migliaio di umani nel fondo delle miniere. Ma, ripensandoci, che razza di vita sarebbe? In altri film, come THE DAY AFTER (1983), si ipotizza che l’umanità potrebbe sopravvivere con l’aiuto reciproco tra i non molti superstiti.
after
Se poi non succede niente (come spero) ci ritroveremo a parlare di Cevoli.

Published in: on Maggio 2, 2022 at 6:17 PM  Comments (5)  

Meglio la quarta dose anti-covid o la terza guerra mondiale?

Quel simpaticone di Putin ci fa sapere che è cominciata la terza guerra mondiale. Di bombe ne ha tante… e non vede l’ora di usarle.
bomb
Seguendo il detto spera nel meglio e preparati al peggio elenco alcuni aspetti positivi della possibile apocalisse.

  • non ci saranno più tante interruzioni pubblicitarie in tv (a chi interesserà più aumentare le vendite?)
  • ci saranno ancora nascite sulla Terra (almeno per qualche mese), ma non ci saranno molti litigi per scegliere il nome; penso che molte bambine saranno chiamate ultima e molti bambini ultimo…
  • non ci sarà più il festival di sanremo (forse però lo faranno lo stesso, in qualche bunker sotto i ghiacci dell’Antartide, e lo vincerà Gianni Morandi)
  • finirà la contesa tra palestinesi e israeliani: non ci sarà più il problema su dove sarà l’ambasciata italiana (non ci sarà più Gerusalemme, non ci sarà più Tel Aviv)

P. S. Ritornando al titolo di questo postaccio penso che la quarta dose sia meglio della terza guerra.

Published in: on aprile 19, 2022 at 12:10 am  Comments (4)  

Forse la terza guerra mondiale non ci sarà. Ma in caso contrario quale musica ascolterò nel momento in cui arriverà l’Apocalisse?

Continuano i negoziati russo-ucraini.

Credo che lo Zar finirà con l’imporre la sua volontà, imponendo una forma di protettorato o di sovranità limitata (“la vostra politica estera sarà decisa a Mosca e non potrete mai aderire alla Nato, né all’Unione Europea”)

Questo modo di limitare la sovranità si chiama “finlandizzazione”

(apro parentesi; questo termine risale al 1945, quando Stalin disse ai Finlandesi; “o fate come dico io o sarete benvenuti nei miei Gulag”; chiusa parentesi)

Nel caso, invece, che la guerra si allarghi e comincino a esplodere bombe nucleari quale musica sarà adatta per prepararci?

    • SINCERITA’ (di Arisa)
    • GIROTONDO (di F. De Andrè) – “se scoppierà la guerra marcondirondero…”
    • QUE SERA’ SERA’ (di Doris Day)
    • CONCERTO IN RE MAGGIORE OP. 35 PER VIOLINO E ORCHESTRA (di Cajkovskj) – giusto per ricordare che qualcosa di buono la Russia lo ha prodotto
    • MESSA DA REQUIEM K. 626 (di W. A. Mozart)

mozar

Published in: on marzo 4, 2022 at 12:08 PM  Comments (7)  

e se si svegliasse il Vesuvio?

Appartengo a quella categoria di settentrionali che ama Napoli.

Magari qualche battuta sull’inefficacia della polizia municipale e sulla raccolta differenziata qualche volta mi è sfuggita dalla tastiera. Nessuno è perfetto…

Ma ora, parlando di cose serie, mi spaventa il pensiero di cosa succederebbe nell’area vesuviana se il gigante scatenasse la sua furia.
vesev

La catastrofe sarebbe immensa.

E ve lo ricordate il romanzo LA NUBE PURPUREA di M.P. Shiel? Mi è tornato in mente leggendo dell’eruzione vulcanica di Tonga (che si trova esattamente nella zona dell’Oceano Pacifico dove, nel romanzo, comincia tutto).nube

Preferisco non pensarci troppo: perderei il sonno.

Meglio scherzarci sopra e chiedersi se l’eruzione avrebbe conseguenze importanti sull’elezione di Montecitorio.

Published in: on gennaio 21, 2022 at 12:09 am  Comments (8)  

Aiuto!!!! Non trovo più il telefonino!!! TRAGEDIA!!!!!!!!!

L’ho perso? O più banalmente l’ho lasciato da qualche parte, in quella porzione della superficie terrestre denominata Comune di Bologna?
bolo

AGGIORNAMENTO delle ore 9.54

L’ho trovato! (era rimasto nell’auto)

Ieri sera l’avevo cercato dappertutto. Nella scarpiera, sotto il letto, nel settore giornali vecchi (che vuoto ogni sabato). Mia moglie mi aveva proposto (en tono de broma) di cercarlo nel frigo o nella lavatrice.

Stavo già progettando di comprarne uno nuovo… però a pensarci bene è proprio indispensabile portarsi dietro questo oggetto?

Su 40 messaggi che mi arrivano ogni giorno 39 sono di pubblicità o mi informano in diretta dell’andamento del match tra Pisa e Pescara (o altre cose di cui mi importa poco o niente). Le persone di cui mi importa veramente le raggiungo con Skype o altri mezzi. Perciò torno a chiedermi: è davvero indispensabile questo coso rettangolare?

Published in: on febbraio 18, 2021 at 12:16 am  Comments (2)  

2020 FUNESTO ma anche no

Non è stato pieno di gioia quest’anno (pandemia, terroristi islamici, la morte di Morricone, di Proietti, di Sean Connery ecc) ma almeno lui non è stato rieletto!!!!donal

Aggiornamento ore 12.22: mi sono lasciato trasportare dall’entusiasmo. Perciò devo riscrivere il post.

Published in: on novembre 4, 2020 at 12:11 am  Comments (5)  

Lettera aperta a Arthur Fleck (in arte JOKER)

Caro Arthur, sono un tuo ammiratore segreto. Uno dei tanti.
joke
Siamo in tanti, sai. In tantissimi paesi. Alle volte indossiamo dei gilet gialli, alle volte teniamo in mano dei forconi, alle volte vestiamo di nero…
bloc
Non abbiamo un ideale comune, non desideriamo tutti le stesse cose. Quello che ci unisce è l’odio.

L’odio verso i privilegiati, i fighetti che vanno in giro sui loro fottuti suv, quelli che indossano quei fottuti vestiti super griffati, quelli che passano l’estate sui loro fottuti yacht…
yachtCaro Arthur, quello che hai fatto a Gotham City ci ha entusiasmati.

Però lasciati dare un consiglio.

NON FONDARE UN MOVIMENTO POLITICO, tipo Movimento 5 Clowns. Pensa a come si è afflosciato (qui, nel Paese dei Cachi) un esperimento che chiamerò, con nome di fantasia, M5S.

P.S. Spero di farti cosa gradita annunciando che il film JOKER è stato scelto, dopo matura riflessione, come miglior film della stagione 2019/20.

Sorridi!!!!
jokk

Published in: on luglio 14, 2020 at 12:09 am  Comments (1)  
Tags: , , ,

sull’abuso della parola CROLLO

Come piace ai giornalisti questa parola melodrammatica!

CROLLO!!!!!

Andrebbe usata con molta parsimonia, riservandola a vere tragedie come questa (ormai dimenticata)
cro
Le Torri di Manhattan non ci sono più. Prima svettavano verso il cielo e poi sono crollate. Quello è veramente un crollo, non il calo del prezzo della benzina (che poi sono soltanto 30 o 40 centesimi al litro, a seconda delle compagnie).

Ecco altri esempi, presi dalla carta stampata e dai tg degli ultimi 2 giorni.

“crollo dei passeggeri sui bus” (e abbassare il prezzo dei biglietti? no, eh?)

“crollo demografico, non si nasce più” (lo afferma il sen. Scilipoti; ma mi dicono che la madre dei cretini è sempre incinta)

“crolla la vendita delle mascherine” (per mesi e mesi tutti andavano a farne incetta, anche in confezioni da 50; logicamente il mercato si è saturato)

“crollo del turismo” (dalla foto qua sotto non si direbbe)
crolaa

“crollo verticale della Lega” (non mi sembra tanto verticale; comunque provate a sostituire Salvini con qualcuno meno rozzo…)

Published in: on luglio 6, 2020 at 8:09 am  Comments (2)  

Andrà tutto bene… MA QUANDO MAI?????

Primesima cosa che non va. La ricerca del capro espiatorio.

E’ sempre la solita storia. Se la squadra va male si esonera l’allenatore. Se i progenitori sono scacciati dall’Eden la colpa è del serpente. Se il virus si diffonde a chi diamo la colpa?

  • ai cinesi che mangiano i pipistrelli (variante: i cinesi mangiano gatti che mangiano pipistrelli)
  • ai salmoni norvegesi
  • alla globalizzazione
  • all’euro
  • ai Testimoni di Geova
  • ai terroristi islamici
  • ai tennisti serbi
  • al capitano Achab
  • a Thanos, il titano ecologista
  • alle multinazionali che producono le mascherine, i guanti, i gel disinfettanti, i termoscanner ecc

Di conseguenza, l’iniziale solidarietà che univa (almeno in parte) il nostro condominio è andata a farsi benedire; nei primi giorni ci scambiavamo favori (mi compra il Resto del Carlino per favore?), poi sono cominciate accese discussioni sui cinesi che mangiano i maiali crudi ecc

Secondesima cosa che non va. L’aumento dei prezzi. Fateci caso: negli ultimi tre mesi quasi tutto è diventato più caro, più o meno del 10%. Anche i medicinali costano di più. Qualche supermarket si comporta bene, ma aspetto la fregatura di settembre.

Un discorso a parte per il prezzo dei carburanti. Dato il rallentamento mondiale della domanda di petrolio il prezzo della benzina verde è diminuito ma mica di tanto. In realtà quello che paghiamo non è tanto il prodotto industriale, ma le accise (una specie di tassa statale). Le accise però non diminuiscono mai, anzi aumentano… Accese discussioni nel condominio.

Terzesima cosa che mi sta sugli zebedei non va. Le continue controversie tra scienziati. Ogni giorno salta su un espertologo che polemizza coi colleghi: l’immunologo X sostiene che le mascherine sono inutili, il virologo Y afferma che il virus è allergico al peperoncino e comunque le mascherine sono utili solo nei mesi con la erre; poi arriva l’epidemiologo Z secondo cui chi non mangia la Golia è un ladro o una spia e comunque lui lo aveva detto che anno bisesto anno funesto. Quando poi B sostiene che se T è candidato al premio Nobel lui è candidato a Miss Italia e T controbatte che B può benissimo sfilare in passerella purché stia zitto mi sembra di assistere a un’accesa discussione nel mio condominio.

Poi c’è la quartesima cosa (le banche), la quintesima (quelli che prendono sul serio gli oroscopi), la sestesima (la pubblicità del Mulino Bianco e sua influenza sui bambini) e l’elenco non finirebbe mai.

Mi fermo qui per evitare una crisi depressiva.

Published in: on luglio 4, 2020 at 12:47 am  Lascia un commento