ciao, Eli

Ti avevo dedicato molto spazio e speravo di farlo ancora in occasione del 100° compleanno.

Stavolta metto qui una tua foto (sei venuto bene, direi) e poi…
padrino
… ti incarico di salutare da parte mia (e di Clint) un vecchio amico. Vi ha preceduti sul vecchio sentiero tra le montagne…
val cleef
Ah, dimenticavo di aggiungere che Clint vi raggiungerà: avrete un sacco di cose da dirvi. Ma non subito.

C’è tempo.

Published in: on giugno 25, 2014 at 12:48 pm  Comments (2)  
Tags: , , , ,

L’uomo che uccise Liberty Valance (by John Ford)

Ford ha 68 anni quando gira questo film. Comincia a sentirsi stanco. La malinconia che accompagna spesso i suoi personaggi qui si accentua nella figura di Tom Doniphon (John Wayne), magnanimo ma sfortunatissimo eroe. Uno dei tanti eroi “fordiani” sconfitti dalla vita, come il vecchio Frank Skeffington in The last hurrah.

Accanto a lui, John Ford riesce a ottenere il meglio da James Stewart (il goffo ma coraggiosissimo avvocato Stoddard), da Lee Marvin (uno specialista nei ruoli da “cattivo”) e da Edmond O’Brien (il donchisciottesco giornalista).

Ho scelto questo capolavoro per la categoria “western” del Torneo di Gegio

http://torneodeifilm.blogspot.com/

Ma themanwhoshotecc NON è soltanto un western.

E’ anche un dramma psicologico, è la storia americana in sintesi (gli uomini dell’Est soppiantano progressivamente i rudi uomini del West), è una commedia con tanto di triangolo (Stoddard-Doniphon-la bella Hallie)…

E’ anche un “giallo”.

Infatti, chi vede il film per la prima volta è convinto che l’uccisione a cui si riferisce il titolo sia opera di Stoddard (che, proprio basandosi su quel fortunato colpo di pistola, diviene una leggenda vivente e arriva al Senato degli Stati Uniti). Solo nel finale si scopre la verità.

Published in: on settembre 10, 2010 at 10:04 am  Lascia un commento  
Tags: , , , , , ,