Gran Bretagna se n’è ghiuta e soli ci ha lasciati!!!! E volete sapere perché l’Italia non fa lo stesso?

Sarebbe umiliante dire ce ne andiamo! e sentirsi rispondere ah, c’eravate anche voi?eur

Published in: on marzo 30, 2017 at 11:52 am  Comments (1)  
Tags:

breve storia del Babà

L’immagine del babà al rhum postata l’altro ieri ha suscitato interesse.

Vale la pena approfondire.
babbà
Adottato all’unanimità dall’Unione Europea come simbolo della dolcezza e della felicità (è stato deciso stanotte in una riunione ad altissimo livello, nella sala degli Orazi in Campidoglio) il Babà piace a tutti.

I francesi lo definiscono “un gateau a pate légère imbibé d’eau-de-vie”, mentre per i tedeschi è “ein hoher, runder Napfkuchen aus susen Hefeteig, der nach dem Bachen mit einer Mischung aus Lauterzucker und Rum getrankt wird” (provate a pronunciarlo in fretta: sembra la raffica di una mitragliatrice!)

In spagnolo è “un dulce elaborato en el horno; la masa (mas ligera que la del bizcocho) està remojada en licor, generalmente ron o limoncello”

Ci sarebbe una definizione in inglese; ma tanto hanno deciso di uscire dall’Unione… Peggio per loro.

Comunque la storia babaresca coinvolge un re polacco (Stanislaw Comesiscrive), sua figlia Maria (che sposò re Luigi XV di Francia, portando a Parigi la ricetta) e il cuoco napoletano Angeletti che nel 1836 scrisse un manuale culinario ecc.

Queste informazioni le ho desunte da Wikipedia, dove si legge tra l’altro che “pure se ‘e napulitane dicene ca sto dolce è ‘o loro, fuje originario d’ a Pulonnia”
rum
Post Scriptum letterario. Uno degli accampamenti che i legionari hanno costruito intorno al villaggio di Asterix & Co si chiama proprio BABAORUM

Published in: on marzo 26, 2017 at 12:40 pm  Comments (2)  
Tags: , , , ,

HUNGER GAMES (the Treaty of Treason gave us the new laws to guarantee peace and gave us the Hunger Games… tranquilli, poi traduco)

Me l’hanno regalato e sto provando a tradurlo (è un buon esercizio mentale).
hunger
Per ora sono a pag 357: “none of them made a lasting impression but you” (potrebbe andare “nessuna di loro me l’ha fatto diventare duro come te”)

Comunque, ecco un riassunto dei primi 22 capitoli. Per il resto della storia dovrete aspettare un po’

Dopo il crollo dell’Euro è rimasto ben poco dell’Unione Europea.

La capitale è Oktoberfest City, dove tutti sono ricchi, ipernutriti e teledipendenti. I distretti periferici devono inviare ogni anno dei TRIBUTI (dei poveri sfigati che sanno di avere pochissime possibilità di sopravvivenza). In un seguitissimo realityshow gli sfigati devono affrontare prove durissime di Austerity (salto del pasto, tiro della cinghia, taglio della spesa pubblica ecc) al termine delle quali solo uno sopravvive, ricevendo premi ambitissimi (come far parte della giuria di X-Factor) e razioni extra di piadina e nutella. 

Ai cittadini del distretto da cui proviene lo sfigato superstite andrà il privilegio di prendere per il culo (metaforicamente e materialmente) i cittadini degli altri distretti.

Ma quest’anno sopravviveranno in 2: Katnissa Barouffakis e Feta Formagginis del Distretto Ellenico. Pare che sia il Presidente Strunz ad aver deciso così, per distrarre l’opinione pubblica dallo scandalo Volkswagen (scarichi incredibilmente inquinanti, mascherati da un ingegnoso software; un po’ come quando in ascensore trattieni la scoreggia fino a un secondo prima di uscire).

Un altro scoglio linguistico: Posso tradurre Katniss Everdeen con Sagittaria Sagittifolia?
kat

Published in: on settembre 24, 2015 at 9:09 am  Comments (1)  
Tags: , ,