Premio CHIAVICA D’ORO 2015 (in appendice, sensazionali rivelazioni su AMERICAN SNIPER)

Nella serata di sabato 31 gennaio, nel salone delle feste di casa mia, sono stati proclamati i vincitori del Premio Chiavica 2015.

Vincitori? Plurale?

Già, quest’anno sono due.

Visto che dal mio minisondaggio era uscita una parità imbarazzante, tra THE COUNSELOR e GRACE OF MONACO (è molto difficile stabilire quale sia il peggiore) abbiamo deciso di premiarli tutti e 2.

Rubando l’idea ai Golden Globes d’ora in poi le chiaviche internazionali saranno divise in 2 categorie:

  1. il genere “la vita, anche se ha bei momenti, è sostanzialmente una merda” (in sintesi, il dramma); e niente esprime questo concetto come THE COUNSELOR che ha l’aggravante di aver sprecato attori di buon livello (Fassbender, Cruz, Bardem, Pitt, ecc), un regista un tempo geniale (R. Scott) e uno Sceneggiatore con la maiuscola (C. McCarthy)
  2. il genere “alla fine vincono i buoni hip hip hurrà!” (in sintesi, la commedia); rientra in questa categoria GRACE DI MONACO, fumettone più adatto alla tv che al grandeschermo, che ci insegna che gli Americani sono infinitamente più fighi dei Francesi, che De Gaulle era uno stronz arrogante e che nella Costa Azzurra si sta benissimo (basta essere miliardari)

A quel punto volevo proporre per acclamazione una CHIAVICA D’ORO alla carriera per Cameron Diaz… ma dopo il quarto cartizze mi si era impastata la voce e non volevo creare ulteriori polemiche (a Pasqualina piace un sacco Cameron Diarreaz). Ne riparliamo l’anno prossimo…

Infine (già che parliamo di film futuri) una rivelazione molto rivelazionesca!!!!!!!

AMERICAN SNIPER avrà un sequel. Dati gli incassi, niente di strano.

Da fonti segretissime vengo a sapere che:

  • Chris Kyle non era morto (era tutta una montatura organizzata dalla Cia, come quando James Bond finge di morire in SI VIVE SOLO DUE VOLTE)
  • la CIA manda Kyle nel passato: esattamente il 22 novembre 1963
  • Kyle dalla cima di un grattacielo di Elm Street deve tener d’occhio una finestra del 5° piano del deposito di libri della Texas School e uccidere Oswald prima che questi prema il grilletto…
  • ehm… siamo sicuri (trattandosi di quei simpaticoni della CIA) che il bersaglio di Kyle sia proprio Oswald?

dallas

Published in: on febbraio 2, 2015 at 12:22 pm  Comments (3)  
Tags: , , , ,

Specchio, specchio che vali un tesoro, a chi darò quest’anno il premio CHIAVICA D’ORO?

Riassumo quanto già detto. Stabilire quali siano i film peggiori è molto difficile.

I migliori li vedi e rivedi e comunque il loro ricordo resta impresso nella corteccia cerebrale.

Le fetecchie no.

Spesso le rimuovo. Poi qualcuno mi chiede “l’hai visto LIBERACI DAL MALE?” e un lampo illumina le tenebre dell’inconscio.

Sì, maledizione, sì!!! L’ho visto e speravo che non mi tornasse più in mente!!!!!

Di conseguenza elenco qui alcune inguardabili fregnacce (che purtoppo ho guardato nel 2014). Tu che, per puro caso o per deliberata scelta, leggi questo postaccio abbi la cortesia di aiutarmi a scegliere il peggiore dei peggiori.
chiav

  • in pole position c’è GRACE DI MONACO. Si associa a questo giudizio mia moglie (che mi indusse a vederlo) per cui questo fumettone parte da -2. Prevedo un Razzie Award per il film e il regista Dahan.
  • parte da -1 lo pseudoepico mappazzone NOAH. Dispiace per R. Crowe, J. Connelly, A. Hopkins, E. Watson e compagnia bella, ma dire che è stata una grande delusione è come dire che a Roma c’è qualche caso di assenteismo. Razzies in arrivo.
  • -1 anche per LA BELLA E LA BESTIA. Anche i francesi fanno fiasco? Oui, bien sur!
  • -1 per LIBERACI DAL MALE (vedi sopra) e mannaggia a Giuliano che me l’ha fatto ricordare!
  • UN RAGAZZO D’ORO merita un -1 e il titolo maggior delusione italiana del 2014. Per la verità il peggio del peggio italiano (secondo Giuliano e sua moglie Etta) è MA TU DI CHE SEGNO 6? (però io non l’ho visto… e Giuliano si intende più di Sangiovese che di cinema)
  • non ho visto neanche TRANSFORMERS 4, ma Blabla lo considera il peggior film dell’anno… e Blabla se ne intende di cinema. -1
  • anche Marco Goi (in arte, Cannibal Kid) ne capisce di cinema; perciò inserisco THE COUNSELOR a quota -1; non l’ho visto (pare che non mi sia perso niente) ma mi fido di lui.
Published in: on gennaio 4, 2015 at 4:32 pm  Comments (4)  
Tags: , , , ,