IL CAVALLO DELLA STREGA (versione 2019)

Visto su SKY Cinema.
palehors

Attenzione, SPOILER. Dimenticatevi il romanzo di Agatha (The Pale Horse, 1961) dove il bel tomo che vedete nella foto e che si chiama Mark Easterbrook è nella lista dei “buoni” mentre in questa versione è esattamente dall’altra parte.

Allo stesso modo sono stati modificati i profili delle “streghe” (qua sotto; riconoscete Rita Tushingham, vero?) che nel villaggio “stregato” di Much Deeping (non cercatelo nelle mappe: non c’è) predicono il futuro per uno scellino.
witches

Insomma è quasi tutto cambiato.

Quello che non cambia è il movente dei delitti: l’avidità. Un nipote vuole la morte della zia zoofila (“cosa resterà dei suoi milioni se si ostina a beneficare gli animali?”), una matrigna vuole la morte della ricca figliastra, per non parlare del farmacista…

P.S. Per la verità c’è anche un omicidio dovuto alla gelosia (gelosia del tutto immotivata, tipo Otello)

Published in: on gennaio 22, 2021 at 10:18 am  Comments (2)  
Tags: , , ,

la befana riciclata

Questa notte mi sono ricordato che dovevo comprare i peperoni e sono andato dal pakistano di turno. Mentro ero per strada ho incontrato una strega.

Niente di strano, mi sono detto: è Halloween…

Ma mi sembrava una fisionomia nota. E poi quell’accento romanesco…

“MA TU SEI LA BEFANA! E COME SEI CAMBIATA!!!”

-Zitto, nun me rovinà! Me sò fatta la plastica per non essere riconosciuta! E ci ho speso una cifra, mortacci loro!!!-

-LASCIATI DIRE CHE STAI BENISSIMO! SEI UNO SCHIANTO!! MA PERCHE’….?-

-E’ il mercato, figlio mio! Come Befana non mi filava più nessuno! Adesso vanno di moda le donne vampiro, le streghe, gli zombi… Insomma, me sò riciclata! E vado fortissimo: mi vogliono in tutte le discoteche! Anzi, scusame tanto ma devo proprio annà…-

-MA DIMMI UN’ULTIMA COSA: NON SENTI UN PO’ DI NOSTALGIA PER LA GERLA DEI REGALI, PER IL CARBONE…-

-Neanche un po’, credimi! Ero diventata una babbiona dolciastra che non portava manco il carbone per non traumatizzare le creature! E pensa che io in origine ero proprio una stregacattiva: in Grecia mi chiamavano LAMIA e servivo a spaventare i bambini! “State bboni che sennò arriva Lamia e ve se magna!!!” Ma lassame annà che vado a fà un provino: forse ce rimedio una comparsata nel prossimo film di Tuailait!!!!-

A quel punto mi sono rigirato nel letto brontolando: “Che sogno scemo… lasciatemi dormire fino a fine Marzo, quando torna l’ora legale… io proprio non ci sto a vivere nell’illegalità…”

Published in: on ottobre 30, 2010 at 11:52 PM  Comments (2)  
Tags: , , ,