il meglio e il peggio di Harrison Ford (che ha visto cose che voi non potreste immaginare…)

Veramente la battuta io ne ho viste cose che voi… non è mia. La dice Roy Batty dopo avermi salvato la vita.

Facciamo così: io elenco qualche mia interpretazione (non tutte, perché non la finiremmo più) e voi, se lo ritenete necessario, le commentate.

AMERICAN GRAFFITI (1973) – Sono un bulletto che sfida John Milner a una gara di velocità; finisce che vado nel fosso. Che voto mi date?

GUERRE STELLARI (1977-1983) – Sono Han Solo, un furfante ricercato in mezza galassia; finisce che la principessa Leila si innamora di me. Da 1 a 10, non sono un buon esempio di bel tenebroso?

harrisonhan
BLADE RUNNER (1982) – Sono Rick Deckard, cacciatore di replicanti; finisce che Roy mi salva la vita e che Rachel si innamora di me… questo almeno nella prima versione, secondo un’altra si scopre che anch’io sono un replicante e quindi mi resta ben poco da vivere. Voi che ne pensate? E che voto date a Rick il solitario?

Ah, dimenticavo di dirvi che sono stato anche Indiana Jones in alcuni film che hanno doppiato anche in Italia. Forse ne avete sentito parlare.

Nel qual caso che voto date a Indianagions?blade
WITNESS – IL TESTIMONE (1985) – Sono il detective John Book di Philadelphia; mi intendo molto di formaggini, ma mi tocca proteggere una vedova e un orfano da… (beh, non ditemi che non lo sapete!); finisce con una nomination all’Oscar. Non vi sembra meritata? e che voto mi date?

FRANTIC (1988) – Sono il dr. Walker e mi rapiscono la moglie a Parigi; finisce che la ritrovo, nonostante i servizi segreti di mezzo mondo mi ostacolino e una francesina tuttopepe mi distragga. Sono stato bravo? Che voto merito?
ford

A PROPOSITO DI HENRY (1991) – Sono Henry Turner, un avvocato bastardo che più bastardo non si può; finisce che divento buono come Scrooge, ma senza bisogno di fantasmi (basta una pallottola). Datemi un voto, please…

GIOCHI DI POTERE (1992) e SOTTO IL SEGNO DEL PERICOLO (1994) – Sono Jack Ryan, un agente segreto destinato a una vertiginosa carriera; finisce che, quando il Presidente USA vuole intimidirmi, gli faccio il muso duro. Non merito un applauso per questo?

SABRINA (1995) – Sono L. Larrabee, capitalista dal volto umano; finisce che la protagonista (Julia Ormond) si innamora di me. Ho avuto il coraggio di affrontare il confronto con Bogart. Volete premiarmi o coprirmi di pernacchie?clarksabr
FIREWALL – ACCESSO NEGATO (2006) – Sono Jack Stanfield, mago dell’informatica costretto a rubare 100 milioni di dollari; finisce che salvo la mia famiglia e ammazzo i cattivi con l’aiuto del cane Rusty. Sono bravo, eh?

COWBOYS & ALIENS (2011) – Sono il terribile col. W. Dolarhide che fa rabbrividire i ragazzini raccontando in che modo usava il coltello da giovane; finisce che gli Alieni fanno una brutta fine (speravano di far fesso me?). Anche se Daniel Graig mi ruba spesso la scena, faccio ancora la mia porca figura…

Dimenticavo un mio ruolo del 1979. Anche qui nel vecchio west. THE FRISCO KID (intitolato in Italia SCUSI, DOV’E’ IL WEST?) dove faccio la spalla a Gene Wilder. Finisce che da fuorilegge che ero divento il miglior amico (e il testimone di nozze) di un rabbino polacco a San Francisco, California. Se mi avete visto, votatemi.
cowboy
western

Published in: on dicembre 26, 2013 at 1:17 pm  Comments (11)  
Tags: , , , , , ,

Ecco le magnifiche 14!!!!!!

Doveroso chiarimento. Come dicevo ieri ho il progetto di DESCRIVERE le trilogie cinematografiche che più mi acchiappano. Proverò anche ad abbinarle secondo miei personalissimi criteri. Per dare punteggi c’è tempo…

Però già un commentatore (Gegio) ha spezzato una lancia a favore della TRILOGIA DEL PADRINO. Che devo fare?

Facciamo così. Chi vuol dare un voto DA 1 A 10 può farlo e ne terrò conto nel punteggio finale.

Ora elenco le trilogie. Fine del doveroso chiarimento.

Usando l’ordine alfabetico (per il cognome dei registi) comincio da

  1. ADAMSON, LE CRONACHE DI NARNIA (il leone la strega e l’armadio, il principe Caspian, il viaggio del veliero)
  2. ARGENTO, LE TRE MADRI (suspiria, inferno, la terza madre)
  3. CAMERON, TERMINATOR’S TRILOGY (terminator, terminator 2, terminator 3)
  4. COPPOLA, (il padrino 1, 2 e 3)
  5. JACKSON, IL SIGNORE DEGLI ANELLI
  6. LEONE, (per un pugno di dollari, per qualche dollaro in più, il buono il brutto e il cattivo)
  7. LUCAS 1977-83, GUERRE STELLARI (una nuova speranza, l’impero colpisce ancora, il ritorno dello jedi)
  8. LUCAS 1999-2005, GUERRE STELLARI (la minaccia fantasma, l’attacco dei cloni, la vendetta dei sith)
  9. MILLER, MAD MAX (interceptor, il guerriero della strada, oltre la sfera del tuono)
  10. SONNENFELD, MEN IN BLACK
  11. SPIELBERG, INDIANA JONES (i predatori dell’arca perduta, il tempio maledetto, l’ultima crociata)
  12. TARANTINO, (le iene, una vita al massimo, pulp fiction)
  13. WACHOWSKI, (matrix, matrix reloaded, matrix revolutions)
  14. ZEMECKIS, RITORNO AL FUTURO I, II e III

Postscriptum. Avrei aggiunto volentieri un match tra SHREK e TOY STORY, ma devo confessare che NON ho mai visto Shrek 2….

INDIANA JONES E L’ULTIMA CROCIATA vs STAR WARS III (la vendetta dei Sith)

Resta ancora un posto libero nello Scaffale?

Forse no, se inserisco GINGER E FRED di Fellini.

Intanto propongo ai miei eventuali lettori una coppia di action movies. Forse non sono capolavori ma ogni tanto li rivedo.

  • Indiana Jones non è il mio tipo di eroe. Troppo schematiche le sue storie: Jones cerca Oggetto – Cattivi contro Jones – Jones uccide cattivi – Altri cattivi contro Jones ecc. Ma in questo episodio compare la figura retorica dell’IRONIA: S. Connery (il papà di Indiana) fa il verso a J. Bond, cioè a se stesso, il prof. Brody si copre di ridicolo in Medioriente, il mitico Gral RIMANE AL SUO POSTO dopo due ore di film (meno male: rischiava di finire nel mobile bar di R. Nixon). Quello però che un veneziano ad honorem come me non può tollerare è immaginare che i palazzi e le chiese di Venezia abbiano dei sotterranei!
  • La vendetta dei Sith. Episodio 3 di Guerre stellari. La repubblica diventa Impero e Anakin da eroico cavaliere Jedi diventa un’anima nera col nome di Darth Vader. Questo TRIONFO DEL MALE (provvisorio; come si sa, l’anima di Anakin sarà candeggiata nell’ultimo episodio) rende il film più “filosofico” dei soliti fumettoni di Hollywood. La vita incattivisce anche i “buoni”. Questa è la regola; ci sono eccezioni a questa regola, ma non sono molte.

Forse qualcuno di questi due troverà di straforo un posto nello scaffale. Forse non lo troverà SCOOP, schiacciato dal confronto con WHATEVER WORKS (vedi post precedente)

Published in: on settembre 2, 2011 at 6:37 pm  Comments (15)  
Tags: , , , , ,