5 film sulle elezioni americane – L’UOMO DELL’ANNO (2006)

Lui (Robin Williams) conduce da tempo un popolarissimo programma televisivo (una via di mezzo tra Santoro e il Grillo degli esordi)
lui
I suoi ammiratori lo spingono a candidarsi alla Casa Bianca, sfidando il presidente in carica (democratico) e il candidato repubblicano.

Alla faccia dei sondaggi vince lui!

Applausi, interviste, Hail to the Chief ecc, ma c’è qualcosa che non lo convince. Viene a sapere che i dati sono stati manipolati da un cervellone elettronico, per cui si ritira e le elezioni saranno ripetute.

Ci sono allusioni abbastanza evidenti alle elezioni presidenziali del 2000, quando Bush Jr. vinse per via del dubbio esito dello stato della Florida.

Ma la domanda che mi pongo è: se Beppe Grillo si trovasse in una situazione simile chiederebbe la ripetizione del voto?
hail

Published in: on agosto 22, 2016 at 7:49 am  Comments (4)  
Tags: , ,

Sono stata la moglie di Robin Williams e di Daniel Day-Lewis, sono stata la madre di Tom Hanks e di Elisabeth Shue, ho fatto girare la testa a Burt Reynolds, Pierce Brosnan e a Paul Newman…

frog“Non ti sembra di correre troppo, Burt?” – IL BANDITO E LA MADAMA (1977)
paulIncontro ravvicinato con Paul NewmanDIRITTO DI CRONACA (1981)
bolle
Accanto a Whoopi Goldberg, in BOLLE DI SAPONE (1991)
forrestgump
“Ricorda, Forrest. La vita è come una scatola di cioccolatini…”

sally

Accanto a Daniel Day Lewis in LINCOLN (2012)

Published in: on febbraio 10, 2014 at 10:55 am  Comments (2)  
Tags: , , , , ,

Continuerò a occuparmi delle attrici? O volterò pagina, dedicando qualche post agli attori? (con qualche previsione per gli Oscar… e per il Papa)

22 orizzontale: SI SPAZZA PERCHE’ TIRI (sei lettere).

Ma questo non c’entra una cippa con la domanda: i lettori di questo blogghino si sono stufati di attrici straniere e italiane?

Preferite parlare di ATTORI? Ditemi voi…

Nel qual caso confronterò gli italiani ai colleghi d’oltreconfine? NAAAAA… lotta troppo impari!

  • Sarà bravo Castellitto, ma con Sean Connery non c’è gara.
  • Sarà simpatico Abatantuono, ma vuoi mettere Robin Williams?
  • Villaggio avrà lavorato anche con Fellini (non solo con Neri Parenti), ma Anthony Hopkins se lo mangia vivo.

Vorrei conoscere la vostra opinione, careamiche/cariamici.

Dopo le immagini (se vi interessa) potrete leggere le mie previsioni sulle statuette e sul futuro conclave.
rob

conneryanton

  • FILM: Lincoln o Argo? Very hard to say… direi Argo. E’ patriottico (i buoni sono USA, i bastardi sono iraniani) e soprattutto satireggia bonariamente Hollywood (“anche un macaco può dirigere un film…”)
  • REGIA: Spielberg o Ang Lee? Premieranno Spielberg (in assenza di Affleck).
  • ATTORE PROTAGONISTA: Daniel Day-Lewis (non ho visto Flight, ma non credo che ci saranno sorprese)
  • ATTRICE PROTAGONISTA: Jessica Chastain o Jennifer Lawrence? Direi Jessica (ha una parte veramente complessa). L’86enne Emmanuelle Riva sarebbe la menogiovane premiata della storia, ma ci credo poco.
  • ATTORE NON PROTAGONISTA: Ch Waltz o Alan Arkin? Certamente Waltz.
  • ATTRICE NON PROTAGONISTA: il Golden Globe porta spesso all’Oscar, perciò dico Hathaway. Ma non mi stupirebbe una statuetta a Sally Field.
  • PAPA: Francesco Coccopalmerio. Non so neanche chi sia, ma mi piace troppo il cognome. Mi ricorda i fumetti di Jacovitti.

AUGUST RUSH, non guardatelo in TV

Domenica sera “August Rush, la musica nel cuore” va in onda (Canale 5), ma io non lo vedrò.

Ve lo spiego dopo il perché. Intanto beccàtevi questa TRAMA ESSENZIALE.

Lui e lei si sono amati in una fatale notte (piuttosto alcoolica) sotto le stelle di New York. Hanno concepito un figlio (càpita), ma per una serie di inverosimili circostanze non sanno nemmeno che il concepito è finito in un orfanotrofio. Lo riconosceranno 11 anni dopo (e qui siamo nella pura favola), mentre il piccolo August dirige la Filarmonica di NY in una sua Rapsodia in Do maggiore.

Bella favola natalizia, molto commovente.

Per non esagerare nella sdolcinatezza la parte centrale del film è invasa da Robin Williams, nella parte (abbastanza realistica) di uno sfruttabambini, a metà strada tra il Fagin di Oliver Twist e il burattinaio Mangiafuoco di Pinocchio.

Nel video seguente, mentre Robin dorme, Freddie Highmore impara DA SOLO a suonare la chitarra (roba che neanche Mozart…).