a pensarci bene c’è QUALCHE differenza tra A QUALCUNO PIACE CALDO e AMICI COME PRIMA

Ho avuto un incubo (troppa peperonata ieri sera)

Ho sognato che progettavano il remake italiesco di SOME LIKE IT HOT, il capolavoro diretto da Wilder, in cui Marilyn fa risplendere la sua incredibile bellezza e un miliardario assatanato (Joe E. Brown) corteggia Daphne (Jack Lemmon travestito).
some

“Vediamo un po’… Marilyn non ce la possiamo permettere (non possiamo permetterci neanche Marion Cotillard)… anche le sparatorie tra i gangster costano troppo… però ci possiamo mettere un riccone (Boldi) che sbava per un travestito (De Sica)”
sica

Nessun produttore italiano è stato maltrattato durante la stesura di questo post; anche se la tentazione era forte.
hot

Published in: on dicembre 28, 2018 at 1:01 am  Comments (1)  
Tags: , , , ,

CATTIVISSIMO ME…

…è un film molto divertente.

Mentre tutta la platea del Capitol rideva da star male (e non perdetevi i titoli di coda!) mi chiedevo: perché in Italia non realizziamo cartoni così? Ci mancano disegnatori bravi come i francesi?

Intanto che ci pensate, riassumo la TRAMA.

Gru è un supercattivo (una specie di Arsenio Lupin del terzomillennio) che vuol dimostrare la propria genialità rubando la luna. Ma in fondo ha un cuore tenero e lo scoprirà con l’aiuto di tre orfanelle.

Ripeto, è un vero spasso: piace ai bambini da 4 anni in su e anche agli adulti, credetemi. Se non ridete a questo film avete una cambiale che vi scade domani o un appuntamento dal dentista.

Non è il massimo dell’originalità. I minions (i piccoli aiutanti gialli di Gru) ricordano gli UMPA LUMPA che Tim Burton ha utilizzato nella FABBRICA DI CIOCCOLATO e il dr.Nefario è un Archimede Pitagorico molto invecchiato.

MA PIACE LO STESSO.

Ritornando al quesito iniziale, AVANZO DUE IPOTESI:

  • disegnatori buoni ne abbiamo anche qui (ricordate Bruno Bozzetto e il suo WEST AND SODA?) ma NON abbiamo produttori coraggiosi (ci vuole coraggio ad investire capitali in film di animazione che non sai se sfonderanno o no, meglio stare sul sicuro con Boldi, De Sica e la Hunziker)
  • gli autori in Italia sembrano non sapere che cosa sono i bambini e quali storie gli piacciono; ai bambini (quelli veri, non quelli fasulli che affollano i programmi Mediaset) piacciono fiabe come questa.

Published in: on ottobre 25, 2010 at 10:10 pm  Comments (4)  
Tags: , , ,