Non so voi, ma io credo che tra ANNA MAGNANI e il duo Arcuri-Marini qualche differenza ci sia. E, già che siamo in argomento cagneria, si potrebbe estendere l’indagine agli ATTORI ITALIANI? Magari analizzando le indimenticabili interpretazioni di Gerry Calà, Massimo Boldi, Giorgio Panariello, Silvio Muccino…

Osservo che persiste la parità (il pari demerito) tra Marinvaleria e Arcurmanuela.

Bisogna romperla questa parità (a cui alludeva anche il Duca di Mantova); per cui lascio aperto il sondaggio fino al 31 dicembre (alla mezzanotte, nel salone delle feste di casa mia, sarà assegnato il PREMIO CHIAVICA ALLA CARRIERA alla vincitrice).

E se (si chiederà qualcuno) non si riesce a stabilire la più cagna del reame?

Essendo il premio indivisibile (vi anticipo che si tratta di un portacenere a forma di cane barboncino di cui voglio disfarmi a ogni costo) restano 3 opzioni

  1. sorteggio
  2. corruzione della giuria, tipo giudizio di Paride
  3. misurazione del deretano (vincerebbe la Arcuri, secondo Wikipedia: 99 a 98)

In attesa di risolvere l’intricata questione lasciatemi dire qualcosa su Anna Magnanianna

Cosa caratterizza una GRANDE ATTRICE?

Anzitutto la versatilità; e Anna sapeva far di tutto: commuovere, ridere… e anche cantare!

  • chi non si è commosso vedendola morire in Roma città aperta? e ve la immaginate Valeria Marini falciata da una raffica di mitra?
  • ve la ricordate in Teresa Venerdì? la Arcuri sarebbe altrettanto spiritosa? va vedi d’annattene…
  • l’avete sentita la Magnani quando canta (diretta da Luchino Visconti) la fioraia del Pincio? non facciamo confronti, per carità…

Me vie’ voja de piagne!!!!! Cambiamo discorso, che è meglio.

Che ne dite, lettrici/lettori miei, di selezionare anche tra i “grandi attori” italiani IL PIU’ CANE?

La lista dei candidati è interminabile:

  • Boldi
  • Calà
  • Panariello
  • Bova Raoul (anche se, ne LA FINESTRA DI FRONTE, era un po’ meno manichino del solito)
  • Muccino Silvio
  • Degan Raz (cittadino israeliano; ma da un po’ vive in Padania; indimenticabile nel ruolo di Alberto da Giussano)
  • Castellitto Pietro (figlio di suo padre…)

E qui si dovrebbe aprire un post riservato ai “figli d’arte”; ma si andrebbe per le lunghe: con la prole di De Sica, Gassman, Tognazzi, Amendola e Dapporto si potrebbe fare una squadra di calcio, completa di riserve.

Aggiungete voi, se volete, altri CANI.

Più gente entra più bestie si vedono.