STILL ALICE, by Lisa Genova (in questo caso la regola è sopraffatta dall’eccezione)

La regola a cui allude il titolo dice PRIMA LEGGI IL ROMANZO, POI VEDI IL FILM.

Ci sono eccezioni. Ricordo di aver visto BALLA COI LUPI prima sullo schermo e poi, inserendolo nel gioco di Bookland, ho letto il romanzo.

Lo stesso capitò per IL BUIO OLTRE LA SIEPE.

Adesso, dopo aver visto STILL ALICE, eccomi col libro tra le mani.piemme

Bellissimo.

Commuove e fa pensare.

L’autrice è una neurobiologa (all’Università di Harvard, dove ha conseguito il Ph. D., si usa il termine di neuroscienziata) e ce ne accorgiamo quando descrive il precoce Alzheimer della protagonista, Alice Howland.

Anche Alice insegna ad Harvard (nel film insegna alla Columbia University) e si accorge con crescente sgomento che i suoi neuroni fanno cilecca sempre più spesso. 

Meglio il romanzo o il film?

Da una parte la notevolissima interpretazione di Julianne Moore. D’altra la splendida prosa di Lisa Genova: “i pensieri si muovevano lenti dall’idea alla bocca come se dovessero nuotare per chilometri in un fiume scuro e melmoso prima di emergere e farsi sentire… e la maggior parte di essi affogassero lungo la strada”

“la scienziata che era in lei credeva che le emozioni si originassero nelle strutture cerebrali del sistema limbico… la madre che era in lei era convinta che l’amore per sua figlia fosse al sicuro dal caos della sua testa perché era nel cuore che dimorava”

Farò così: quando torno a Bologna compro il dvd e me lo rivedo con calma. Col libro nelle mani.

Published in: on luglio 30, 2015 at 7:05 pm  Lascia un commento  
Tags: , , , ,