Da OLTRE IL GIARDINO a SOLE A CATINELLE passando per LA RICERCA DELLA FELICITA’

Come promesso, torno a occuparmi di SOLE A CATINELLE, filmuzzo che ha rimesso Medusafilm in attivo (più di 7 milioni di biglietti staccati: ci sono molti partiti politici che a 7 milioni di voti non arriveranno mai…)
checco

Ci sono analogie tra il filmuzzo in questione e LA RICERCA DELLA FELICITA‘ (2006, Muccino). Ma anche notevoli differenze.

Là c’è un padre che precipita sul fondo della scala sociale, viene mollato dalla moglie e deve trascinarsi uno spaurito figlioletto (6 anni) tra le mense dei poveri e i gabinetti della metropolitana di San Francisco.

Qui il padre è mollato dalla moglie (che però tiene il figlio con sé) e si limita a prendere detto figlio (che ha 11 anni e dimostra un’intelligenza e una saggezza eccezionali) per una breve vacanza. Poi tutto finisce a tarallucci e vino (nel film muccinesco col cavolo che marito e moglie tornano insieme) e vivono felici e contenti.

Qualcuno ha tirato in ballo OLTRE IL GIARDINO (H. Ashby, 1979).

SIGNORE, PERDONA LORO PERCHE’ NON SANNO QUELLO CHE DICONO…

Rivedetevi i duetti tra Peter Sellers e Shirley MacLaine, o tra Sellers e M. Douglas (che meritò un Oscar… vedremo mai Checco a Hollywood?) e confrontate con il breve scambio di battute tra il protagonista e Marco Paolini (piuttosto sprecato in questa occasione).

Nel quale scambio Checco si qualifica come esperto di “pulizie” (infatti vende aspirapolveri) e l’altro crede di trovarsi davanti a un esperto riciclatore di danaro sporco.

L’analogia con Chance Giardiniere (che straparla di piante e radici e viene scambiato per un vero genio dell’economia dal Presidente USA) è alquanto stiracchiata.

Tanto vale trovare analogie tra Barbra Streisand e Raffaella Carrà (sono nate nello stesso anno e hanno inciso dei dischi) o tra un cigno e un tacchino (entrambi sono uccelli).

Questo è tutto, gente! Dopo l’immagine (padre e figlio hanno fiutato l’aria che tira e si sono buttati a sinistra) 3 attrici americane si presenteranno (saranno l’oggetto del prossimo post)
guevara

  1. Sono nata a Vicenza (Italy) e il mio first name comincia per A. Posso vantare 4 nomination all’Academy Award
  2. Sono nata a Louisville (Kentucky) e potete chiamarmi J. Ho vinto un Oscar e al secondo sono andata vicino
  3. Sono nata nel Delaware e le mie iniziali sono E. S. Una sola nomination (la statuetta l’hanno data a quella smorfiosa di Susan Sarandon)

WILL SMITH

Sette anime non mi ha entusiasmato. Troppa enfasi melodrammatica, troppi primi piani… MA TROVO MOLTO IMPORTANTE parlare della DONAZIONE DEGLI ORGANI.

Se penso alle cazzate espresse a suo tempo da Celentano (bravissimo cantante e showman, intendiamoci, ma la smetta di fare il profeta) APPLAUDO QUESTO FILM almeno per provocare la discussione su questo tema.

Mi è piaciuto molto di più La ricerca della felicità. Ne ho parlato nel post del 14 dicembre. E adesso mi sembra il momento di valutare globalmente Will come attore cinematografico.

A parte la lunga serie TV “il principe di Bel Air”, W.S. nasce come attore brillante in commedie come “Sei gradi di separazione” o in storie d’azione a lieto fine (Indipendence Day, Men in Black, Nemico pubblico, Io robot, ecc) che è quasi la stessa cosa. Comincia a recitare parti veramente drammatiche in Alì, un bel film biografico che gli ha procurato una nomination all’Oscar.

Poi è arrivato Muccino e hanno fatto insieme La ricerca della felicità (seconda nomination)…  Bel film, come belli sono stati Io sono leggenda e Hancock. So che Hancock  non è piaciuto a molti, ma lo considero un tentativo coraggioso e quasi completamente riuscito di uscire da schemi molto collaudati.

E infine, dopo aver migliorato di film in film, è arrivato a Sette anime. Anche qui siamo nella contea di Los Angeles, ma quanto è lontana Bel Air! Prevedo una terza nomination all’Oscar e chissà…

Comunque l’importante è migliorare. Sono convinto che W.S. possa migliorare molto, acquistando qualità nel tempo come il buon vino.

Published in: on gennaio 11, 2009 at 1:22 pm  Comments (4)  
Tags: , , , , , ,