Box office di febbraio

Elenco dei 5 film più visti in Italia nel mese scorso.

  1. EX – Mi è piaciuto? Beh, diciamo che Notte prima degli esami è Citizen Kane e Giorgio Faletti è Orson Welles. Diciamo anche che Fausto Brizzi vive di rendita sul suo piccolo capolavoro del 2006, ma qui non ha la mano altrettanto felice. Gli attori sono bravi (soprattutto Silvio Orlando, Fabio De Luigi e Claudio Bisio), ma sembrano un po’ svogliati. Eppoi sono tutti ricchi e ben vestiti e non si vede una macchina usata che è una! Silvio Orlando (da poco single) organizza una festicciola e lo troviamo circondato da una ventina di fanciulle una più gnocca dell’altra! Le case sono tutte bellissime, Roma è da cartolina, Parigi è da cartolina, la Nuova Zelanda è da cartolina…
  2. ITALIANS – Vivamente sconsigliato da amici che coraggiosamente l’avevano visto. Perciò non l’ho visto.
  3. OPERAZIONE VALCHIRIA – Senza infamia e con qualche lode. Tom Cruise particolarmente inespressivo, però la benda nera sull’occhio gli dona.
  4. IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON – Bello. Magnifica Cate Blanchett (che invecchia scena dopo scena), un po’ meno Brad Pitt (che scena dopo scena ringiovanisce). Meritava qualche Oscar in più.
  5. REVOLUTIONARY ROAD – Mi è piaciuto, ma mica poi tanto. Vedasi il mio post del 4 febbraio.

Fonte: mensile CIAK.

A questi magnifici (?) cinque ne aggiungo altrettanti che ho visto a febbraio.

THE READER – Recensito il 21 febb. Meritatissimo OSCAR a Kate Winslet, un po’ troppo triste il finale del film. Anzi, i finali del film: ce ne sono tre. Uno ha a che fare coi lacci delle scarpe, l’altro si svolge a New York, nell’appartamento di una signora molto elegante e molto triste, nel terzo ci si aggira nei pressi di una tomba, in un piccolo cimitero della Selva Nera. Tutto sommato, un film adatto alla Quaresima.

IL DUBBIO – Bello, molto bello. L’ho recensito il 5 febb col titolo Don Milani nel Bronx o suor Di Pietro?

UN MATRIMONIO ALL’INGLESE – Commedia brillante, da Noel Coward. Una suocera aristocratica (Kristin Scott Thomas) detesta una nuora americana e fallofila (Jessica Biel), anche perchè le ha involontariamente ucciso il cagnolino con una culata.

I LOVE SHOPPING – Commedia un po’ surreale, a base di carte di credito esaurite e di implacabili esattori. Non è così male come pensavo. Tra le attrici di contorno brilla Kristin Scott Thomas. Non è colpa mia se la fanno lavorare tanto!

VALZER CON BASHIR (a Bologna lo danno ancora nei parrocchiali) Molto bello. Contro la guerra, prodotto in un paese che è in guerra da più di 60 anni!!! Provate a immaginare un film contro la jihad prodotto in un paese musulmano! L’operatore non riuscirebbe a girare una sola scena!

BOX OFFICE di Gennaio

In attesa di “THE READER” (ancora non è arrivato nelle nostre sale, ma ne ho sentito parlare molto bene), ecco la classifica dei film più visti in Italia nel mese scorso (dal 1 gennaio al 1 febbraio).

Fonte: televideo RAI

  1. SETTE ANIME (ne ho parlato nel post dell’undici gennaio: un dramma esagerato, anzi una tragedia greca; però sono contento di averlo visto; Stefano Disegni -il mio critico preferito- lo ha parodiato sull’ultimo numero di Ciak)
  2. ITALIANS (non l’ho visto; forse tra qualche mese noleggerò il DVD)
  3. MADAGASCAR 2 (come sopra; è il tipo di film che andrei a vedere coi miei nipotini, se avessi dei nipotini; un over60 come me, entrando da solo, fa la figura del pedofilo – o del poliziotto che va in caccia di pedofili)
  4. YES MAN (l’ho visto; commedia senza infamia e senza lode)
  5. NATALE A RIO (con infamia -i ragazzi e le donne del sudamerica sono descritti come varietà di scimmie- e poche lodi)
  6. VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA (non l’ho visto)
  7. AUSTRALIA (gli ho dedicato il post del 27 gennaio; merita di essere visto e rivisto; comprerò il DVD)
  8. BEVERLY HILLS CHIHUAHUA (non l’ho visto)
  9. IL COSMO SUL COMO’ (non è piaciuto a tutti, ma a me sì; il fatto è che ci si aspetta sempre il capolavoro da AG&G; quindi qualche volta le aspettative eccessive conducono alla delusione) 
  10. COME UN URAGANO (bel film, tutto sommato; mia moglie ha pianto come una fontana; sarà che le piace Gere, sarà che le storie d’amore col morto funzionano sempre, da Romeo e Giulietta a Titanic…)

Published in: on febbraio 13, 2009 at 9:28 am  Comments (1)  
Tags: , , , , , , ,