Manuela Arcuri – Maria Grazia Cucinotta: 1, 2, X

Ringrazio ANNA NIHIL per avermi segnalato il “caso Arcuri”

In un certame per stabilire quale attrice italiana sia più cagna perché escludere l’interprete di capolavori come BAGNOMARIA, VOGLIO STARE SOTTO AL LETTO e TESTE DI COCCO????

Si può definire ATTRICE la Arcuri?

Se basta comparire davanti alla mdp e pronunciare alcune battute, possono essere definite attrici anche Rita Pavone e Romina Power.

Ma, forse, è richiesto anche un talento interpretativo, un’intensità drammatica, affrontare un copione con battute più complesse di vedi? mi sono depilata un’ascella sola (VIAGGI DI NOZZE, dialogando con Claudia Gerini).

Ditemi voi, lettrici/lettori di questo blogghino, se inserire Manuela nel Torneo delle Peggiori.

Nel qual caso, potremmo confrontarla con M.G. Cucinotta (che ha lavorato accanto a Troisi, Noiret, Brosnan e Anthony Hopkins, ma in ruoli più che altro decorativi).

Facciamo così. Io qui scrivo i nomi di

  • Manuela Arcuri
  • Maria Grazia Cucinotta

e voi per ciascuna scrivete

  • 1 se la considerate LA PEGGIORE DELLE DUE
  • 2 se la considerate la MENO PEGGIO
  • X se NON LA CONSIDERATE NEMMENO UN’ATTRICE

Grazie per l’attenzione. Dopo le immagini dirò due cosette sull’interpretazione di MGC nel memorabile filmone nella fetecchia intitolata IL RITO

troisiil ritoarcuri

La trama de IL RITO (Hafstrom, 2011).

C’è questo esorcista (Hopkins) e gli portano un’indemoniata.

La zia della quale è interpretata da M. G. Cucinotta.

Dopo averla sentita recitare l’esorcista è posseduto dal Maligno e ci vogliono le rituali sette camicie per rimetterlo in sesto.

Solo una coincidenza?

Noi di Voyager pensiamo di no.