AA contro CC (quale la peggiore?)

Ricordo che per partecipare al torneo di CHIAVICA ITALIANA bisogna avere all’attivo almeno 10 film. Per questo motivo sono escluse AP e MP

  • la prima è comparsa in una mezza dozzina di film; da allora i produttori la evitano come la peste; la sua interpretazione in un pornosoft intitolato IL MACELLAIO (1998) è stata tale che i (pochi) spettatori si sono addormentati e, al risveglio, hanno fatto voto di castità
  • la seconda ha girato 2 film; 2 di troppo; in ASSASSINIO SUL TEVERE (1979) gli spettatori hanno invano sperato che la vittima fosse lei (invece muore il marito; mala hierba nunca muere…)

marina
Premesso ciò, metto a confronto due attrici che il mondo ci invidia.

Non hanno ancora vinto l’Oscar (una bella ingiustizia!!!), ma quest’anno possono concorrere al premio CHIAVICA ALLA CARRIERA.

Giudicate voi quale delle 2 merita di raggiungere in finale VALERIA MARINI.

Cominciamo (in alfabetico ordine) da AA:

  • dopo aver dimostrato le sue eccezionali capacità coreutiche e canore in tv e al Motor Show di Bologna, ha iniziato a fare cinema con F. Ozpetek; non poteva cominciare meglio: David di Donatello come miglior attrice non protagonista in SATURNO CONTRO (2007)
  • percorrendo alla rovescia il fatale andare di Dante, scende dal Paradiso al Purgatorio di BIANCO E NERO (2008); non le danno nessun premio (ma vi sembra giusto?)
  • seguono IMMATURI, TUTTI AL MARE, NOTIZIE DEGLI SCAVI, ANCHE SE E’ AMORE NON SI VEDE, VIVA L’ITALIA, CI VEDIAMO A CASA, MAI STATI UNITI ecc
  • essendo passata da Ozpetek e dalla Comencini a Carlo Vanzina io la propongo per il premio Nobel CHIAVICA

Ma ora parlerò di CC:

  • altrettanto precoce di AA, ha interpretato indimenticabili spot gelatai
  • ma viene per tutte il momento del cinema; almeno in Italia (basta che hai un bel faccino); si comincia con grandi registi: Neri Parenti, Carlo Vanzina…
  • raggiunge l’apice della carriera nel 2004: CHRISTMAS IN LOVE, dove è la figlia di Massimo Boldi, ma almeno incontra un attore vero (Danny De Vito)
  • in NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI (2006) CC conosce invece una vera attrice: Valeria Fabrizi (è la nonna)
  • seguono I VICERE’ , COME TU MI VUOI (ma Pirandello non c’entra), EX, LA PEGGIOR SETTIMANA DELLA MIA VITA, IL PEGGIOR NATALE DELLA MIA VITA… ritenete che possa essere definita la peggior attrice della nostra vita?
  • nel suo ultimo film, AMICHE DA MORIRE, ha dimostrato una notevole perizia nell’uso del calibro 38. Non fatela arrabbiare e votate Ambra.

Nel prossimo post potrete scegliere tra altre 2. Questa volta saranno due diversamente giovani: faranno buon brodo?https://i0.wp.com/www.deastore.com/covers/803/280/702/batch3/8032807023243.jpgcristiana

Viva il Re, Viva la Rivoluzione, Viva Sua Santità!!!!!

Non è il programma del Partito Democratico, è la conclusione del comizio di Consalvo Uzeda (fututo deputato) nella versione televisiva de I Vicerè.

Nel romanzo (scritto nel 1894 da Federico De Roberto) il triplice hurrà è meno paradossale: Viva l’Italia, Viva il Re, Viva la libertà!!! Ma arriva al termine di un lungo discorso in cui si cerca di conciliare l’inconciliabile: la conservazione e il progresso delle classi più umili, l’anticlericalismo e la religione cattolica, la democrazia e il “governo forte” di Crispi, il pacifismo e le conquiste coloniali.

La folla applaude ingenuamente i bei paroloni, mentre i politici presenti sogghignano davanti a tanto cinismo.

Sanno anche loro che per abbindolare gli elettori (e per sbarrare la strada al nascente movimento socialista) bisogna fare salti mortali e mettere assieme Garibaldi, la retorica militarista, il Papa, il Re, Mazzini, insomma tutto.

Infatti Uzeda sarà eletto per molte legislature, in quel periodo della storia parlamentare italiana noto come TRASFORMISMO.

La versione televisiva ha calcato la mano sulle acrobazie verbali (noi siamo per le riforme, ma anche per il rispetto delle tradizioni), ma lo spirito del romanzo (ripeto: 1894) è quello. “L’Italia è fatta, e noi facciamo gli affari nostri!”

Ogni riferimento a un leader politico che si vergogna di essere stato comunista e che si dichiara amico degli industriali, ma anche dei no-global, è assolutamente voluto.

Published in: on novembre 25, 2008 at 3:48 pm  Comments (4)  
Tags: , , , , ,