Mater certa est, pater mica semper (una gradevole commedia estiva)

IL PIANO DI MAGGIE – A CHE SERVONO GLI UOMINI (diretto da Rebecca Miller)

Personaggi e interpreti:

X (Greta Gerwig) è un’estrosa 30enne di NYC; non le riesce di legare a lungo con gli uomini, ma vuole intensamente un figlio; grazie al seme maschile (divertente la scena del contenitore) il suo desiderio si realizza. Complicazione: si innamora di un prof universitario (vedi sotto) che per lei lascia moglie e figli e la sposa. Dopo pochi anni è già pentita. Che farà?

Y (Ethan Hawke) è un 40enne professore universitario. Si innamora di X e lascia Z (vedi sotto). E’ sostanzialmente un coglione.

Z (Julianne Moore) è una 50enne intelligentissima e ambiziosissima. Ha avuto 2 figli da Y (vedi sotto), ma ora pensa alla sua brillante carriera. Quando X le chiede di riprendersi Y lei la manda a quel paese; però in seguito prende in considerazione la proposta.

X2 (Ida Rohatyn) figlia di X e di un contenitore di plastica; ma il padre biologico chi è? lo sapremo negli ultimi 10 secondi del film

Z2 (Mina Sundwall) figlia di Z e di Y

Z3 (Monte Greene) figlio di Z e di Y

GIUDIZIO PERSONALISSIMO. Mi è piaciuto; lo inserisco nella fascia al di sopra del Bah soprattutto per la recitazione di J. Moore

Ho visto un paio di al di sotto del Bah in questi giorni di canicola; ma non ho lo sbattimento di citarli; magari un’altra volta (quando elencherò i candidati al premio CHIAVICA D’ORO)

Published in: on luglio 4, 2016 at 12:36 pm  Comments (5)  
Tags: , ,