THE CABIN IN THE WOODS, the aliens favourite videogame

Traduco. QUELLA CASA NEL BOSCO è il gioco preferito dagli Alieni.

Lo so, essendo stato rapito dagli alieni (léggasi il post in data 8 maggio) e avendo passato con loro un mese galattico, equivalente a una mezzora terrestre (per via del noto paradosso di Einstein-Gelmini).

Per passare il tempo,  giocavamo insieme a Thecabinecc e mi lasciavano vincere quasi sempre (sono brava gente, gli alieni, ve l’ho già detto).

Per chi non lo conosca, riassumo le regole.

5 personaggi si muovono in un bosco (the Vatican Wood) dove si scontrano, amoreggiano e si uccidono in base alle TUE decisioni

  1. the Scholar (assomiglia tutto al card Bertone)
  2. the Fool (Ettore Gotti Tedeschi)
  3. the Athlete (Ibrahimovic)
  4. the Virgin (Rosy Bindi)
  5. the Dental Hygienist (Nicole Minetti)

Beh, mi accorgo che questo post sta venendo PARTICOLARMENTE PALLOSO. Perciò, dopo l’immagine, lo vivacizzerò con SENSAZIONALI RIVELAZIONI sull’andamento del Gioco BOOKLAND

horror

Nelle ultime settimane BOOKLAND mi ha dimolto assorbito. Sono andato poche volte al cinema (e non ho visto films che valesse davvero la pena recensire).

Comunque stasera andiamo a vedere MARGIN CALL e poi vi saprò dire.

Quanto a BOOKLAND, la II A ha battuto la II F nei “quarti” (7-4) e la squadra CERRETA in semifinale (9-7), mentre alle ZANOTTI la II B ha battuto la II C per 7 a 6. Tra le classi terze, clamorosa vittoria della III C delle ZAPPA sulla III B delle ZANOTTI (10 a 5).

Maggiori dettagli li potrete leggere (se proprio non avete niente da fare) nel sito http://www.ilbibliofilo.org

Presepio 2011

Nel presepio di quest’anno ci sono nuove figurine.

Anzitutto ci sono i NEUTRINI, arrivati attraverso il tunnel GINEVRA-GRAN SASSO (prolungato per l’occasione fino a Betlemme dalla ditta Gelmini). Sono incorporei (lo so, lo so…) ma per Natale sono provvisoriamente VISIBILI e indossano un paio d’ali ciascuno, cosa che permette di superare la velocità della luce.

Accanto alla grotta ci sono DE LAURENTIIS, NERI PARENTI e CHRISTIAN DE SICA. Dopo il fiasco del loro film cercano una location per il prossimo anno. Ma Giuseppe e Maria non mollano: “Natale a Betlemme? L’esclusiva è nostra…”

In un angolo buio si può vedere MOGGI. Tanto per non smentirsi sta confabulando con re Erode a motivo dello scudetto del 2006 (attribuirlo all’Inter, alla Juve o venderlo all’asta?).

In un altro angolo un arcangelo arrabbiatissimo prende per un orecchio il sig. dott. mascalz. farabutt. Luigi Verzé. “Proprio il  mio nome dovevi coinvolgere nelle tue porcherie?  Adesso vieni con me e NON PROPRIAMENTE IN PARADISO!!!”

Accanto ai Magi c’è Mario Monti che NON PORTA DONI (anzi, sta meditando di far pagare l’ICI per la grotta di Betlemme).

Esattamente un anno fa….

…questo blog si occupava per la prima volta di vampiri. Non immaginavo, il 17 novembre scorso, che l’argomento sarebbe diventato tanto di moda.

Introducendo il torneo BOOKLAND per l’anno 2008/2009 segnalavo il Dracula di Bram Stoker come uno dei romanzi più apprezzati dai partecipanti e, en passant, davo un giudizio su una new entry, un romanzo intitolato TWILIGHT proposto dalle alunne di due classi come “testo jolly”.

Ho giudicato TWILIGHT degno di entrare nella lista. Poi ho visto il film e l’ho recensito. Poi ho letto NEW MOON.

Mi sono divertito a parodiare NM

https://ilbibliofilo.wordpress.com/2009/08/11/new-moon-misteri-e-inquietanti-interrogativi/

https://ilbibliofilo.wordpress.com/2009/08/11/new-moon-continuazione-e-fine/

ma non sono stato abbastanza cattivo! Molto meglio di me ha scritto NONCICLOPEDIA, che così sintetizza il suo giudizio

“è davvero una storia piena di pathos e sentimento, anche se certo non ancora al livello de I tre porcellini

Comunque, preparatevi. Domani, mercoledì 18, prima mondiale del film. Gli esperti prevedono incassi da record in tutto il mondo. Solo in Italia, dai 16 ai 20 milioni di euro.

Ecco la trama, perchè vi possiate spiegare tanto successo.

La protagonista 18enne è stata mollata; prima si dispera, poi si guarda intorno e trova un bel licantropo alto 2 metri (insomma un figone).

Per cui, se tu sei X e sei stata lasciata da Y, puoi sempre sperare di trovare Z. Ma anche gli adolescenti sfigati possono apprezzare questa situazione: se sbavano per una irraggiungibile X, possono sempre sperare che Y se ne vada… e subentrare in quanto Z

Concludo con una citazione. Una (presa a caso) tra le fans: “ewwai non vedo l’ora che viene novembre… e non vedo l’ora che esce Eclipse ansi non vedo l’ora che si sposano…”

Da cui si può dedurre che:

  1. il congiuntivo è evitato con la massima cura tra le twilightfans (più o meno come l’aglio per Dracula)
  2. questo autunno i ministri berlusconeschi (in particolare la Gelmini) possono dormire tra due guanciali; niente agitazioni, né autogestioni, né occupazioni… c’è NEW MOON.

COME SILVIO RISOLSE OGNI PROBLEMA

(dal vangelo secondo Emilio Fede)

In quel tempo Silvio attraversando la Samaria si fermò presso il pozzo di Sichar.

Mentre i discepoli erano andati a fare shopping, si avvicinò una donna piangente.

Perchè sei così triste, donna?- Egli le chiese.

Lei rispose: –Sono stata cacciata dalla città! Nessuno mi vuole bene! Non voglio più fare il ministro dell’Istruzione della Repubblica di Samaria!!!-

Silvio stava per concedersi una delle raffinate facezie per cui andava famoso (tipo Samaria, Samaria, la più troia che ci sia), ma vide il dolore di lei e ne ebbe compassione.

Le disse: Donna, i tuoi peccati sono perdonati! Ora va’ e non fare più il ministro! Lo farò io, ad interim!-

Infatti risolse tutti i problemi della scuola samaritana nel modo seguente:

  1. Non fece alcun taglio al personale, anzi assunse una turba di precari (creando così un altro milione di posti di lavoro in vista delle elezioni europee);
  2. Gli edifici scolastici furono adeguatamente ristrutturati e diventarono carceri (soprattutto CPT) adempiendosi così la profezia-slogan di FORZA SAMARIA: più carceri e meno extracomunitari in circolazione;
  3. I tagli ci furono, naturalmente, ma non quelli previsti dalla sventurata: FURONO TAGLIATI GLI ALUNNI e si ottenne così un enorme risparmio di libri, banchi, cattedre, lavagne, gessetti, carta igienica… ; e Silvio disse: Se possiamo avere la birra senza alcool e le sigarette senza nicotina, la scuola sia senza alunni, che sono un elemento nocivo alla salute-

Ma dove andarono le giovani samaritane e i giovani samaritani, esclusi dalla scuola? Ve lo dirò dopo la pubblicità…

SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT-SPOT… E SPOT!!!

Per loro Silvio creò una megadiscoteca, chiamata TOYSLAND (il paese dei balocchi), circondata da sale giochi, palestre per arti marziali, e da ben forniti pornoshop (solo per maggiorenni, si capisce, sennò il Papa si incazza…). Così smisero di confondersi la mente con problemi inutili e diventarono dei tranquilli e mansueti CONSUMATORI.

Silvio completò la Sua opera affidando il Ministero dell’Istruzione a Valeria Marini, mentre nelle mani di Mariastella concentrò il Ministero delle Pari Fregature, quello degli Oroscopi e quello dei Sudoku (quelli facili, si capisce).

Published in: on ottobre 26, 2008 at 10:59 pm  Comments (1)  
Tags: , , , ,