Monsieur Poirot, la Brexit è il suicidio perfetto? (già che c’ero gli ho chiesto anche quale film vincerà l’Oscar)

Seduto a un tavolino, Hercule Poirot sorseggiava il suo Green Chartreux quando mi vide arrivare.

Mi salutò cordialmente. Bonjour, mon ami! (niente induce alla cordialità più di un buon cocktail)
chartuese

Come sapete la concisione non è la caratteristica peculiare del detective più famoso del mondo. Perciò trascrivo qui un breve riassunto.

La brexìt è stata causata dal peso delle tradizioni inglesi. Qui si vive di tradizioni e di fish and chips. Nessun altro paese è legato al suo passato, a parte il Giappone (altro stato insulare). Ha mai visto la Cerimonia delle Chiavi alla Torre di Londra? Quel puerile dialoghetto si ripete tutte le sere dai tempi di Riccardo II… Non c’è da sorprendersi se nella mente degli inglesi, almeno di quelli che non amano la modernità (la maggioranza, purtroppo, non la ama) tutto ciò che viene da Oltre Manica è visto come intrinsecamente malvagio. Imperatori romani, re di Spagna, francesi, tedeschi… Sia ringraziato Dio che ha creato i Beatles! I fab four amavano l’Europa al punto di iniziare ALL YOU NEED IS LOVE con le note della Marseillaise!
need

Ma la speranza non muore mai, mon ami! Hope never dies! I britanni sono capaci di correggere i loro errori. Secoli fa vollero disfarsi del loro passato.

Decapitarono il re Carlo e scelsero al posto della monarchia una dittatura puritana che fece chiudere i teatri e sostituire la musica profana con noiosissimi inni. That sucks!

Poi tornò da Parigi il figlio di Carlo il Decapitato portando con sé un po’ di gaiezza francese.

Non si può escludere che tra qualche anno si rifaccia il referendum e gli elettori giovani rimedino alla follia dei loro nonni…

Già che si parlava di profezie colsi la palla al balzo e gli chiesi chi avrebbe vinto l’oscar per il miglior film.

Bon Dieu! Le cinemà! E’ un mondo di pazzi in cui nulla è prevedibile! Pensi a quanti diversi attori mi hanno impersonato! E così mediocremente! Osservo però che quasi sempre la statuetta va a chi ha già vinto il Golden Globe: negli ultimi undici anni otto volte questa regola non scritta è stata rispettata, 6 volte per un film drammatico e solo 2 per una commedia!

Stando così le cose 1917 ha tre volte più possibilità di C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD.
millioartiarrgschiavlightergg

Published in: on febbraio 3, 2020 at 12:32 pm  Comments (3)  
Tags: , , , ,

Cosa c’entra Bertoldo con la Brexit?

Se tu che, per deliberata scelta o per puro caso, sei finita/o in questo postaccio (post brutto e cattivo) conosci il personaggio di Bertoldo (qui sotto effigiato) non hai bisogno che ti racconti come l’astuto contadino, di scarpe grosse e d’ingegno fino, sfuggì all’impiccagione.

In caso contrario i casi sono 2:

  1. ti guardi il film di Monicelli (1984); un film divertente, con Tognazzi, Sordi e Lello Arena tra gli interpreti
  2. ti leggi l’appendice in fondo (se sia divertente o noiosa lo decidi tu)

bertol
Ma adesso parliamo di Brexit.

Un fottìo di premi Nobel (i nomi di Higgs e di Hawking dicono qualcosa?) e di star del teatro, del cinema, della letteratura e della musica (da Mike Jagger a Ken Loach, da Emma Thompson a Ian McEwan, da J.K. Rowling a Helena Bonham Carter) hanno spiegato come la GB abbia tutto da guadagnare restando nell’Unione Europea.

Al contrario, milioni di sbevazzatori di birra di cittadini britannici vogliono allargare la Manica per allontanare l’Europa dalla loro patria insulare.

Risultato: un tira-e-molla che non finisce mai (in inglese, neverending on again off again).

In mezzo a tante discussioni non si è deciso niente. L’uscita della GB dall’Unione Europea doveva avvenire a fine Marzo, ma tutto è rinviato al 31 ottobre (la notte di Halloween).
brexithalloween

Alla Commissione Europea è stato presentato un ventaglio di proposte:

  • Brexit con guida a destra (Right-hand drive Brexit)
  • Brexit con guida a sinistra (Left-hand drive Brexit)
  • Brexit alla Matriciana (Amatriciane Brexit) – with tomato sauce and pancetta
  • Brexit alla Carbonara (Carbonara Brexit) – followed by the tiramisu
  • Brexit ai frutti di mare (Seafood Brexit) – with black bean noodles
  • Brexit ai 4 formaggi (Four Cheeses Brexit) – no garlic, please
  • Brexit per celiaci (Gluten-free Brexit) – without cereals
  • Brexit a cazzo di cane (Ass-faced Brexit)
  • ecc

E’ una strategia, rinvio dopo rinvio, che ricorda quella dell’astuto Bertoldo.

Condannato a morte per impiccagione, chiese a re Alboino (come ultimo desiderio) di poter scegliere l’albero. Dopo molto tempo tornò con una piantina di ceci: “Quando sarà cresciuta andrà benissimo…”
brex

APPENDICE: le arguzie di Bertoldo.

Opera di G. C. Croce (1550-1609) che raccolse in forma letteraria un materiale antico, prevalentemente veneto. Bertoldo (vedi sopra, impersonato da Ugo Tognazzi) risponde alle domande del re longobardo Alboino con battute fulminanti, molte delle quali riguardano la fame, la cacca e i pidocchi.

Ma c’è anche una profonda e malinconica filosofia.

Alboino: Qual è il più gran pazzo che ci sia?

Bertoldo: Quello che si ritiene savio!

Alboino: Sono pronto a darti tutto quello che mi chiederai!

Bertoldo: Io vado cercando felicità; tu non l’hai e perciò non me la puoi dare!

Alboino: Non sono dunque felice io, sedendo sopra questo alto seggio?

Bertoldo: Colui che più in alto siede, più rischia di cadere al basso!

Published in: on aprile 12, 2019 at 8:57 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

Mr. Bond, do you remain or do you leave?

Stanotte ho sognato di intervistare James Bond.

Stava sorseggiando il solito Vodka Martini “agitato non mescolato”.
vod
Mi sono offerto di pagare io il conto del bar. Non ha detto di no.

“Mr. Bond, posso chiederle come ha votato?”

-Sì, può. Sono ovviamente per rimanere nella Comunità europea. Noi della upper class non abbiamo problemi… (altro sorso) La differenza tra far curare i prati delle nostre tenute da giardinieri polacchi o da camerieri indiani è minima; ma purtroppo votano anche quelli della working class, quelli che nelle mie storie non ci sono mai… (altro sorso); ecco, quei poveracci che sgobbano dalla mattina alla sera, rischiano di perdere il posto, bevono solo birra e hanno frequentato scuole di basso livello… (altro sorso)

“Mr. Bond, le scuole hanno influito molto nel voto?”

-Yes, of course. Quelli che hanno studiato a Eton come me sanno che l’Impero Romano ci ha portato solo bene e sospettano che Napoleone non sarebbe stato un pessimo monarca. Ma nella maggior parte delle scuole pubbliche si trasmette un nazionalismo di bassa lega in cui tutto ciò che viene dal continente è orribile… (altro vodka martini) si riempiono la testa di nozioni superficiali e confondono i Romani, Filippo II, Josè Mourinho, Machiavelli e l’Europa Unita!-

A quel punto mi sono svegliato e ho scoperto che il referendum pro-brexit aveva smentito tutti gli exitpolli. Oh, dear!
jb

Published in: on giugno 24, 2016 at 11:38 am  Lascia un commento  
Tags: , ,