And the winner is…

Tutto cominciò la notte degli Oscar, quando W. Beatty fece un casino inaudito sbagliando busta.

Poi fu la volta del testamento di Nathaniel Rothschild: il notaio sbagliò busta e annunciò che la totalità dei beni mobili e immobili andava alla Palestine Jewish Association… ma si corresse subito “l’erede universale è in realtà Barry Jenkins, regista di MOONLIGHT”

Quando il Re di Svezia annunciò il nome del Nobel per la letteratura successe ancora. “Vince il Premio il signor Philip Roth… scusatemi, ho sbagliato; il Premio va a Barry Jenkins…”

Piazza San Pietro era fremente di curiosità, quando il Camerlengo cominciò a parlare: Nuntio vobis gaudium! Habemus Papam! Excellentissimum Angelum…”

Un fulmine lo incenerì e una voce profonda (udita da tutti, in tutte le lingue del mondo) proclamò: “Neanche per idea! Il nuovo papa è Barry Jenkins!”
bar

Published in: on febbraio 27, 2017 at 11:30 am  Comments (2)  
Tags: , , ,