THE CABIN IN THE WOODS, the aliens favourite videogame

Traduco. QUELLA CASA NEL BOSCO è il gioco preferito dagli Alieni.

Lo so, essendo stato rapito dagli alieni (léggasi il post in data 8 maggio) e avendo passato con loro un mese galattico, equivalente a una mezzora terrestre (per via del noto paradosso di Einstein-Gelmini).

Per passare il tempo,  giocavamo insieme a Thecabinecc e mi lasciavano vincere quasi sempre (sono brava gente, gli alieni, ve l’ho già detto).

Per chi non lo conosca, riassumo le regole.

5 personaggi si muovono in un bosco (the Vatican Wood) dove si scontrano, amoreggiano e si uccidono in base alle TUE decisioni

  1. the Scholar (assomiglia tutto al card Bertone)
  2. the Fool (Ettore Gotti Tedeschi)
  3. the Athlete (Ibrahimovic)
  4. the Virgin (Rosy Bindi)
  5. the Dental Hygienist (Nicole Minetti)

Beh, mi accorgo che questo post sta venendo PARTICOLARMENTE PALLOSO. Perciò, dopo l’immagine, lo vivacizzerò con SENSAZIONALI RIVELAZIONI sull’andamento del Gioco BOOKLAND

horror

Nelle ultime settimane BOOKLAND mi ha dimolto assorbito. Sono andato poche volte al cinema (e non ho visto films che valesse davvero la pena recensire).

Comunque stasera andiamo a vedere MARGIN CALL e poi vi saprò dire.

Quanto a BOOKLAND, la II A ha battuto la II F nei “quarti” (7-4) e la squadra CERRETA in semifinale (9-7), mentre alle ZANOTTI la II B ha battuto la II C per 7 a 6. Tra le classi terze, clamorosa vittoria della III C delle ZAPPA sulla III B delle ZANOTTI (10 a 5).

Maggiori dettagli li potrete leggere (se proprio non avete niente da fare) nel sito http://www.ilbibliofilo.org

THE AVENGERS contro il Lupocattivo

Venerdì sono stato rapito dagli Alieni.

Non mi hanno fatto del male (gente simpatica gli Alieni, tutto sommato), ma volevano sapere molte cose da me, tipo:

  • è vero che la Juventus ruba gli scudetti?
  • Edoardo Rengoni è morto davvero?
  • che tipo è Scilipoti?
  • conosco il numero di cellulare di Carolina Crescentini?
Poi ci siamo fumata della roba che avevano loro e, mentre mi riportavano a casa, mi hanno lasciato leggere i loro giornalini. Ne riassumo qui il contenuto.

Atto primo, scena prima.

AMELIA (la fattucchiera che ammalia) ordina al Lekicattivo di distruggere New York (nella confusione potrà impossessarsi della Moneta numerouno) conferendogli straordinari superpoteri. L’agente Paperoga avverte zio Paperone dell’imminente pericolo.

Atto primo, scena seconda.

Paperone raccoglie intorno a sé una squadra di SUPEREOI: la Bestia, Paperinik, Re Leone, Minnie (travestita da Scarlett Johansson), Delio Rossi (nella parte di Hulk), Beppe grill ecc.

Delio Rossi (che, dopo essere stato esonerato dalla Fiorentina, vive in una baracca di Calcutta e si dedica alla meditazione trascendentale) rilutta: 

-E se dicessi di no?- (dice a Minnie)

-Ti saprei convincere!- (Minnie, puntandogli contro una berta lunga mezzo metro)

-Beh, visto che me lo chiedi per favore, mi aggrego alla comitiva…-

Atto primo, scena terza.

A Stoccarda, in mezzo a gente elegantissima, appare Leki vestito da tamarro che neanche nelle balere della riviera romagnola.

Davanti a tanta tamarraggine tutti sono presi dal panico. All’ordine di inginocchiarsi, però, un vecchietto (che in realtà è la Merkel sotto mentite spoglie) resta in piedi. Segue una rissa in grande stile, con la partecipazione di Paperinik e di Re Leone.

Atto primo, scena quarta.

Nella discussione interviene Martellone Thor: si menano tutti con un impegno degno di miglior causa. Risultato: un’intera valle è praticamente disboscata.

Atto secondo, scena prima.

Il mucchio selvaggio si trasferisce su una portaerei volante, dove alcuni giocano a Star Trek, altri discutono sull’importanza del sudoku e qualcuno gioca a tetris.

Atto secondo, scene seconda terza quarta quinta e sesta.

-Se non potremo salvare il mondo, lo vendicheremo! Uaaaaargh, strauaaaargh, ipermegastrauaaaaghhh!!!! Kraboummm! Krataboummm! Skratakrataboummm! Sgrambakratabratakratatatataboummmmmm!!!

Conclusione: il Lekicattivo è portato ad Asgard, dove resterà fermo un giro.

Ma Amelia (la fattucchiera che ammalia) si è arrabbiata di brutto. Perciò preparatevi al peggio, cioè all’inevitabile sequel.

lupo
paperinikminnieamelia

risultato delle finali

In seguito alle richieste pervenutemi dalle ex-colleghe, ho deciso di anticipare di alcuni giorni la pubblicazione del testo (indispensabile per prepararsi all’esame di maturità) DANTE ALIGHIERI ERA UN ALIENO: HO LE PROVE!!!!!!

Lo farò domenica prossima. O lunedì.

Intanto, per dovere di cronaca, dichiaro conclusi i tornei di BOOKLAND 2010 con i seguenti risultati 

  • classi prime: I A Cerreta – I A Pepoli 11 a 10
  • classi seconde: II F Zanotti – II A Rolandino 12 a 11
  • classi terze: III B Pepoli – III F Zanotti 8 a 5

Published in: on giugno 3, 2010 at 11:05 am  Comments (4)  
Tags: , , ,

Alieni, vampiri e fine del mondo…

… nel programma (chiamiamolo così…) Mistero, in onda su Italia 1.

Mi fa piacere che anche Roberto Levi (che, tra l’altro, è il critico tv del giornale berlusconiano) lo abbia stroncato. Levi afferma (non senza ragione) che i responsabili dell’omologo show di Raidue VOYAGER hanno sicuramente stappato bottiglie di ottimo champagne dopo aver visto una schifezza simile.

Io non ho stappato, ma qualche ghignata me la sono fatta.

Anzitutto mi sono chiesto (se lo è chiesto anche Levi): ma è proprio indispensabile introdurre il programma con una procace e truccatissima tettona che avanza col suo miniabito rosso verso la telecamera SENZA APRIRE BOCCA? Va bene che le “escort” sono di moda, ma anche qui…

Secondo. Ancora non ci siamo stufati dell’area 51? Credo che pochi luoghi al mondo siano stati tanto citati:  i film sull’area 51 non riesco neanche a contarli… e adesso anche Enrico Ruggeri (che deve avere problemi finanziari, tipo un grosso mutuo da estinguere, per accettare questa roba) che finge pensosità.

Ma va là, Enrico! Canti bene, e giochi anche a calcio: fa’ quello che sai fare!

Ultima perla. Enrico intervista (sforzandosi di non ridere) una donna che gli alieni avrebbero ingravidato una dozzina di volte.

Tipo preciso, la donna ha fotografato i mostricciattoli frutto di questa fecondazione galattica. Ha solo le foto, perchè gli alieni se li sono portati a casa loro, fedeli al motto alieno “i figli so’ piezze ‘e core!”

MA (si chiede il sensibile Enrico) NON SARANNO TROPPO IMPRESSIONANTI QUESTE IMMAGINI alle 9 e trenta? Aspettiamo che i bambini vadano a letto, se no se li sognano stanotte.

Allora uno si immagina chissà che cosa e rimane lì a vedere. Ma poco dopo (non sono ancora le dieci) ecco le famose, terribili immagini: sembrano prese da un manga giapponese, tipo Dragon Ball, e fanno ridere i polli.

Al mio paese questa si chiama ipocrisia: se pensi davvero che i bimbi non debbano vedere i mostricini (metà rane metà umani) allora non li mandi in onda prima della mezzanotte!

E’ stato solo un trucchetto per incollare i gonzi (anch’io, lo ammetto) alla tv.

Quanto a me, ho messo su un DVD (un film di Virzì) e ho salvato la serata.