Moriremo tatticamente?

Quando sento parlare di bombe nucleari tattiche sento un brivido che mi scorre giù per la spina dorsale.

Ve lo ricordate il film di Kubrick DR. STRANGELOVE ecc? Dove si ipotizzava un’apocalisse nucleare nata dai cervelli malati di 2 generali americani?

  • Jack Ripper, il paranoico comandante di uno squadrone di bombardieri, scatena un attacco di sorpresa contro i Sovietici
  • Buck Turgidson, capo dello Stato Maggiore USA, deplora la follia di Ripper ma cerca di convincere il presidente Muffley a sfruttare la situazione: “se lanciamo tutte le nostre bombe subito, quando loro sono ancora con i pantaloni in mano, li distruggeremo una volta per tutte; le vittime in tutto il mondo saranno al massimo 40 milioni!!!”

Muffley si rifiuta di ascoltare Turgidson e cerca di dialogare con il suo omologo russo. Ma ormai è troppo tardi.

Morale della favola. Se cade la prima bomba (magari su Kiev) diventerà impossibile fermare le conseguenze. Lo ha detto anche Henry Kissinger.
kissnstran

Kissinger ha 99 anni e la morte non lo spaventa più. Ma io ho qualche anno in meno e vorrei vedere come finisce House of the Dragon.

Post Scriptum delle ore 23. Almeno per il momento nessuno ha schiacciato il bottone rosso e forse farò in tempo a scrivere qualche altro post. In caso contrario, care lettrici e cari lettori, ci salutiamo qui.

Published in: on ottobre 3, 2022 at 11:08 PM  Comments (2)