2 film (molto belli) all’inizio dell’autunno

Finalmente si vede qualcosa di buono nelle sale. E si sente applaudire alla fine della proiezione (come è avvenuto al cinema Roma al termine de IL SIGNORE DELLE FORMICHE).

Maigret (diretto dal francese Patrice Leconte) – Lo schermo è riempito dal gigantesco Depardieu: interpreta un Maigret stanco, deluso dalla vita (scordatevi Gino Cervi: non gli piace nemmeno l’anatra all’arancia!). A questo mesto Maigret non interessa che una cosa: salvare dal marciapiede una giovane scappata da casa. Non vi racconto come va a finire (mai più spoiler!); vi posso solo preavvisare che al banchetto nuziale che conclude il film apparirà una specie di fantasma.
maigret
Tuesday Club (diretto dalla svedese Annika Appelin) – Titolo italiano (IL TALISMANO DELLA FELICITA’) fuorviante. Non è un film sulla gastronomia, tipo IL PRANZO DI BABETTE o SAPORI E DISSAPORI.

Si parla anche di cibo, soprattutto nella prima parte, ma il nocciolo della storia è l’infelicità degli anziani a cui però non ci si deve rassegnare. In sintesi lei (sessantenne) si è accorta che il marito la tradisce da tempo e che la figlia (quasi quarantenne) ha seri problemi psicologici. Ma nel pirotecnico finale una serie di sorprese (niente spoiler!) ridà il sorriso a lei, alla figlia e agli spettatori.
talis

Published in: on settembre 28, 2022 at 12:31 am  Comments (3)