Esame di Stato – LE TRACCE

Dopo lo tsunami del covid è difficile ripartire con una prova severa come gli esami del 1965 (che ancora agitano i miei peggiori incubi).

Però non facciamolo troppo facile, tipo le domande Vero-Falso.

Esempio:

“Il verso LA DONZELLETTA VIEN DALLA CAMPAGNA è stato scritto da Quentin Tarantino” Vero  Falso

Facciamo così: quesiti di media difficoltà (almeno a me sembrano tali). Se non vi piacciono spero almeno che vi abbiano fatto sorridere.

Tema di argomento scientifico: il candidato chiarisca le caratteristiche dell’osso sacro e specifichi in cosa consista la sua sacralità

Problema geometrico: il candidato esamini i diversi tipi di triangolo (isoscele, rettangolo, equilatero, scaleno) e stabilisca quale di essi ha il numero massimo di lati

Tema filosofico: il candidato analizzi il concetto espresso nell’ultima strofa della ballata di Fanfulla da Lodi (quella che comincia con “La morale di questa storiella si riallaccia alla legge del menga…”)

Tema storico: il candidato rilevi le lievi inesattezze contenute nel seguente testo “Mille picciotti partendo da Marsala sbarcarono a Montecarlo e sollevarono la popolazione; poi con l’aiuto dei gilet gialli francesi e delle camicie brune tirolesi rovesciarono la tirannia della commissione europea e fondarono il regno delle Tre Sicilie” (ediz. CEPU)

Tema letterario: il candidato confronti le seguenti definizioni della VITA

  • “è tutta un quiz”
  • “è l’ombra di un sogno fuggente” (e stabilisca quale è da attribuirsi a Renzo Arbore e quale a Giosue Carducci)

Tema letterario-storico: il candidato valuti se Beatrice Portinari (per gli amici, Bea) abbia davvero ispirato la Commedia e quindi possa essere definita influencer
bea

POST SCRIPTUM. Non è stato Tarantino a scrivere “la donzelletta ecc”; ma provo a immaginare come sarebbero stati i versi successivi di IL SABATO DEL VILLAGGIO se l’autore fosse stato QT.

La donzelletta si chiama Beatrix Kiddo (detta “the Bride”) e il suo scopo nella vita è uccidere Bill con una katana affilatissima. In sul calar del sole the Bride entra nel villaggio e comincia a tagliare a fette la vecchierella con le sue vicine (meglio non lasciare testimoni); poi si esercita con il zappatore (secondo i libri di grammatica bisognerebbe scrivere lo zappatore; ma chi se ne frega?) e infine con un malcapitato garzoncello scherzoso. Non male come allenamento del sabato.
kill

Published in: on giugno 20, 2022 at 2:03 PM  Comments (5)