Dream a little dream of me (per la serie CANTA CHE TI PASSA)

La settimana scorsa discorrevo della felicità e (inevitabilmente) della depressione.

Alle proposte del prof. Jonathan Haidt ne aggiungo una tutta mia. CANTA CHE TI PASSA.

Quanto mi sento un po’ giù provo a canticchiare una canzone romantica. Tipo DREAM A LITTLE DREAM OF ME (si può tradurre liberamente “sognami, amore mio”)

E’ un evergreen. Un rasserenante evergreen.

Credevo (da quell’ignorantone che sono) che fosse stata scritta negli anni 60. Ricordavo di averla sentita cantare da Dean Martin, Doris Day, Louis Armstrong ecc.

Sbagliavo.

La canzone è stata scritta nel 1930 a New Orleans. Quindi ha più di 90 anni. La cantano da più di novantanni. Ci sarà un motivo!!!

Post scriptum. Auguravo il 25 marzo scorso una statuetta dorata a Jane Campion. L’ha avuta per la sua regia di THE POWER OF THE DOG. Finora solo due donne avevano ricevuto l’Oscar per la miglior regia e, come si usa dire, non c’è 2 senza 3.
camp

Published in: on marzo 30, 2022 at 12:38 am  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2022/03/30/la-santa-fuga-del-prigioniero/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Campion ha fatto bei film, per esempio Lezioni di piano.

    Piace a 1 persona

    • Concordo. E’ una regista coi fiocchi e l’ha dimostrato anche con RITRATTO DI SIGNORA dal romanzo di H. James (con Nicole Kidman e John Malkovich)

      Piace a 1 persona


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: