SPECCHIO, SPECCHIO CHE NON HAI MAI L’AFFANNO, A CHI ANDRANNO GLI OSCAR DI QUEST’ANNO?

Risponde la segreteria telefonica dello Specchio Magico. Siamo momentaneamente assenti.

Se volete il nostro pronostico su quale attore o quale attrice saranno premiati con la statuetta dorata attaccatevi al tram aspettate i prossimi post.

Per la categoria miglior film possiamo solo segnalarvi questi 2.
updog

Cominciamo (in ordine alfabetico) con DON’T LOOK UP.

  • è un disaster movie che si conclude con l’estinzione della specie umana (un migliaio di privilegiati fuggono su un pianeta lontano, ma faranno comunque una brutta fine; tra loro il presidente USA, interpretato da Meryl Streep)
  • ma è anche una satira feroce del mondo moderno, dominato dallo show business e dal potere economico
  • aggiungiamo l’insensibilità dei politici per i problemi della scienza: i vertici della Casa Bianca sono informati dall’astronomo Randall Mindy (Leonardo di Caprio) che una cometa sta per scontrarsi con il nostro pianeta, ma prendono tutto alla leggera; evidente allusione al problema dei cambiamenti climatici

Particolarmente grottesco il personaggio di Peter Isherwell, caricatura di Elon Musk (è interpretato da Mark Rylance).

E’ un miliardario genialoide, creatore tra le altre cose di un algoritmo in grado di predire in che modo ciascuno di noi morirà. Ad esempio in che modo morirà Randall Mindy? “Lei morirà solo come un cane!” (profezia che non si verificherà) “E io?” chiede il Presidente. “Lei sarà divorata da un Bronteroc” (e sarà proprio così)

IL POTERE DEL CANE è molto più realistico.

In un enorme ranch del Montana vivevano (nel 1925) i 2 fratelli Burbank. George (Jesse Plemons) sposa la ancora piacente vedova Rose (Kirsten Dunst), mentre suo fratello Phil (Benedict Cumberbatch) non è attratto dal sesso femminile per motivi che appariranno chiari nella seconda metà del film.

Phil maltratta la cognata e il di lei figlio Peter (studente di medicina). Chi li difenderà? Non certo George, gentile ma succube di Phil.

Ci pensa proprio Peter: ha scoperto, nascosta in un vallone, una mucca morta di un’infezione nota come carbonchio; lui sa, grazie ai suoi studi, che quell’infezione è pericolosissima anche per l’uomo, perciò usa molte precauzioni, come i guanti. Ma quando vede che Phil si è infettato non lo avvisa del pericolo. Tecnicamente non è un omicidio, ma di fatto sì.

Domanda finale. Qual è il protagonista del film? Phil? Rose? Peter? O forse è il maestoso panorama delle montagne (dovrebbero essere le Rocky Mountains; in realtà hanno girato sia gli interni che gli esterni in Nuova Zelanda e su quelle cime ci si aspetta di veder spuntare da un momento all’altro Bilbo Baggins e i suoi 13 compagni d’avventura)
hobbit

Published in: on febbraio 20, 2022 at 9:08 am  Comments (5)