Quando Jekyll diventa Hyde (in un’aiuola di verde pubblico)

Conosco molti Jekyll che ogni tanto diventano Hyde.
hyde
Gente per bene che lascia passare l’ambulanza quando sente la sirena e cose così. Ma quando vede l’avviso non abbandonate rifiuti nell’ambiente scatta una molla e diventa un tanghero, un incivile, detestabile, inquinante tanghero.
rifiut

Piccolo esempio bolognese. All’angolo tra via Andrea Costa e viale Carlo Pepoli c’è un’aiuola; un cartello esorta a non buttare mozziconi di sigaretta nell’erba. Nonostante ci sia un cestino metallico a meno di 20 metri l’aiuola è piena di cicche. 

Evidentemente Jeckyll-Hyde è un fumatore accanito.

Nonché un giocatore: tra le cicche un numero imprecisato di biglietti del Gratta-e-Vinci. Ho visto anche due (o erano 3?) mascherine.

Non so cosa dire di Jekyll-Hyde: si vede proprio che l’impulso a degradare l’ambiente è irrefrenabile. Però a Napoli hanno un’opinione molto precisa sulla di lui madre.
napol

Published in: on novembre 24, 2021 at 12:16 am  Comments (4)