Sono un sentimentale, lo ammetto

I miei primi voli (Bologna-Palermo 1968 e Malpensa-JFK 1977) erano Alitalia.

Ora la “compagnia di bandiera” si è ridotta a piccola cosa. Si chiama ITA (un’italia dimezzata, un’italietta). Pochi voli, nessun volo intercontinentale (si pensa a New York, Boston, Miami, Tokyo e Algeri; ma al momento non ci sono le necessarie autorizzazioni)

Ma porca troia perdindirindina perché questo fallimento?
ali

Vi svelo un segreto. Prima della crisi i dipendenti di Alitalia erano circa 20.000. Dico circa perché il numero preciso è imprecisato. Segreto militare, sapete.

Si mormora che se la Luftwaffe avesse avuto tanti effettivi la seconda guerra mondiale sarebbe finita diversamente.
truppen
Ma bisognava combattere la disoccupazione. Chi veniva assunto dall’INPS, chi dalle Ferrovie dello Stato, chi dalle Poste e chi dall’Alitalia.

La lotta alla disoccupazione è legittima, ci mancherebbe. Ma non si può gestire un’azienda senza renderla efficiente.

E così oggi sono un po’ triste.

Sono un sentimentale, come dicevo.

Published in: on ottobre 15, 2021 at 11:59 am  Comments (2)