se annunciare (falsamente) la morte di qualcuno equivale ad allungargli la vita con questo postaccio farò vivere Lino Banfi per 1000 anni

La scomparsa di L. Banfi lascia un vuoto incolmabile nei nostri cuori.
banfiiii

La sua sfolgorante carriera ha illuminato mezzo secolo dello spettacolo italiano. Sui suoi innumerevoli film (ne citerò alcuni al termine di questo post brutto e cattivo) non occorre che mi dilunghi, tanto sono impressi nella nostra memoria.

Faccio solo notare che Lino, incarnando l’anima popolare del Paese, ha interpretato spesso personaggi ufficiali. Colonnello, commissario di polizia, preside, parlamentare, capo mafioso, patrimonio dell’umanità. Ma soprattutto ha impersonato la prestigiosa carica di ALLENATORE DI CALCIO.
allenator
Oltre al grande schermo Lino si è dedicato alle fiction RAI.

In particolare ha lasciato una traccia imperitura nella storia della nostra televisione col personaggio di Nonno Libero. Tale fu la sua popolarità da farlo definire il “nonno d’Italia”
medico
Infine non è mai stata smentita la voce che nel conclave del 2013 il papa dimissionario Benedetto XVI lo avesse proposto come nuovo Pontefice. Lino Banfi avrebbe rifiutato solo per la sua profonda modestia e per il fatto che gli sarebbe toccato il nome di Benedetto XVII (numero che notoriamente porta male)
ratzi

In conclusione, ci tengo a dire che ogni analogia con l’Apoteosi di R. Carrà è assolutamente voluta.
cretingatmaffimalocch
cornett

Published in: on luglio 11, 2021 at 12:35 PM  Comments (4)