RIFKIN’S FESTIVAL

Finalmente lo abbiamo visto! E dopo ci siamo ritrovati nel classico rito delle crescentine e dei salumi di Zibello per disputare sui temi di sempre.

  • è meglio di NOMADLAND? No, direi proprio di no! comunque durante l’estate li potremo rivedere in qualche cinema all’aperto e allora la sentenza sarà definitiva
  • è il miglior film alleniano degli ultimi 10 anni? (NO ma neanche il peggiore: di fronte a TO ROME WITH LOVE questo è sublime)
  • sempre più misoginia! fateci caso: negli ultimi film il protagonista è regolarmente abbandonato o maltratto dalla moglie/fidanzata (soprattutto se americana: beh, Woody è rimasto scottato)

Però, caro Woody, il tuo amore per i classici è davvero commovente. Si vede che li sai a memoria. CITIZEN KANE (con lo slittino), L’ANGELO STERMINATORE (l’impossibilità di uscire dalla sala), IL SETTIMO SIGILLO (la partita a scacchi) OTTO E MEZZO, JULES ET JIM e via così. Quello era cinema! Mica i fumetti dell’incredibile Hulk e dell’Uomo Ragno…

Abbasso Hollywood, dunque, e viva San Sebastian, meravigliosamente fotografata da Vittorio Storaro (hanno trovato qualche giornata di sole ed è quasi un miracolo in questa piovosissima città)
concha

Ultima osservazione. Woody è talmente affascinato dalla Spagna da apprezzare anche i Crocefissi delle chiese barocche. “Era un brav’uomo, faceva del bene alla gente… lavorava manualmente… bisognerebbe celebrare la sua resurrezione il 1° maggio!”

 

 

Published in: on maggio 17, 2021 at 10:15 am  Comments (2)