VACCINO E PREGIUDIZIO (ovvero, Mr. Darcy e la poltrona negata)

Lizzie Bennet, romantica fanciulla inglese, non sa a chi darla a chi dedicare le proprie affettuose attenzioni.

Può fidarsi di George Whickham, rimorchione squattrinato? O di Fitzwilliam Darcy, altezzoso riccone?
fitzdarc

All’inizio sembra che Darcy abbia pochissime possibilità.

Soprattutto per un increscioso incidente diplomatico avvenuto nella fastosa magione della zia di Darcy, che lui chiama confidenzialmente zia Puzza; ma il suo vero nome è Lady Puzzasottoilnaso.
ladyEntrata nel salone di zia Puzza (la chiamo anch’io così) Lizzie si accorge che ci sono 13 poltrone occupate e un divanetto libero. L’hanno invitata solo perché erano in 13, mortacci loro!

Resta in piedi e per vendicarsi canta, stonando in modo atroce, ALLA FIERA DELL’EST (in inglese si chiama HIGHDOWN FAIR). Poi fa una scenatona a Darcy, gridandogli che non lo sposerebbe neanche se fosse l’ultimo uomo sulla terra!
prid

Ma lui, veramente cotto di lei, la conquista con le seguenti due mosse

  1. le somministra una dose di Vakkazeneca, vaccino che fa vedere gli uomini come sono veramente; ad esempio lei capisce che Wickham è un grandissimo figlio di mignotta è inaffidabile
  2. compra una nota fabbrica romagnola, specializzata in sofà e poltrone, e la regala a Lizzie. Così avrà sempre una poltrona su cui poggiare le chiappe.poltro

Nessuna poltrona è stata maltrattata nella stesura di questo post

Published in: on aprile 10, 2021 at 2:59 PM  Comments (1)