LA BISBETICA VACCINATA (dove si scopre che Leonardo e W. Shakespeare sono la stessa persona)

Come raccontato nel post precedente l’alieno SuperBoy ha attraversato la storia dei terrestri assumendo varie forme. Dopo essere stato Leonardo da Vinci è rinato a Stradford-upon-Avon nel 1564 e ha scritto pagine immortali; per la verità THE TAMING OF THE SHREW non è la migliore delle sue commedie, ma come vedrete gli fu utile per ritrovare SuperGirl.
vincwillie

SuperBoy-Leonardo aveva costruito una macchina del tempo come ho riferito qui.

Andando in giro per i secoli vide in un cinema romano il film CLEOPATRA con Liz Taylor. Riconobbe in lei SuperGirl: bella e insopportabilmente vanesia.

Fu allora che volle togliersi lo sfizio di dirigerla nel film LA BISBETICA DOMATA (1967).

Per evitare di essere riconosciuto prese la forma di regista italiano e si fece chiamare Franco Zeffirelli. Decise di adattare per il cinema la commedia che aveva scritto 374 anni prima e fece circolare la voce che i protagonisti sarebbero stati impersonati da Sophia Loren e da Mastroianni. Appena lo seppero Liz e Richard Burton lo scongiurarono di avere quelle parti.
tamin

Firmarono subito il contratto che comprendeva la clausola vaccino.

N.B. è facile convincere gli anglosassoni a farsi vaccinare per lavorare in Italia (loro ci considerano parte del Nord Africa).

La vaccinazione non operò effetti sgradevoli su Liz, che recitò con impegno e riuscì a bere meno del solito. E comunque quello che Leonardo-Shakespeare-Zeffirelli voleva era rivederla senza essere riconosciuto.

L’esperimento verrà ripetuto nell’equinozio d’autunno dell’anno 3078 (così ho letto sulla sua agenda).

Published in: on aprile 2, 2021 at 9:10 am  Lascia un commento