poesia di RILKE (a proposito delle donne del futuro)

12 anni fa recensivo un film di Enzo Monteleone

E citavo la poesia di Rilke che una delle protagoniste porta sempre con sé.
parti
La ripubblico oggi.

“Un giorno esisterà la fanciulla e la donna,

il cui nome non significherà più soltanto un contrapposto al maschile,

ma qualcosa per sé,

qualcosa per cui non si penserà a completamento e confine

ma solo a vita reale:

l’umanità femminile.

Questo progresso trasformerà l’esperienza dell’amore,

che ora è piena d’errore,

la muterà dal fondo

la riplasmerà in una relazione da essere umano a essere umano,

non più da maschio a femmina.

E questo più umano amore

somiglierà a quello che noi faticosamente prepariamo,

all’amore che in questo consiste:

che due solitudini si custodiscano,

delimitino e salutino a vicenda.”

P. S. Le due foto riguardano Lou Salomè e Rainer M. Rilke.

Published in: on marzo 8, 2021 at 8:58 am  Comments (1)  
Tags: , , ,

VACCINEIDE – parte quinta

Prosegue l’elenco delle voci del Nuovissimo Morandini (ediz riveduta e corretta nell’era Pandemica). Se vi siete persi le voci relative a

INDOVINA CHI SI VACCINA STASERA

INDAGINE SU UN VACCINO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO

UN VACCINO PER TUTTE LE STAGIONI

GIOVANNONA COSCIALUNGA VACCINATA CON ONORE

L’UOMO CHE VACCINO’ LIBERTY VALANCE

leggete qui

IL SIGNORE DEI VACCINI – Frodo Baggins scopre di aver ereditato dallo zio Bilbo il vaccino universale, che immunizza da ogni virus; per brevettarlo si reca a Mordor (sede dell’Ema) ma quel pirla di Gollum gli strappa la boccetta e, involontariamente, la distrugge!

ULTIMO VACCINO A PARIGI – Marlon Brando va a Parigi in cerca del vaccino ideale; ne trova uno a base di burro (con poco colesterolo) e lo sperimenta su Maria Schneider; questa si accorge di essere presa per il culo di essere usata come cavia e gli spara.

IL BUONO, IL BRUTTO, IL VACCINO – In uno spiazzo circolare si affrontano 3 vaccinatori. Uno si chiama Sentenza e nella sua siringa c’è Sputnik, l’altro si chiama Tuco Ramirez e vuole vaccinare tutti con Pfizer; il terzo è chiamato il Biondo (e con altri nomi) e propone Moderna. Sentenza estrae per primo, ma finisce direttamente nella fossa.

JAMES BOND, LA SPIA CHE SI VACCINAVA – L’agente segreto 007 (ma quale segreto? lo conoscono tutti…) si vaccina sempre prima di partire per le sue missioni; ma per un tragico errore gli hanno iniettato una dose di veleno; “ho io l’antidoto! (grida Moneypenny) glielo darò se mi sposa!” Bond rantola: “meglio morto che ammogliato!”

VIA COL VACCINO – Scarlett O’Hara nella piantagione di Tara coltiva una pianticella da cui si può ottenere un supervaccino che stimola l’erezione l’euforia di Rhett Butler; ma il presidente Lincoln lo viene a sapere e scatena la Guerra Civile contro il Sud; alla fine la ditta Pfizer compra tutto.

C’ERAVAMO TANTO VACCINATI – Tre vecchi amici si ritrovano in una trattoria romana (“Dal re della Mezza Siringa”); Antonio si è già vaccinato perché è paramedico, Gianni perché è diventato un furfante ricchissimo (ma si vergogna a dirlo agli amici) mentre Nicola (il più ingenuo) è pronto a passare la notte in fila davanti all’USL; risolve tutto Luciana, moglie di Antonio, che gliela dà (la dose! cosa avete capito?)

I SOLITI VACCINI – Una nave carica di vaccini cinesi è esplosa nel porto di Los Angeles; si sospetta che l’attentato sia stato organizzato dal misterioso Keyser Soze, boss del mercato delle mascherine; alla fine si scopre che il coronavirus l’ha prodotto proprio Keyser nei suoi laboratori di Wuhan.

frodbadegonebondsosp

Published in: on marzo 4, 2021 at 12:50 am  Comments (5)