Sincerità a tutti i costi?

In linea di principio si deve sempre dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità.

Senza se e senza ma.

Tuttavia ci sono dei casi limite in cui si possono esprimere opinioni meno brutali.

Esemplifico.

CASO UNO. Conosco uno che si diletta di pittura (acquarelli). Non lo vedo da anni, ma ogni tanto mi rompe i coglioni mi telefona per dirmi che ha trovato uno spazio per esporre i suoi capolavori. L’ultima volta è stato a giugno. Avrei potuto dirgli “hai paura che al vernissage siate in 4 gatti e mi chiami per essere il quinto gatto?” Invece ho ringraziato per l’invito, ma ho invocato un impegno indifferibile.

Bugia diplomatica. Scusabile?
gatt

CASO DUE. Ricevo tra i regali natalizi l’ultimo libro vespesco. Detesto sinceramente Vespa e avrei potuto reagire con rabbia “come osi regalarmi questa robaccia????”.

Ma non ho avuto la sincerità di esprimermi così. E poi si dice che a caval donato…

Però sarebbe così liberatorio dire l’ho gettato nella spazzatura!
blu

Published in: on gennaio 14, 2021 at 11:58 am  Comments (4)  
Tags: , ,