a Foligno, cercando il Centro del Mondo…

L’ultima volta che ero stato qui erano ancora aperte le ferite del terremoto del 1997.
terre

Ma adesso l’hanno rifatta nuova. E’ stato un vero piacere rivisitarla.

Sono andato subito in piazza della Repubblica e mi sono dedicato alla ricerca del pirolo-centro-del-mondo

Come ogni folignate sa esiste un pirolo di colore rosso che fu considerato il centro del mondo in base a queste premesse:

  • l’Italia è il centro del mondo (non ci sono dubbi a riguardo: basta considerare che è equidistante dal Polo e dall’Equatore)
  • l’Umbria è il centro dell’Italia (a metà strada tra le Alpi e il Mediterraneo)
  • Foligno è il cuore dell’Umbria, compresa tra Gubbio (estremità Nord), Terni (estremità Sud), Orvieto (estremità Ovest) e Norcia (estremità Est)
  • nel centro di Foligno c’era un caffè; si chiamava Gran Caffè Sassovivo e nel caffè c’era una sala biliardi; al centro della sala c’era il biliardo centrale al centro del quale c’erano i rituali 5 piroli (a Bologna li chiamiamo birilli); tra i 4 piroli bianchi ce n’è uno rosso: il centro del mondo!

foli

E qui cominciano i misteri.

Che fine ha fatto quel biliardo?

Gran Caffè Sassovivo non esiste più. C’è una banca al posto suo.

Qualcuno mormora che quel biliardo sia in possesso di un facoltoso professionista.

(non manca chi sostiene che quel biliardo servisse un tempo ad arredare una casa di tolleranza; ma all’Antico Caffè della Piazza smentiscono sdegnati)

Tornerò a Foligno e proseguirò le indagini.

Published in: on settembre 5, 2020 at 5:03 PM  Comments (3)  

Dalla Calabria alla Sicilia con una pista ciclabile? Si può fare, si può fare…

Quando ho saputo che un ministro della nostra Repubblica delle Banane ha ipotizzato una pista ciclabile attraverso lo Stretto non sapevo se ridere o piangere.

Motivi per piangere ce ne sarebbero. Ma che minchia di governo è? Non riusciamo a evitare l’acqua alta a Venezia, gli ingorghi nel Raccordo Anulare, i disastri ferroviari ecc ecc e pensiamo ancora ai ponti faraonici?

pont

Però è meglio ridere che piangere.

Quindi espongo alcune ideuzze all’immancabile Commissione, sperando di essere cooptato.

  1. Pista ciclabile sopra le nuvole. Sarebbe una grande attrattiva turistica. Percorrere l’Arcobaleno da Gioia Tauro a Taormina mentre dal cielo Judy Garland canta OVER THE RAINBOW. Non è difficile: basta vivere in un cartone animato.
  2. Pista ciclabile sopra l’acqua (già progettata dall’ing. Cane). Presenta alcune difficoltà. Come ogni ciclista sa lo spostamento d’aria provocato dai veicoli e dai treni crea problemi di stabilità. A questo inconveniente si può ovviare obbligando tutti a viaggiare a passo d’uomo oppure riservando ai ciclisti una pista centrale, con due quinte laterali di alberi (almeno 40 metri di larghezza ciascuna)
  3. Pista ciclabile in fondo al mare. Basterà che Mosè divida le acque tra Tirreno e lo Ionio a intervalli regolari. Attenzione! Anche Mosè ha bisogno di riposarsi! Perciò sarà opportuno assumere almeno 36 Mosè per i necessari turni.
  4. Spostamento della Sicilia. Usando appositi martinetti e impiegando qualche milione di operai l’isola sarà traslata verso Nord più o meno all’altezza di Maratea. I costi potranno essere ridotti affidando la direzione dei lavori a Polifemo e agli altri Ciclopi (durante l’esecuzione dell’opera si mangerebbero tutti gli operai)

mos

Published in: on settembre 4, 2020 at 12:16 PM  Comments (6)  
Tags: , ,

Mi rivolgo ai tanti “odiatori” di Armine Comesiscrive

Per chi non lo sapesse sono denominati haters (da to hate, odiare) quelli che passano il loro tempo a insultare tramite internet questo o quel personaggio, questa o quella istituzione.

Lo fanno perché non hanno un cazzo da fare perché la loro mente non è impegnata in modo totale da attività di autoformazione? O perché li pagano? O per altri misteriosi motivi?
harun

Pare che alcuni di loro si accaniscano con questa modella armena (sfila per Gucci) che ha una bellezza tutta sua. Soprattutto ha un naso che ricorda la prua di un rompighiaccio.

Voglio farvi sapere, signori haters, che la bellezza è un fatto puramente soggettivo.

A voi piacciono i faccini banali di Barbie? Cazzi vostri è un vostro diritto ammirarla, la biondina.

Io sono talmente vecchio da ricordare che agli inizi la bellezza esotica di Naomi Campbell a molti non piaceva.
barbnaom

In conclusione, la bellezza non convenzionale di Armine mi affascina. E non aggiungo altro perché mia moglie è molto gelosa.

Published in: on settembre 1, 2020 at 1:34 PM  Lascia un commento