Ciao, Ennio

Ho ascoltato per tutta la mattina il cd con le musiche del maestro Morricone.

Sono commosso fino alle lacrime. Davvero. Non aggiungo altre parole. Non è necessario.
missrrmeglioaddiooro

Published in: on luglio 6, 2020 at 1:38 pm  Comments (2)  
Tags: ,

sull’abuso della parola CROLLO

Come piace ai giornalisti questa parola melodrammatica!

CROLLO!!!!!

Andrebbe usata con molta parsimonia, riservandola a vere tragedie come questa (ormai dimenticata)
cro
Le Torri di Manhattan non ci sono più. Prima svettavano verso il cielo e poi sono crollate. Quello è veramente un crollo, non il calo del prezzo della benzina (che poi sono soltanto 30 o 40 centesimi al litro, a seconda delle compagnie).

Ecco altri esempi, presi dalla carta stampata e dai tg degli ultimi 2 giorni.

“crollo dei passeggeri sui bus” (e abbassare il prezzo dei biglietti? no, eh?)

“crollo demografico, non si nasce più” (lo afferma il sen. Scilipoti; ma mi dicono che la madre dei cretini è sempre incinta)

“crolla la vendita delle mascherine” (per mesi e mesi tutti andavano a farne incetta, anche in confezioni da 50; logicamente il mercato si è saturato)

“crollo del turismo” (dalla foto qua sotto non si direbbe)
crolaa

“crollo verticale della Lega” (non mi sembra tanto verticale; comunque provate a sostituire Salvini con qualcuno meno rozzo…)

Published in: on luglio 6, 2020 at 8:09 am  Comments (2)