C’è ancora l’esame di maturità?

Sono andato a leggere, tra i post degli anni scorsi, le tracce balorde che proponevo per la prova scritta.

Nel 2009 suggerivo questo testo

Nel 2010 il testo da analizzare era questo

Nel 2017 il testo da analizzare era questo

Nel 2018 il testo da analizzare era questo

Nel 2019 il testo da analizzare era questo.

Non potevo prevedere che la realtà si sarebbe dimostrata molto più balorda di me.
matur

In questi 3 mesi sono saltate fuori varie proposte.

  • L’esame? non lo facciamo per niente! Poi sì, lo facciamo; poi no, poi forse.
  • Sì, facciamo una prova orale e niente più (tra un candidato e l’altro passerà una speciale squadra di sanificatori)
  • il candidato dovrà trovare analogie tra il pulcino Pio, il passero solitario di Leopardi e l’uccellino di Del Piero (naa, troppo nozionistico!)
  • il candidato dovrà dire unicamente cosa farà da grande (non il virologo, per carità)
  • il candidato dovrà rispondere all’epocale domanda: l’epidemia ci renderà migliori o peggiori?
  • i prof saranno esaminati da appositi termo scanner; se oltrepassano i 37° centigradi saranno immediatamente sostituiti dal primo che passa davanti alla scuola

Comunque una cosa è certa. Supererà la prova il 100% degli iscritti.

Anche il più incapace degli avvocati potrà vincere un eventuale ricorso per un’eventuale bocciatura. Anche se il candidato rifiuterà di aprire bocca, anche se piscerà sul banco degli esaminatori.

Published in: on giugno 4, 2020 at 11:48 am  Comments (2)  
Tags: , ,