Ricomincerò dal Boccaccio?

Forse non sapremmo niente della terribile Peste Nera che spopolò Firenze nel 1348 se non ci fosse il Decamerone.
decamAllora, come sapete, 7 giovanotte e 3 giovanotti fuggirono dalla città impestata e si rifugiarono in una villa dimolto lontana. Fuga temporanea (dopo 10 giorni torneranno a Firenze) dallo stress e dalla malinconia.

Se fosse stato ai nostri tempi avrebbero dovuto compilare il modulo di autodichiarazione ai sensi degli art 46 e 47 del D.P.R. n.445/2000, dichiarando che “lo spostamento è determinato da motivi di salute psichica” (Dioneo avrebbe specificato “mi sono rotto i coglioni!”)
boccacc

In attesa di tornare alla normalità sto pensando scrivere anch’io un centinaio una trentina una dozzina qualche breve novella per vivacizzare il mio ozio.

Naturalmente so di non valere neanche l’unghia del mignolo di messer Boccaccio.

I miei raccontini non avranno né l’ironia di Abraam il giudeo (è nella prima giornata) né il pathos di Federigo degli Alberighi (quinta giornata) né la comicità di Frate Cipolla (sesta giornata). Ma forse piaceranno.

Published in: on aprile 23, 2020 at 4:13 PM  Comments (3)  
Tags: