Buone intenzioni e idee sbagliate – 3 grandi NON VERITA’ fottono i giovani americani

Tra i libri che mi hanno regalato per il mio compleanno THE CODDLING OF THE AMERICAN MIND ha un posto d’onore. Non è facile da tradurre, fin dal titolo (il verbo to coddle si può tradurre con coccolare, proteggere, trattare con l’indulgenza riservata ai bambini )
coddle

In sintesi i due autori (J. Haidt e G. Lukianoff) vogliono capovolgere 3 fallacie (eufemismo per cazzate) che riempiono da decenni l’educazione americana, partendo dalle scuole primarie fino alle aule universitarie.

Ecco le fallacie (insegnate da un certo Misopono, oracolo del Dio dell’Ignoranza, ed enunciate in una grotta alle pendici del monte Olimpo, per il modico esborso di 100 euri a testa)

  1. Quello che non ti uccide ti rende più debole (in altre parole, l’ossessione della FRAGILITA’)
  2. Lasciati guidare dai tuoi sentimenti (ovvero, l’esaltazione dell’EMOTIVITA’)
  3. Convìnciti che la vita è una battaglia tra i Buoni e i Cattivi (l’antico schema manicheo: Male contro Bene)

Soprattutto questa Terza Fallacia rende difficile (quasi impossibile) risolvere razionalmente i problemi della convivenza. Molti sono gli esempi citati.

  • negli Stati Uniti si contrappongono i Democratici e i Repubblicani; chi è vittima della Terza Fallacia è convinto che tutti quelli dell’altro partito sono degli spregevoli furfanti, qualsiasi cosa dicano o facciano; analogamente il popolo americano si può dividere tra chi apprezza la religiosità (in diverse forme) e chi la detesta, ritenendo che ostacoli sistematicamente il progresso sociale e civile; il dialogo è pressoché impossibile tra i due gruppi (eppure sarebbe utilissimo dialogare)
  • l’emotività dovrebbe essere controllata dalla ragione; pensate a quanti danni provoca invece la Seconda Fallacia; pensate (questo lo aggiungo io) all’irrazionalità reciproca tra lo Stato Israeliano e il mondo islamico (qualsiasi persona ragionevole sa che si dovrà trovare un accordo prima o poi)
  • alla radice della Seconda e della Terza c’è la Prima Fallacia; cito (pag 177): “noi ci sforziamo di convincere i nostri bambini che il mondo è pieno di pericoli; le strade, i giardini pubblici, i gabinetti della scuola sono popolati da mostri; loro crescono pieni di ansia e si preparano ad abbracciare la Fallacia di Noi contro Loro (cioè la vita è un’interminabile battaglia tra Buoni e Cattivi)”; così nasce la xenofobia; così loro si sentono insicuri fin da piccoli e poi, entrando nelle high schools e all’università, non si chiederanno se un’idea è giusta o no, se un libro è bello o meno, se una persona è interessante o no, ma se è pericolosa o dà sicurezza.
Published in: on marzo 29, 2020 at 6:28 pm  Comments (5)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2020/03/29/buone-intenzioni-e-idee-sbagliate-3-grandi-non-verita-fottono-i-giovani-americani/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Tre precetti per governare la gente, sostanzialmente.
    Un gregge perfetto 🙂

    Moz-

    Piace a 1 persona

    • Ho tralasciato per amore di brevità alcuni esempi troppo legati alla realtà americana.
      Forse, nei prossimi post, citerò il caso di Lenore Skenazy (giornalista di NYC, è stata definita “America’s Worst Mom” per una sua iniziativa)

      "Mi piace"

  2. Manca un tuo commento sulla prima falsità: quella emozionale di dire che quello che non ti ammazza ti rende più debole.

    Piace a 1 persona

    • E’ vero. Non ho sviluppato il tema a sufficienza.
      Gli autori se la prendono con il “Safetysm”, l’atteggiamento iperprotettivo dei genitori americani che vogliono proteggere i loro pargoli in modo esagerato.
      Tornerò sull’argomento.
      N.B: L’affermazione capovolge la massima di F. Nietzsche “Quello che non ti uccide ti rende più forte” (da ECCE HOMO, primo capitolo, secondo paragrafo)

      "Mi piace"

  3. […] Premesso ciò, mantengo quel che promisi il 30 marzo ultimo scorso, a proposito dell’ossessione della fragilità […]

    "Mi piace"


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: