ODIO LA TELEVISIONE (soprattutto in questi giorni)

Meno male che ci sono i film di SKYCINEMA.

Non sono tutti di altissimo livello, ma offrono un ampio ventaglio. Ce n’è per tutti, da RITORNO AL FUTURO a CLOSE ENEMIES, da Walter Veltroni a Edwige Fenech.

In particolare ho apprezzato IL VERDETTO, con una strepitosa Emma Thompson, programmato più volte. Ne ho già parlato qui e, prima o poi, gli dedicherò tutto lo spazio che merita.

Aggiungo GHOST, mandato in onda questo pomeriggio. Non è un capolavoro, ma ha dei bei momenti.
act
gost

A parte certi film, dicevo, la tv in questi giorni è ansiogena al 12° grado Mercalli. Telegiornali in cui si parla solo di una cosa, discorsi di Conte (tutto impettito e visibilmente soddisfatto: sta pensando che i libri di storia parleranno di lui?). Anche nelle previsioni del tempo ci rompono le palle con la quarantena.

Per non parlare dei talksciò, dove c’è la gara a chi le spara più grosse: “Non serve a niente superare l’emergenza sanitaria se poi le fabbriche devono chiudere!” “Cosa faceva il governo quando il vairus incubava dal nord al sud?” “Avete visto che a Bibbiano stanno tutti bene?” ecc

Per sfogarmi ho bisogno di aprire la finestra preparandomi al flash mob. Sono incerto se intonare “Fratelli d’Italia” o una celebre ballata rinascimentale dove si narra di Fanfulla da Lodi, cavaliere di gran rinomanza, che una notte si unì in una stanza a una dama di facili amor.

Published in: on marzo 14, 2020 at 12:21 pm  Comments (4)