Tre o quattro cose che forse non sapete di NINOTCHKA (in attesa di LA PRIMA VACANZA NON SI SCORDA MAI)

Abbiamo votato: 4 voti contro 3 hanno deciso che questo pomeriggio andremo al Medica per vedere PREMIERES VACANCES, commedia francese.

Magari mi piacerà e forse ne parlerò nel prossimo post.

Ma adesso mi torna in mente una delle più belle commedie di sempre.
ninot
Ho il dvd di NINOTCHKA. 110 minuti di pura gioia. Una girandola incredibile di battute (magari poi ve racconto una) diretta dal grande Ernst Lubitsch e interpretata da Greta Garbo e da Melvyn Douglas (i due che ridono qua sopra).

TRAMA ESSENZIALE. La compagna Nina Ivanovna Yakushova è inviata a Parigi dal governo sovietico per un’importante missione commerciale. La sua incrollabile fede comunista si sgretola progressivamente di fronte alla gioia di vivere del mondo borghese e al corteggiamento del conte Leon.
leon

Come promesso, ecco alcune curiosità sul film:

  • in NINOTCHKA si prende per il cul si satireggia la dittatura sovietica; di conseguenza qualche gerarca fascista pensò di sfruttarlo a scopi propagandistici; ma non se ne fece niente: anzitutto Lubitsch (il regista) e i suoi collaboratori (Billy Wilder, Walter Reisch ecc) erano ebrei (non era di moda nel 1939 essere ebrei) e poi apparivano evidenti somiglianze tra il comunismo staliniano e il fascismo, accomunati dall’odio verso la Francia e in genere verso l’Occidente demo-pluto-massonico.
  • una delle battute della compagna Yakushova (ancora entusiasta di Stalin): “le purghe sono andate benissimo! ci sono meno russi, ma sono migliori!!!”
  • Melvyn Douglas, il conte innamorato, meritava l’Oscar; venne compensato con una statuetta dorata 40 anni dopo (per il ruolo di Benjamin in OLTRE IL GIARDINO)
  • il film è stato girato interamente a Hollywood; la scena sulla Tour Eiffel è dovuta alla prodigiosa abilità dello scenografo Cedric Gibbons.

ninotch

Published in: on giugno 22, 2019 at 7:03 am  Comments (2)  
Tags: