Corso pratico di legittima difesa. Lezione 2: De scocciatoribus sterminazione

Scocciatore/scocciatrice è colui/colei che attenta alla tua qualità di vita.

Hai ovviamente diritto di difenderti uccidendolo o, almeno, impedendogli di agire.

Elenco qui alcune tra le numerosissime tipologie di Scocciatorius Scocciatororum, suggerendo le procedure opportune per la doverosa sterminazione.

  • Scocciatorius Automobilisticus – Infiniti sono i casi in cui scatena in te impulsi omicidi. Ad esempio quando aspetti che esca dal parcheggio e lui/lei si attacca al telefonino. Per eliminarlo/a propongo lo strangolamento (foto 1) o, in alternativa, segnalare il suo modo scorretto di parcheggiare al servizio rimozione (detto anche Carro Attrezzi).
  • Scocciatorius Gastronomicus – Trattasi di un cialtrone che magari manco lo conosci, ma si sente autorizzato a romperti le scatole su come si cucina le canard à l’orange o su quale vino si abbina all’erbazzone; non sta mai zitto (peggio di Salvini): averlo accanto a tavola è un’atroce tortura; un buon bicchiere di veleno (foto 2) lo farà tacere.
  • Scocciatorius Gazzettasportivus – C’è chi pratica lo sport (a tutte le età) e c’è chi ne parla soltanto; conosce a memoria il roster dei Toronto Raptors e, nei rarissimi casi in cui prende in mano un quotidiano non specializzato, la prima cosa di cui va a cercare notizie è il match Piacenza-Imolese; suggerisco di darlo in pasto a un pitone (foto 3) o, in alternativa, praticare la lobotomia (operazione ardua: difficile trovare il cervello…)
  • Scocciatorius Tronumdispadus – Analogamente allo Scocciatorius precedente c’è chi dedica la propria vita alle serie televisive invece di vivere autenticamente la propria; esiste solo per aspettare la settimana successiva e durante le ferie si rivede le puntate registrate; scopre che non sai praticamente nulla di GAME OF THRONES? comincia a raccontarti la trama dalla prima stagione; scopre che qualcosa hai visto? disquisisce sulle somiglianze e le differenze con il SIGNORE DEGLI ANELLI; in entrambi i casi non esitare: estrai lo spadone dal fodero e fallo a fettine (in alternativa va bene anche una mazza ferrata)

brasivelenpionmazza

Published in: on maggio 26, 2019 at 10:20 am  Lascia un commento