Ciao, Marius

Marius Marenco, chi era costui?

Non chiedere ai vegliardi come me chi era Marenco, mitico personaggio radiofonico (ALTO GRADIMENTO) e televisivo (INDIETRO TUTTA) degli anni ’70 e ’80.

Ai più giovani, forse, bisogna spiegare qualcosa.

C’era la RAI, ancora non impegnata a contenere affannosamente l’avanzata della concorrenza.

E c’era una grande libertà espressiva (ereditata oggi da trasmissioni come IL RUGGITO DEL CONIGLIO o UN GIORNO DA PECORA, molto divertenti ma meno graffianti).

C’erano le surreali Poesie di Marenco (ne citerò un paio alla fine di questo postaccio) che cominciavano quasi sempre con “tu sei…”: tu sei un elefante, tu sei una caserma, tu sei un americano ecc

Ma la creazione marenchiana più riuscita era il colonnello Buttiglione.

Buttiglione chiamava al telefono i 2 conduttori di ALTO GRADIMENTO (Arbore e Boncompagni) annunciando buffe catastrofi: “un camion ha avuto un incidente nel cortile centrale del comando interinale della caserma generale…”.

Seguivano richieste surreali: “mi dovreste arpionare le casse delle pratiche…”

N. B. Oggi non corri alcun rischio a ridicolizzate un colonnello. Ma nel 1970 c’era poco da scherzare. Protestarono in molti, ci fu un’interrogazione parlamentare; qualcuno scrisse (con eroico sprezzo del ridicolo) che si trattava di “alto tradimento del buongusto”

Andò a finire che Buttiglione fu promosso (promoveatur ut amoveatur) e non se ne parlò più.
butt

(dalle poesie di M. Marenco)

IL PORCO

Tu sei un porco

tutti vedono subito che sei un porco

dal fatto che abiti in un porcile.

Tu sei rosa con chiazze di sporco.

Tua moglie è una porca.

Le tue setole pungicano

la tua coda è un punto interrogativo

e perciò fa pensare

a fare delle grandi porcate.

il tuo grugnito è pieno

è felice

tu sei fantastico, o porco.

Tu puzzi ma sei pieno di gioia.

 

L’UOMO DI SINISTRA

Tu stai a sinistra

ma non sei un uomo di sinistra

perché quelli sono servi dei padroni.

E allora tu stai più a sinistra della sinistra

ma non sei un uomo della sinistra della sinistra

perché quelli sono servi dei padroni.

E allora tu stai a sinistra della sinistra della sinistra

ma tu non sei un uomo della sinistra della sinistra della sinistra

perché quelli (e si va avanti così all’infinito…)

Published in: on marzo 18, 2019 at 12:33 pm  Lascia un commento  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2019/03/18/ciao-marius/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: