MARIA REGINA DI SCOZIA (Avviso ai naviganti! Aspettatevi una Margot Robbie molto diversa da quella di THE WOLF OF WS!)

Filmone britannico che abbiamo visto con molto piacere.
saoirs
Avrà forse l’Oscar per i Costumi.

Per le attrici la vedo più difficile.

Un po’ legnosa S. Ronan (mi dispiace molto dirlo, perché l’ho molto apprezzata nei suoi primi film). Qualche possibilità in più per M. Robbie come non protagonista.

Bisogna dire che interpretare Elisabetta I non è facile.

Bisogna scegliere tra due personalità: era davvero un maschiaccio, costretta ad aggrapparsi al suo trono e quindi a comportarsi cinicamente come fanno gli uomini di potere? oppure era molto femminile e quindi spinta a invidiare le donne più belle di lei?

In questo caso M. Robbie è piena d’invidia.

Di fatto Elisabetta era uno scorfan era meno giovane (9 anni) e meno bella della cugina Maria. Lo so con certezza perché c’ero (grazie alla macchina di Leonardo qui descritta). Quando il vaiolo le rovinò la pelle la Vergine Incoronata si ricoprì la faccia con uno strato di belletto, ma c’era poco da fare…

Nel sottofinale le due regine si incontrano in una scena molto teatrale (storicamente mai avvenuta; riuscirono benissimo a odiarsi a distanza) in cui sembra che la politica non c’entri niente.
movie
Ma la politica c’entrava eccome!

E c’era la misoginia di quei secoli in cui la moglie valeva meno di un buon cane da caccia. “Una donna sul trono è la sventura più grande!” tuona il calvinista Knox… e ascoltando le sue furibonde invettive contro la “regina delle prostitute” mi vengono in mente le poco garbate parole di Jeremy Corbyn verso la sua avversaria May.

“Be polite, please, mister Corbyn!”knoxcorb

Published in: on gennaio 20, 2019 at 8:54 pm  Comments (1)